pubblicato il27 ottobre 2016 alle 10:48

Terremoto, scuole chiuse “a macchia di leopardo” in provincia di Frosinone

FrosinoneScuole aperte e scuole chiuse in provincia di Frosinone. Nei momenti più caotici vissuti ieri sera tra una scossa e l’altra, molti comuni avevano anticipato, sui propri siti istituzionali, la chiusura delle scuole allo scopo precauzionale.

Una decisione dettata anche dalla paura del momento e dall’incertezza che crea il terremoto. Anche se il sisma ha avuto un epicentro molto distante dalla Ciociaria, è stato comunque avvertito tanto da creare paura tra la gente.

La chiusura sarebbe servita per effettuare i controlli di staticità ai plessi prima che i ragazzi potessero entrare nelle classi.

Il Prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli, in tarda serata si è fatta sentire assicurando che le scuole, nella provincia di Frosinone, avrebbero funzionato e che non c’era motivo per mantenerle chiuse.

Alcuni sindaci hanno fatto, quindi marcia indietro facendo intervenire i tecnici per le verifiche nel corso della notte, altri, come quelli dei comuni di Sora – Pontecorvo – Broccostella – Fontana Liri, hanno preferito la linea della chiusura.

Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07