pubblicato il19 settembre 2016 alle 07:46

Notte da incubi chiuse nell’ascensore a Cassino

CassinoPrigioniere nell’ascensore bloccato all’interno di un condominio disabitato, con il telefono che ha scarsa ricettività.
Una combinazione di circostanze che ha creato momenti di vero spavento, questa notte, a due donne di cui una anziana che alle 2.30 hanno lanciato l’allarme. L’ascensore si è bloccato mentre rincasavano nel loro appartamento in un condominio in via Riccardo da San Germano in cui non ci sono altri residenti. Inutile quindi urlare perché nessuno le avrebbe sentite e il telefono cellulare che per fortuna portavano, aveva però scarso segnale e, solamente con grande difficoltà sono riuscite a chiedere aiuto alla ditta di manutenzione dell’ascensore. Arrivati sul posto i tecnici, però, si sono trovati di fronte il portone del condominio chiuso e non essendoci altri condomini se non quelli chiusi nell’ascensore, è stato necessario far intervenire carabinieri e vigili del fuoco che hanno forzato le serrature. A quel punto i tecnici hanno potuto far ripartire l’ascensore e liberare le due donne spaventate ma in buone condizioni. Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07