pubblicato il27 ottobre 2016 alle 21:01

“Dal ribollir de’ Tini”, mano tesa del sindaco di Pontecorvo all’Opposizione: “Che sia evento di solidarietà”

Pontecorvo – “Certi drammi devono unire e non dividere”.  Lo scrive in una nota stampa il sindaco di Pontecorvo Anselmo Rotondo.

“La sofferenza, il dolore per chi ha perso tutto impone di fermarsi. Noi lo abbiamo fatto, per questo invito formalmente i cinque consiglieri comunali di minoranza che stanno organizzando l’evento “ Dal ribollir de’ Tini”, previsto per il 29 ottobre, a devolvere il ricavato della serata, alle popolazioni colpite dal terremoto, com’è stato fatto lo scorso agosto con l’evento “Un’Amatriciana per Amatrice”.

Un gesto così nobile di aiutare il prossimo ci imporrà in massa di partecipare all’evento. Siamo pronti, dunque, a sostenere l’iniziativa purché abbia finalità benefica.

Il nostro invito è rivolto agli organizzatori, abbassare i toni in questo momento è obbligo morale per chi ricopre una carica istituzionale, per cui ci aspettiamo una risposta positiva senza tentennamenti.

A giovarne non saranno solo i prodotti locali e i gestori dei 40 stand ma anche le popolazioni, donne, uomini, anziani e bambini che vivono il dramma del terremoto a pochi chilometri da noi.

Un gesto forte e deciso che la cittadinanza tutta comprenderà e che unirà la comunità locale. Almeno per una sera”.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07