pubblicato il14 ottobre 2016 alle 09:36

“Venditori di calzini” al mercato di Frosinone, possibili avanguardie di ladri. La questura intensifica controlli

Frosinone – Arrivano a Frosinone per vendere calzini o materiale griffato contraffatto, ma il sospetto è che si tratti solamente delle avanguardie di ladri che dalla Campania, vengono nella città capoluogo per individuare obiettivi da colpire, siano essi appartamenti, ville o negozi.

E’ solamente un’ipotesi, ma il sospetto è forte e comunque, già la sola vendita di merce contraffatta è illegale e i controlli della questura di Frosinone, ed in particolare della Squadra Volanti, servono per arginare il fenomeno.

Ieri, in occasione del mercato, si sono intensificate le attività di vigilanza in particola al casello autostradale, dove gli uomini del vice questore Giuseppe Di Franco e coordinati dal Commissario Capo Flavio Genovesi, hanno fermato un gruppo di partenopei arrivati nel capoluogo con un gran numero di calzini.

Il semplice controllo dei documenti, quindi con l’identificazione dei soggetti, è bastato a convincerli a fare retromarcia e andare via. Questo perché, una volta identificati, nel caso in cui avvengono furti o fatti criminali particolari, la loro presenza in città li renderebbe in qualche maniera sospettabili. Prevenzione, quindi, contro furti e rapine.

Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07