Giorno: 7 ottobre 2016

7 ottobre 2016 0

Niente festa del Peperone Cornetto Dop e a Pontecorvo è battaglia politica

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Pontecorvo – Salta la festa del peperone cornetto Dop di Pontecorvo ed è polemica. L’opposizione in consiglio comunale ne fa una questione di politica al ribasso dell’amministrazione e lo dice a chiare note in un comunicato stampa dei consiglieri Annarita Sardelli e Paolo Renzi che riceviamo e pubblichiamo.

“L’Orgoglio ontecorvese non trova spazio: il Peperone Dop non avrà la sua festa. L’amministrazione comunale non ha previsto l’inserimento della festa tanto attesa. Un’occasione persa che avrebbe valorizzato la ricchezza culinaria dei nostri territori, sponsorizzandone il prodotto principale, da sempre fiore all’occhiello della città di Pontecorvo: il peperone cornetto DOP. “ Ennesima dimostrazione di come questa amministrazione sia carente nella programmazione e nella valorizzazione di eventi che realmente incidono sull’economia del Paese. ─ hanno esordito i consiglieri d’Opposizione Paolo Renzi e Annarita Sardelli del gruppo “Per Pontecorvo” ─  Sono stati spesi tanti soldi per questioni molto meno rilevanti, ora dopo numerosi rinvii veniamo a sapere del definitivo annullamento. In consiglio comunale abbiamo più volte cercato di consigliare strade migliori per la gestione dei debiti fuori bilancio ma abbiamo sempre avuto come risposte risate di scherno. Si sa, il riso abbonda sulla bocca degli stolti. Un’altra occasione svanita, la città di Pontecorvo meritava una festa che avrebbe pubblicizzato il prodotto locale con degustazioni, con intese tra  i vari coltivatori, ricevendo di certo folti consensi ed adesioni anche dai paesi limitrofi. Nonostante il successo riscosso negli ultimi giorni dal peperone Dop in una manifestazione, come accade ormai da tempo, le nostre eccellenze continuano ad essere dimenticate. Siamo ora venuti a conoscenza di un evento organizzato nel Comune di San Giorgio a Liri che avrà come tema principale il nostro peperone di Pontecorvo, non può che essere un dramma ed una grave perdita per la città di Pontecorvo. Se non ci fosse da ridere ci metteremmo a piangere. L’ amministrazione comunale continua ad escludere, sia a livello di programmazione che di manifestazioni, qualsiasi iniziativa tesa a valorizzare e ad investire sul prodotto. Non si comprende la necessità di dover dare importanza ad un prodotto così importante, vitale per le aziende e per il nostro territorio. Avevamo proposto in precedenza emendamenti costruttivi che avrebbero portato a programmazioni celeri e proficue in onore del nostro peperone Dop, ma sono state bocciate dalla maggioranza. Saremo in ogni caso presenti a sollecitare la regione ad avere un occhio di riguardo verso il nostro prodotto che rappresenta un’eccellenza invidiabile. Dopo il bluff sulla riconversione delle case Ater, la chiusura del Giudice di Pace, la chiusura dell’ufficio postale di Sant’Oliva, la chiusura dell’Istituto Professionale, ecco un’ulteriore sconfitta di quest’amministrazione. ─ concludono i consiglieri di minoranza ─ Chiediamo fermamente, visto che non si è obbligati a svolgere ruoli per cui si è incompetenti, le dimissioni dell’Assessore preposto e di tutta l’amministrazione. Il nostro Paese continua a perdere pezzi”.

7 ottobre 2016 0

Brogli elettorali a Cassino, indagati presidente e segretaria di seggio

Di admin

Cassino – Brogli elettorali, sono state notificate questa mattina gli avvisi di garanzia, quali persone iscritte nel registro degli indagati, a due persone di Cassino, in merito alle indagini relativa ai possibili brogli elettorali avvenuti nel corso delle elezioni del 5 giugno a Cassino per il rinnovo dell’amministrazione comunale.

Le indagini condotte dalla locale procura della Repubblica che ha visto già acquisire dalla Prefettura di Frosinone tutte le schede elettorali e i verbali dei seggi, si è concentrata sul seggio numero 30 della frazione di Sant’Angelo in Theodice. Le persone indagate sarebbe V. N., il giovane presidente del seggio, e la segretaria dello stesso seggio C.D.S.. L’ipotesi di reato contestato è il falso e la Violazione della legge elettorale.

