Giorno: 27 settembre 2016

27 settembre 2016 0

Tunisino aggredito a Cassino, la polizia individua gli aggressori senza contributo della gente

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Gli agenti di polizia di Cassino sono arrivati ad identificare gli aggressori seguendo solamente le indicazioni e grazie alle foto fornite dalla persona aggredita. Dei tanti che hanno assistito a quanto accaduto domenica sera in viale Dante a Cassino, nessuno ha voluto esporsi denunciando ciò che è accaduto agli uomini del vice questore Alessandro Tocco. 

Una indagine, quindi, resa complessa dall’omertà della gente che, non riferendo agli investigatori, sembrava volesse permettere che quell’aggressione rimanesse impunita. Nonostante questo, però, i due commercianti della zona sono stati identificati e denunciati per aver colpito il 32enne tunisino “reo” di aver rimproverato una ragazza che aveva parcheggiato la sua auto sulle strisce pedonali impedendo il transito ad un disabile. Lui, nonostante ferito, è riuscito a scattare immagini con il telefono cellulare permettendo così agli agenti di arrivare ai due parenti commercianti che dovranno rispondere di quanto fatto.

Ermanno Amedei

(leggi)

27 settembre 2016 0

Incidente stradale a Pastena, motociclista perde la vita

Di admin

Pastena – Un incidente stradale con esito mortale, è avvenuto nella tarda mattinata di oggi a Pastena.

La tragedia si è consumata in località Colle Vento sulla strada Provinciale che da Pastena porta a Castro dei Volsci. A perdere la vita è stato Valerio D. D. 25 anni che viaggiava in sella ad una modo quando, alle 12.30 circa, si è schiantato contro una vettura aziendale di Poste Italiane. Immediati i soccorsi ma per il giovane non c’è stato nulla da fare. Si indaga per stabilire le esatte dinamiche di quanto accaduto e se vi siano responsabilità per la tragedia.

27 settembre 2016 0

Aveva strappato una catenina dal collo di una donna ed era scappato. Individuato l’autore del furto

Di redazione

Si era reso artefice di un furto con strappo, ma i carabinieri del Norm della Compagnia di Frosinone lo hanno individuato. A conclusione delle indagini infatti lo hanno denunciato in stato di libertà. Si tratta di un 42enne originario della provincia di Caserta, pregiudicato per analoghi reati. Lo stesso, nel tardo pomeriggio di domenica 25 in via Marittima di Frosinone, aveva strappato dal collo una catena in oro con ciondolo ad una 61enne cittadina rumena. Il malfattore, dopo essersi impossessato della collana, si era dileguato a bordo della propria autovettura priva della targa posteriore, facendo perdere le proprie tracce. Le serrate indagini hanno però consentito ai carabinieri di trovarlo. L’uomo è stato infatti rintracciato in piazzale Europa a Frosinone a bordo dell’auto. L’attività di polizia giudiziaria susseguente consentiva altresì di deferirlo all’Autorità giudiziaria anche per i reati di “occultamento di atti veri”, per aver nascosto all’interno del bagagliaio dell’auto la targa posteriore e “guida in stato di ebbrezza alcolica”, in quanto sorpreso con un tasso alcolemico superiore al limite consentito dalla normativa vigente.

27 settembre 2016 0

Ladro di borse nel parcheggio del cimitero di Caira finisce nella rete dei carabinieri

Di redazione

Nella mattinata di oggi a Cassino, i militari della locale Stazione, a conclusione di indagini hanno denunciato in stato di libertà per il reato di “furto aggravato continuato” un 47enne di Ausonia. L’attività di indagine era scaturita a seguito di alcuni furti avvenuti durante il periodo estivo presso il piazzale antistante il cimitero di Caira, ove erano state asportate delle borse lasciate nelle autovetture dai familiari dei defunti. A seguito di specifici servizi veniva individuato un soggetto, con numerosi precedenti di polizia (anche analoghi) che a bordo della propria autovettura e in compagnia della figlia di anni 10, si aggirava con fare sospetto nei pressi del cimitero (lo stesso non era in grado di fornire valide giustificazione circa la sua presenza sul posto). Successivamente, su indicazione di due delle vittime dei furti, rispettivamente di anni 46 e 39, l’uomo veniva riconosciuto nella persona che aveva commesso le azioni delittuose, consistenti nella rottura dei finestrini delle auto e conseguente furto delle borse. L’attività svolta dai militari operanti veniva pienamente condivisa dall’A.G., che emetteva l’avviso di garanzia a carico del 47enne.

27 settembre 2016 0

Cassino – individuati e denunciati gli aggressori del cittadino straniero

Di Antonio Nardelli

Sono le 20.50 di domenica, quando la Volante del Commissariato di Cassino interviene in seguito a segnalazione, giunta sulla linea di emergenza 113, di una violenta lite in una via centrale della città. Gli Agenti , giunti sul posto, accertano che il furibondo litigio è scaturito dopo che un cittadino tunisino aveva richiamato verbalmente una ragazza, la cui auto, parcheggiata sulle strisce, ostacolava il passaggio ad una persona diversamente abile. Alla scena assiste un giovane che, non avendo gradito l’intromissione, dopo aver inveito contro l’uomo con frasi razziste, lo colpisce brutalmente al volto, provocandogli la frattura della mandibola, tanto da dover richiedere le cure dei sanitari in un nosocomio della Capitale. Ne avrà per 30 giorni.

Alla vista dell’ambulanza, entra in scena un altro aggressore , che si scaglia contro il mezzo di soccorso, colpendolo ripetutamente fino ad infrangere il vetro della porta scorrevole . I due, dopo aver dato sfogo a tanta violenza, si dileguano prima dell’arrivo dei poliziotti, che comunque raccolgono elementi utili per individuarli. Le indagini condotte dagli investigatori, nel giro di poche ore, portano ad identificare i due violenti e denunciarli . Si tratta di un giovane di 25 anni residente a Cassino, deferito in stato di libertà per lesioni personali aggravate in concorso con un 29enne , anche questi della Città Martire, a cui sono contestati anche i seguenti reati: danneggiamento aggravato , interruzione di pubblico servizio.