pubblicato il9 settembre 2016 alle 15:02

Acea-Il Consiglio di Stato respinge l’istanza cautelare del comune di Cassino

È stata respinta l’istanza cautelare proposta dal comune di Cassino in Consiglio di Stato. Si parla del caso Acea e quindi la consegna dell’ acquedotto cittadino ad Acea per il quale negli ultimi mesi la città è finita in una polemica infinita. Il comune di Cassino, come ultimissima possibilità, si era opposto alla consegna, presentando un ricorso legato agli atti firmati dal commissario prefettizio, il dottor Ernesto Raio. Il Consiglio di Stato ha però ritenuta, ad un primo esame, l’insussistenza dei presupposti per l’invocata pronuncia cautelare.  Non risultano, dunque, immediatamente apprezzabili, ictu oculi, vizi nei verbali.  Condannato inoltre il Comune al pagamento delle spese della fase cautelare in favore di Acea ATO 5.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07