7 ottobre 2016 0

La “Peace Run” fa tappa a Cassino alla media “G. Conte” del 2° Circolo Comprensivo

Di redazionecassino1

Cassino – Giornata suggestiva e di grande significato pacifista questa mattina al 2° Circolo Comprensivo di Cassino dove ha fatto tappa la “Peace Run” un evento mondiale ideato da Sri Chinmoy, insegnante spirituale, che ha dedicato la sua vita a servire ed ispirare l’umanità, offrendo con tutta l’anima le proprie preghiere e meditazioni e la propria opera letteraria, musicale e figurativa. La fiaccola è stata ospite della scuola media “G. Conte” di via XX settembre. Un momento altamente formativo per i ragazzi che nell’Auditorium della scuola media hanno potuto conoscere questo importante evento mondiale il cui unico obiettivo è diffondere la cultura della pace. Ore 11 la Fiaccola, varca l’ingresso della media “G. Conte” fra i ragazzi in attesa e schierati ai lati del percorso interno alla scuola mentre il tedoforo ed i marciatori percorrevano il giro attorno all’Ulivo della Pace. Particolarmente suggestivo il momento in cui gli allievi hanno potuto toccare e passare fra le loro mani la Fiaccola, mentre intonavano la celebre “Aggiungi un posto a tavola”. La Fiaccola della Peace Run hanno un valore particolare, essendo già passata nelle mani di Madre Teresa e di Giovanni Paolo II. La Peace Run (dal 2005 al 2012 denominata World Harmony Run) è una corsa podistica a staffetta che copre il Pianeta in cui le persone che vi partecipano promuovono la pace, l’amicizia e l’armonia, passandosi una fiaccola fiammeggiante di mano in mano. È un evento annuale internazionale, nel quale staffette di podisti abbracciano sei continenti per poi convergere a New York, dove si tiene la cerimonia conclusiva nei pressi della sede delle Nazioni Unite. F. Pensabene

7 ottobre 2016 0

Foto hard della ex pubblicate su Facebook per vendetta, 26enne denunciato a Cassino

Di admin

Cassino – Pubblica su Facebook le foto piccanti della ex fidanzata “colpevole” di averlo mollato e rimedia, così, una denuncia per diffamazione aggravata e violazione della privacy.

Una vendetta costata cara ad un 26enne che ha pubblicato sul social network le foto scattate in intimità alla sua ex ragazza. La denuncia presentata agli agenti del commissariato di Cassino diretto dal vice questore Alessandro Tocco dalla 24enne ha innescato le indagini. La ragazza ha trovato sul proprio profilo facebook, a sua insaputa, le sue foto in cui è ritratta parzialmente nuda. Le immagini incriminate erano state scattate qualche tempo fa dal suo ormai  ex fidanzato, che le avrebbe pubblicate servendosi di  un falso profilo. Il giovane, stando a quanto sottoscritto dalla 24enne nella denuncia, non avrebbe ancora accettato la fine della loro relazione, tanto che continuava a contattarla in tutti i modi.

Telefonate, sms e frasi diffamatorie anche sui social sono i mezzi messi in atto dal “cuore disperato” per punire la donna di questo lutto affettivo. Adesso deve rispondere di diffamazione aggravata e violazione della privacy.

Ermanno Amedei

 

 

7 ottobre 2016 0

Reperti archeologici nascosti in villa, ritrovate a Cervaro cinque anfore romane. Coppia denunciata

Di admin

Cervaro – Cinque anfore di epoca romana, risalenti al I Secolo dopo Cristo, sono state sequestrate dai carabinieri in una villa a Cervaro. A segnalare la presenza degli importanti reperti archeologici è stato il proprietario della casa che vive all’estero e rientrato in Italia.

L’uomo ha raccontato ai carabinieri che indagano sulla vicenda, di aver trovato le anfore dopo essere tornato in possesso della casa data in affitto ad una giovane coppia. Le indagini svolte dai militari, che si sono avvalsi anche delle competenze dei carabinieri del Nucleo TPC (Tutela Patrimonio Culturale), hanno permesso di denunciare proprio la coppia di affittuari che hanno vissuto nell’abitazione prima di essere restituita al proprietario. Le anfore, alte circa 80 centimetri, sono del tipo solitamente rinvenuto nei bassi fondali del sud Pontino o delle Isole Pontine.

