pubblicato il30 settembre 2016 alle 16:02

Furto nella chiesa di Sant’Antonio a Cassino, altro colpo del “Lupin del Sacro”

Cassino – Ancora un furto in una chiesa e a compierlo è stato ancora una volta il 56enne di San Vittore del Lazio. Deve essere una particolare forma di cleptomania quella che spinge l’uomo ad impossessarsi degli oggetti sacri che gli passano a tiro. L’ultimo colpo lo ha messo a segno all’interno della chiesa di Sant’Antonio a Cassino, ieri pomeriggio quando ha rubato un oggetto in argento raffigurante il Sacro Cuore di Gesù.

L’allarme lanciato dal parroco al 113 ha innescato subito le indagini, ma la fama del 56enne ha reso tutto più facile. Gli uomini del vice questore Alessandro Tocco che dirige il Commissariato cittadino, hanno bussato ala sua porta perquisendo la casa e recuperando l’oggetto sacro. L’uomo si era gia reso protagonista di altri di scorribande ladresche all’interno della Chiesa Madre e di una statua della Madonna di Madjugorje in piazza San Giovanni sempre a Cassino. Tutta refurtiva ritrovata sempre nella sua abitazione. Anche in questo caso è scattata la denuncia per furto aggravato mentre il Sacro Cuore d’argento è tornato nella chiesa di Sant’Antonio.

Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07