Giorno: 18 settembre 2016

18 settembre 2016 0

Droga ad Alatri, 29enne arrestato per detenzione di hashish

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Alatri – Lo hanno trovato in possesso di hashish e lo hanno arrestato. A finire nella rete dei controlli dei carabinieri della compagnia di Alatri comnandata dal Maggiore Antonio Contente, è stato un 29enne del posto, già noto per reati specifici, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane controllato alla guida della propria autovettura, a seguito di perquisizione personale e veicolare è stato sorpreso in possesso di 38 grammi di hashish, suddiviso in dosi ed occultato all’interno del veicolo. La perquisizione domiciliare successiva ha permesso di trovare nella sue disponibilità ulteriori 50 grammi della stessa droga, già pronto per lo spaccio. La sostanza rinvenuta per complessivi 88 grammi è stata sottoposta a sequestro. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato arrestato e gli sono stati concessi i domiciliari in attesa di rito direttissimo. Er. Amedei

18 settembre 2016 0

Incidente stradale sulla Casilina a Cervaro

Di admin

Cervaro – Disagi alla viabilità e un ferito è il bilancio di un incidente stradale avvenuto questa sera poco dopo le 20 sulla via Casilina a Cervaro in località Sordella. All’incrocio, per cause ancora la vaglio dei carabinieri, una vettura avrebbe tamponato violentemente una seconda auto. A favorire il sinistro, forse un momento di distrazione, ma certamente l’asfalto reso viscido dalla pioggia che per tutta la giornata non ha smesso di cadere. Sul posto, oltre a due pattuglie dei carabinieri, è arrivata una ambulanza per soccorrere il ferito che,m non sarebbe in gravi condizioni. Le auto sulla strada oltre ai rottami disseminati sulle corsie, hanno ostacolato il traffico creando lunghe file. Er. Amedei

18 settembre 2016 0

Pedaggio per accedere all’Albaneta di Montecassino, la passeggiata sulla Cavendish Road rischia di saltare

Di admin

Cassino – “Alla riscoperta della Cavendish Road”, la manifestaziuone che ha contribuito a riscoprire quello che è un vero “monumento storico” quest’anno rischia di non svolgersi tanto che Angelo Fardelli, presidente dell’associazione che la organizza, la “Cassino città per la Pace”, ha annunciato di aver congelato l’appuntamento di domenica prossima a causa di una inaspettata richiesta di danaro, come pedaggio, giunta dall’affittuario delle terre dei Monaci Benedettini dell’Albaneta. L’annuncio arriva con un comunicato stampa che riceviamo e pubblichiamo. “La Cavendish Road fu costruita dai genieri neozelandesi durante il conflitto mondiale e fu percorsa dai cairesi e dalle famose “parrelle”, le donne di Caira che trasportavano le attrezzature, il cibo e l’acqua in testa per i loro uomini che ricostruivano Montecassino, ed è stato per decenni sentiero religioso in occasione della Pentecoste. Da oggi, per percorrere la Cavendish Road, si paga un dazio. A chiederlo all’Associazione Cassino città per la Pace che per il quarto anno consecutivo ha organizzato la camminata “Alla riscoperta della Cavendish Road”, è l’affittuario della strada e di altri beni storici e naturalistici appartenenti all’Abbazia di Montecassino. “Non possiamo cambiare lo scopo dell’iniziativa – spiega il Presidente dell’Associazione Angelo Fardelli – Siamo una Onlus e non ci muoviamo a scopo di lucro. Non possiamo quindi chiedere denaro alle cinquecento persone che anche quest’anno si sono iscritte, per pagare l’accesso ad un sentiero che da sempre rappresenta un monumento storico e naturalistico e che grazie alla nostra e ad altre associazioni del territorio, è stato riscoperto, ripulito e riportato alla luce”. Locandine pronte, richiesta di autorizzazione all’Abbazia inviata, evento già ampiamente pubblicizzato sui canali on line, inviti all’Ambasciata Polacca arrivati con tanto di risposta positiva, patrocini gratuiti dal Comune di Cassino, dal Consiglio regionale del Lazio, dalla Camera di Commercio, iscrizioni già effettuate, organizzazione e logistica pronte. “Abbiamo chiesto già cinque euro a persona per il pranzo, un primo un secondo e un contorno con una bottiglietta di acqua più l’assicurazione a persona. Si tratta di spese vive, reali, materiali. Collaboriamo con altre associazioni storiche e abbiamo ricevuto il contributo materiale di alcune attività commerciali che abbiamo ringraziato sulla locandina. L’organizzazione e la logistica sono complesse e necessitano di tanto impegno – spiega Angelo Fardelli – Pagare un pedaggio per arrivare al monumento Polacco al quale deporre dei fiori come facciamo da tre anni, ci sembra una richiesta assurda e che non ha ragione di esistere. Ringraziamo il Comune di Cassino per averci dato il patrocinio gratuito e lo invitiamo a ragionare su questa vicenda. Su quella strada c’è ancora a terra il sudore dei nostri genitori e dei nostri nonni che l’hanno percorsa per ricostruire Montecassino, oltre al sangue di chi ci ha lasciato la vita per dare un futuro a tutti noi. Non concepiamo assolutamente la richiesta di dover pagare. Credo che già noi cassinati abbiamo pagato abbastanza e queste iniziative, come la camminata lungo la Cavendish Road, servano proprio a rilanciare in ogni occasione il monito della pace”. L’Associazione si scusa quindi con tutti i cinquecento iscritti che anche quest’anno erano pronti per percorrere il sentiero immerso nei boschi che dalla località Monacato di Caira arriva fino a Montecassino. “Ci dispiace tantissimo, ma non possiamo pagare un pedaggio dopo che abbiamo ripulito il sentiero e da tre anni lo abbiamo riportato alla luce e fatto conoscere a tutti, compresi gli stesso cittadini di Cassino che non erano a conoscenza di un monumento di così grande valore storico. Per ora “congeliamo” la camminata”. L’evento è dunque sospeso. Il 9 ottobre, nessun dazio invece per percorrere il Tratturo dei pellegrini da Olivella a Valleluce con il patrocinio del comune di Sant’Elia Fiumerapido e pranzo a Olivella”.

