pubblicato il23 settembre 2016 alle 20:03

Droga e pizzini a Cassino, 34enne spacciava nonostante fosse ai domiciliari

Cassino – Era ai domiciliari e usufruiva di un permesso di lavoro che gli permetteva di uscita di casa per alcune ore la mattina ed alcune ore il pomeriggio.

Al lavoro, però, gli agenti del Commissariato di Cassino, diretti dal vice questore Alessandro Tocco , questa mattina, non lo hanno trovato. Nella sua abitazione, però, perquisita con l’ausilio dei cinofili, gli hanno trovato 60 grammi di hashish già confezionato in piccole stecche pronte per lo spaccio e un appunto interessante che è servito per ricostruire il giro di affari del 34enne.

Su un pizzino, infatti, erano appuntati ordini di consegne di droga per altri circa 300 grammi. Per l’uomo, quindi, sono scattate nuovamente le manette ma, la detenzione, per lui, è diventata carceraria. Intanto nel corso della mattinata, gli agenti con le unità cinofile hanno effettuato i controlli tra gli studenti sia alle fermate dei pullman che nella villa comunale.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07