pubblicato il22 ottobre 2016 alle 16:52

Si gioca lo stipendio alle slot machines, ma finge di essere stato rapinato per non raccontare alla moglie la verità

Evidentemente ha pensato che l’unico modo per evitare problemi con la moglie sarebbe stato quello di inventarsi di essere stato vittima di una rapina. Non è un film, ma poco ci manca. Protagonista un uomo di 40 anni originario dell’ alto casertano che ha inscenato una storiella che non ha convinto i carabinieri.
Il fatto è avvenuto nella zona di Pozzilli nelle scorse ore.
L’uomo si è rivolto ai carabinieri della compagnia di Venafro raccontando di essere rimasto vittima di una rapina ad opera di due persone sconosciute.
I fantomatici ladri, stando al racconto del 40enne, gli avrebbero portato via un ingente quantitativo di soldi, praticamente una buona parte dello stipendio ed avrebbero agito all’ interno di un locale commerciale.
I carabinieri hanno così avviato tutta una serie di accertamenti che li hanno portati verso una singolare soluzione del caso. Ovvero hanno scoperto che l’uomo si era inventato tutto per non far scoprire alla moglie di aver perso tutti i soldi alle slot machines.
Il 40enne, oltre a dover affrontare la moglie, ora dovrà rispondere di simulazione di reato.
N.Costa

faccedivita.it
© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07