18 settembre 2016 0

Basket: La Virtus a Scafati nella sesta di pre campionato

Di redazionecassino1

Per la sesta amichevole di pre campionato la Virtus Cassino rende visita alla Givova Scafati, formazione che militerà nel Campionato Nazionale di Serie A2 per la prossima stagione agoniastica 2016 – 17 e che detiene la Coppa Italia del 2015-16 . I padroni di casa sono in preparazione per il prossimo week end , 23- 24 settembre, il fine settimana della Supercoppa organizzata dalla Lega Nazionale Pallacanestro e che vedrà come palcoscenico l’Unipol Arena di Casalecchio di Reno a Bologna . Sarà così Bologna ad ospitare, dal 23 al 24 settembre, la prima edizione della Supercoppa , il nuovo evento della Lega Nazionale Pallacanestro che celebrerà l’inizio della stagione agonistica di serie A2 , mettendo a confronto le migliori squadre di campionato e Coppa Italia del 2015/2016. La manifestazione come detto si svolgerà nello scenario della Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna), già teatro di alcuni dei più prestigiosi eventi di pallacanestro nazionali ed internazionali. Vi prenderanno parte, in rappresentanza del campionato di A2 della scorsa stagione : la Fortitudo Bologna (finalista playoff, seconda classificata) e la Treviso dei canestri (miglior semifinalista, vincitrice stagione regolare); mentre in rappresentanza dei protagonisti della Coppa Italia della scorsa stagione ,appunto la Givova Basket Scafati (vincitrice) e la Pallacanestro Mantovana (finalista). Si può comprendere dunque che per la BPC Virtus Cassino l’impegno era di quelli molto impegnativi . E tale si è rivelato . Bisogna comunque dire che l’approccio al match è stato davvero eccellente per gli uomini di coach Vettese. Infatti i cassinati si sono aggiudicati il primo quarto con molta autorevolezza , 23 a 18 . Poi la grande qualità dei padroni di casa ha preso il sopravvento . I campani con un secondo quarto da urlo segnano a ripetizione travolgendo i cassinati , 34 a 15 . Più equilibrio nel terzo e quarto mini tempo che però restano sempre in controllo dei padroni di casa . La sensazione generale è quella di una buona crescita collettiva del team cassinate anche per la predisposizione al gioco collettivo dei singoli nella fase offensiva . Gli aspetti difensivi non possono essere presi in considerazione al momento anche in considerazione del valore tecnico degli avversari . Ancora sugli scudi infatti i cecchini campani , Crow e Fischer che dimostrano ad ogni piè sospinto tutta la loro capacità balistica . La BPC Virtus Cassino sarà attesa ora dal match di mercoledì prossimo ad Agropoli , sempre contro un avversario di serie superiore . Il team di coach Finelli infatti milita nel campionato di serie A2 . Si giocherà al Pala Di Concilio alle 18.00 di mercoledì prossimo , 21 settembre . Così coach Vettese a fine gara quando ormai siamo a sole due settimane dal via del Campionato di serie B «Ovviamente non ci interessava assolutamente il punteggio, volevamo vedere volontà e atteggiamento al cospetto di un avversario di questo livello . E devo dire che abbiamo raccolto spunti di riflessione che in gran parte sono positivi, anche se, essendo a quindici giorni dall’inizio degli impegni ufficiali ( 1 ottobre p.v., in casa dei Tigers Forlì per la prima di campionato nazionale di serie B, ndr) , è d’obbligo pensare si possa fare meglio, e pertanto rimango convinto che ci sia ancora da lavorare. Però anche stasera abbiamo continuato a provare alcuni aspetti tanto in attacco quanto in difesa e, per essere una partita in campo avverso, contro un avversario che nel prossimo week end si giocherà il primo impegno ufficiale, devo dire che è andata bene, soprattutto ripeto contro una squadra come Scafati che è una delle pretendenti al salto di categoria. Buona la risposta al test da parte di tutti ». Di seguito i parziali ed i numeri del match .

