Giorno: 25 settembre 2016

25 settembre 2016 0

Manifestazione nazionale contro la direttiva Bolkestein, parteciperano anche ambualanti e stabilimenti di Latina e Frosinone

Di Antonio Nardelli
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Saranno almeno 2000 gli ambulanti delle Provincie di Latina e di Frosinone che la Associazione Imprese Oggi, insieme alle altre promotrici, è riuscita a mobilitare per la Manifestazione Nazionale contro la Direttiva Bolkestein che si svolgerà a Roma il prossimo mercoledì 28 settembre.

Partiranno con ben 4 pullman da Fondi, da Formia, da Latina e da S. Giorgio a Liri, ma raggiungeranno Roma anche con i treni da Cisterna, da Frosinone, da Cassino e da Valmontone.

Ad essi si sono aggiungeranno anche gli stabilimenti balneari della Provincia di Latina ed altre categorie commerciali decideranno lunedì prossimo la loro partecipazione.

Forte e coesa è stata dunque la risposta degli operatori che hanno compreso la posta in gioco che riguarda il futuro delle proprie attività ed il mezzo attraverso cui sostengono le loro famiglie.

Ricordiamo che è in gioco la titolarità delle concessioni, che scadranno il 5 luglio 2017, che dovranno essere messe a Bando per una durata limitata a soli 7, 9 o 12 anni.

Nelle Provincie di Latina e di Frosinone ciò riguarda circa 4.000 aziende ambulanti, che svolgono la loro attività in ben 120 mercati settimanali ed in oltre 40 mercati giornalieri, che offrono lavoro ad oltre 30.000 aziende e collaboratori.

Parliamo di un aggregato umano paragonabile per dimensioni ai dipendenti ed addetti della ex FIAT di Cassino.

Proprio per questa ragione ben 17 Sindaci ed Amministrazioni Comunali delle due Provincie (Cori, Sezze, Maenza, Roccagorga, Priverno, Terracina, Monte S. Biagio, Sperlonga, Fondi, Lenola, Pastena, Pico, S. Giorgio a Liri, Coreno Ausonio, Spigno Saturnia, SS. Cosma e Damiano e Gaeta) hanno condiviso le preoccupazioni degli operatori ambulanti e balneari e marceranno con la fascia tricolore a Roma a sostegno delle loro richieste.

Altri Sindaci ed Amministrazioni Comunali delle Provincie di Latina e Frosinone decideranno la loro adesione entro mercoledì prossimo.

E’ bene ricordare che il fronte degli Enti locali contro la Direttiva Bolkestein si è ulteriormente allargato alle Regioni Lombardia, Piemonte, Toscana e Puglia che hanno deliberato Proposte di Legge ed Ordini del Giorno con i quali chiedono al Parlamento ed al Governo di stralciare il commercio ambulante dalla Direttiva Bolkestein.

Altre Regioni discuteranno presto analoghi ordini del giorno.

Infine l’attività della Associazione Imprese Oggi nel Centro Italia ha fatto si che si mobilitassero e decidessero di partecipare alla Manifestazione di Roma anche operatori ambulanti e balneari della Regione Campania (partiranno ben 6 pullman dai mercati di Napoli e dalla Provincia di Caserta) e dalla Regione Molise (altri 2 pullman da Campobasso ed Isernia).

La stampa Nazionale e locale (ricordiamo tra l’altro gli articoli su Il Mattino di Napoli del 30 agosto), i social network ed i numerosi quotidiani di informazione on line di tutta l’Italia hanno accompagnato le iniziative di mobilitazione svolte a Napoli, a Latina, a Campobasso a Fondi e nei mercati o hanno rilanciato le notizie come la Lettera Aperta inviata al Presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Unica nota stonata di questa vicenda è stata la ennesima maldestra iniziativa della FIVA e della Confcommercio di Latina – o Lazio Sud, come si fanno chiamare oggi!!!, ma potevano anche aggiungere Impero del Mezzogiorno giacché c’erano – che nei giorni scorsi ha inviato una lettera ai Sindaci piena di inesattezze e che addirittura omette di dire la cosa principale: che le concessioni dal 5 luglio 2017 andranno a Bando e che la loro durata scadrà al massimo dopo 12 anni. E questo la dice lunga sulla serietà, onestà intellettuale e competenza di queste organizzazioni ormai allo sbando e sempre più prive di rappresentatività tra gli operatori.