Ermanno Amedei

(Foto repertorio)

7 ottobre 2016 0

Incidente stradale mortale a Sant’Elia, 70enne muore ribaltandosi con l’auto

Di admin

Sant’Elia Fiumerapido – Un grave incidente stradale è avvenuto poco dopo mezzogiorno sulla superstrada Cassino Sora nel territorio di Sant’Elia Fiumerapido. Una sola auto coinvolta nel sinistro, una Ford Puma guidata da una persona, che all’altezza di Casalucense, nei pressi della curva prima del rettilineo, ha perso il controllo e si è ribaltata più volte.

Inutili i soccorsi. Trasportato in ospedale a Cassino, l’automobilista, un 70enne di Settefrati,  è deceduto. Le indagini sono in corso ad opera dei carabinieri della stazione di Sant’Elia Fiumerapido. Si Stabilirà se l’incidente sia stato accidentale o provocato da un malore del conducente.

Ermanno Amedei

7 ottobre 2016 0

Rubava i pacchi che doveva consegnare, denunciato corriere di ditta di Spedizioni

Di admin

Frosinone – Invece di consegnare i pacchi, se li portava a casa. Così un 38enne di Frosinone, corriere di una nota ditta di spedizioni, è stato denunciato per furto aggravato dagli agenti della questura di Frosinone. I fatti risalgono a fine settembre quando, il responsabile della sicurezza della ditta, visionando le immagini del circuito interno di videosorveglianza, ha notato il corriere movimentare in modo sospetto le scatole di confezionamento mentre procedeva a caricarle sul furgone.

Gli inquirenti, dopo gli accertamenti di rito e l’acquisizione delle immagini, hanno proceduto alla perquisizione domiciliare dell’uomo trovando diversi capi di abbigliamento di svariate griffe, ancora muniti di etichetta. Il corriere ha tentato di giustificare il possesso, raccontando ai poliziotti di aver avuto in regalo i capi di vestiario da istituti caritatevoli per i bisognosi. Ma gli inquirenti non gli hanno creduto. I capi di abbigliamento sono stati sequestrati e l’uomo denunciato per furto aggravato. Le indagini, però, proseguono per accertare se il dipendente infedele si sia reso responsabile di altre condotte illegali.

7 ottobre 2016 0

Evade dagli arresti domiciliari per comprare droga, la madre lo fa arrestare

Di admin

Frosinone – Esasperata dall’attitudine del figlio a mettersi nei guai per procurarsi droga, una madre di Frosinone ha deciso di denunciarlo alla polizia e farlo arrestare nuovamente. Ieri sera la donna ha chiamato il 113 segnalando che il figlio agli arresti domiciliari per furto aggravato, si era allontanato di casa alla ricerca di droga.

Gli agenti della Volante, quindi, lo hanno aspettato a casa e, quando è tornato, non sono bastate le scuse. La perquisizione personale ha permesso di trovargli indosso alcune dosi di hashish ed altre di cocaina. Per questo è stato arrestato e condotto nella camera di sicurezza della Questura in attesa della convalida dell’arresto.

7 ottobre 2016 0

Ladro di auto arrestato a Frosinone sull’A1, aveva rubato macchina a Roma

Di admin

Frosinone – Ruba una macchina a Roma e fugge sull’autostrada ma a Frosinone viene intercettato e fermato dagli uomini della polizia stradale della Sottosezione. Gli agenti diretti dal sostituto commissario Fabrizio Di Giovanni hanno individuato la macchina che viaggiava in direzione sud e hanno intimato l’alt al conducente il quale, ha tentato la fuga. Pochi chilometri di inseguimento, poi è stato costretto a fermarsi. Si tratta di un cittadino ucraino 26enne a carico del quale sono emersi numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. L’automobile  presentava inoltre evidenti segni di forzatura, con  manomissione dell’impianto di avviamento e risultava essere di proprietà di un professionista romano, che l’aveva parcheggiata in una strada della zona nord di Roma, dove era stata rubata poco prima.

Il 26enne, quindi è stato così  arrestato e tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. L’autovettura è stata restituita al  legittimo proprietario.

Ermanno Amedei