GIVOVA SCAFATI: De Martino n. e., Fischer 18, Williams 12, Di Palma n. e., Crow 17, Panzini 5, Fantoni 15, Baldassarre 9, Ammannato n. e., Perez, Matrone 4, Santiangeli 10. ALLENATORE: Zanchi A.. ASS. ALLENATORE: Di Martino U..

BPC VIRTUS CASSINO: Giampaoli 5, Quartuccio, Guglielmo n.e., Sergio 7, Marsili 6, Poti’ n.e., , Del Testa 12, Valesin 7, Bagnoli 18, Serra, Birindelli 4. ALLENATORE: Vettese L.

ARBITRI: Pagano Marco di Scafati (Sa) e Di Martino Vincenzo di Santa Maria La Carità (Na). NOTE: Parziali: 18-23; 34-15; 21-13; 17-8. Spettatori: 300 circa.

18 settembre 2016 0

“Il calcio incontra la disabilità” Triangolare di calcio, vince S.Elia su Drink Team Lord e Tibia e Peroni

Di redazionecassino1

Giornata di sport e solidarietà nel pomeriggio di ieri allo stadio “V. Pomella” di Sant’Elia Fiumerapido, organizzata dall’Associazione “Sport No Frontiere” di Cassino ed il CSI- Cassino, per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della disabilità nell’ambito del progetto “Il calcio incontra la disabilità”. L’intero progetto rientra negli obiettivi che l’associazione “Sport No Frontiere” come ha sottolineato il presidente del sodalizio cassinate, Valeria Santini – porta avanti da tempo e che si prefigge di promuovere lo sport fra le persone affette da handicap quale veicolo di aggregazione e integrazione delle stesse nella società civile. “Un evento di rilevanza notevole – ha sottolineato l’assessore alla cultura del comune di Sant’Elia Fiumerapido – dott.ssa Anna Lisa Fionda – presente all’evento, un’iniziativa che deve essere ripetuta nel tempo, per avvicinare i disabili alla pratica sportiva attiva, quale veicolo non solo di integrazione, ma anche di benessere fisico”. La dott.ssa Fionda, ha, inoltre voluto ringraziare anche il patron del CSI – Cassino, Mario Scuro, il suo staff organizzativo ed arbitrale, tutte le formazioni che hanno partecipato al triangolare, rendendo la giornata una festa di sport e divertimento per i ragazzi disabili presenti. Sotto l’aspetto agonistico, un triangolare di calcio a 11, che ha visto impegnate le formazioni Drink Team Lord, Tibia e Peroni e S. Elia. Tre incontri a punteggio, della durata di trentacinque minuti ciascuno. Si è iniziato con il match fra Drink Team Lord e la compagine locale S. Elia, vinto dai padroni di casa per 7 a 0 e che ha assegnato i primi tre punti in classifica. A seguire lo scontro fra la perdente, Drink Team Lord, del primo incontro e Tibia e Peroni. La formazione di Valleluce, deve arrendersi alla supremazia della squadra cassinate, trascinata da Igor Fonte, autore anche di una delle tre marcature, che ha decretato il successo della squadra cassinate, oltre che da tutti gli altri componenti la compagine. Incontro combattuto per tutti i trentacinque minuti regolamentari che ha visto l’affermazione di Fonte Leone e C. per 3 a 1. Finale del triangolare, quindi, fra S. Elia e Tibia e Peroni conclusosi con la vittoria di misura della formazione di casa per 1 a 0 che ha permesso alla stessa di aggiudicarsi, con sei punti in classifica, il triangolare. Impeccabile la direzione arbitrale dei signori Corso, Sacco e Scafi. F. Pensabene