25 settembre 2016 0

Olimpiadi 2024 delle Province, i sindaci di Latina, Frosinone, Rieti e Viterbo domani dicono come fare

Di admin

Lazio – I sindaci delle quattro città Capoluogo del Lazio, Rieti, Viterbo, Latina e Frosinone, lanceranno “Roma Capitale 2014” attraverso un documento congiunto che sarà presentato domani, lunedì 26 settembre, alle 12, nell’aula consiliare del comune di Rieti.

“Simone Petrangeli, Leonardo Michelini, Damiano Coletta e Nicola Ottaviani – si legge in una nota – credono nelle Olimpiadi quale strumento di crescita e occupazione per tutto il Lazio, partendo proprio dall’area metropolitana (adottando, quindi, la formula di ‘Roma Capitale 2024’ al posto di ‘Roma 2024’”. Nel corso della conferenza stampa congiunta di domani saranno illustrate, nel dettaglio, le posizioni dei sindaci dei quattro capoluoghi lazialie quale è la loro visione delle Olimpiadi 2024.

25 settembre 2016 0

Omicidio in discoteca, Marius Airinei ucciso durante elezione di miss Romania. Si cercano connazionali

Di admin

Latina – Si chiamava Marius Airinei il 35enne ucciso nel corso della notte nella discoteca Felix a Latina a causa di una coltellata all’inguine che gli ha reciso l’arteria femorale.

L’uomo, che proprio ieri aveva compiuto gli anni, era nella discoteca in cui la comunità rumena aveva indetto il concorso Miss Romania a Latina. La coltellata sarebbe arrivata nel corso di una lite con uno o più connazionali che si sono dileguati poco prima che arrivassero gli agenti della Squadra Mobile di Latina che stanno indagando proprio negli ambienti rumeni di Latina e del circondario.

25 settembre 2016 0

Droga in carcere, zia e nipote tentano di rifornire di droga detenuto a Cassino

Di admin

Cassino – Sono partite da Roma con la droga nascosta negli indumenti intimi per portarla ad un loro parente detenuto in carcere a Cassino. Ipotizzando questa dinamica due donne, una zia e una nipote  di 64 e 35 anni, sono state arrestate a Cassino dai carabinieri. Nel corso del colloqui, poco prima che il giovane venisse trasferito in ospedale a Cassino per delle cure,  gli agenti della penitenziaria hanno notato alcuni cenni di intesa tra l’uomo e le due donne subodorando che si stessero accordando per la consegna di qualcosa durante la permanenza in ospedale. Il sospetto ha innescato indagini che ha coinvolto i carabinieri di Cassino che hanno fermato le donne non appena uscite dall’incontro nel penitenziario. Addosso alla donna, nascosto nella biancheria intima, hanno trovato un  involucro contenente 61 compresse da 0,1 grammi e 28 compresse da 0,4 grammi ciascuna, di un oppiaceo di sintesi probabilmente Subutex, molto probabilmente destinato al parente detenuto. Le persone arrestate, espletate le formalità di rito, sono state poste in regime degli arresti domiciliari.

25 settembre 2016 0

Omicidio in discoteca a Latina, 35enne ucciso a coltellate

Di admin

Latina – Un omicidio è stato compiuto questa notte nella  discoteca Felix di Latina durante la festa di compleanno della vittima. A morire sotto i colpi di coltellate è stato Maris A.,35 anni rumeno residente a Latina.

Tutto sarebbe accaduto alle tre circa quando, per cause ancora ignote, l’uomo è stato raggiunto da coltellate che sarebbero state inferte proprio all’interno della struttura. Del caso se ne stanno occupando gli agenti della Squadra Mobile di Latina diretti dal vice questore Antonio Galante. Proprio ieri l’uomo aveva compiuto il suo 35esimo compleanno e lo stava festeggiando nella discoteca. Al momento nessuno sembra essere stato fermato dagli investigatori della questura. Er. Amedei (foto repertorio)