Giorno: 3 novembre 2016

3 novembre 2016 0

Cassino – Housing sociale, famiglie in Comune per una soluzione

Di Antonio Nardelli
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Hanno trascorso la mattinata in Comune a discutere con l’assessore alle politiche sociali Benedetto Leone per trovare una soluzione alla loro situazione. Si tratta di circa otto famiglie che sono ospitate in housing sociale con alcune cooperative. Rino Tarallo, sindacalista di Asia USB, che ne rappresenta alcune ha detto al termine dell’incontro: “Siamo andati a chiedere all’assessore Leone una sistemazione definitiva, il contratto con la cooperativa è scaduto e alcuni di loro hanno seri problemi di salute. Con l’assessore abbiamo concordato che rimarranno lì fino a dicembre ma occorre lavorare da subito per trovare una soluzione definitiva al loro problema e non provvisoria, anche usando i fondi europei e regionali”.

Ant.Nard.

3 novembre 2016 0

Sora-Denunciata una 24enne per guida senza patente e false attestazioni e dichiarazioni a pubblico ufficiale

Di redazione

Ieri a Sora, personale del N.O.R.M. – Aliquota Radiomobile del locale Comando Compagnia Carabinieri, nell’ambito di un predisposto servizio per il controllo del territorio, teso a contrastare la commissione dei reati in genere, deferiva in stato di libertà, alla competente A.G., una 24enne del luogo, già censita per reati contro il patrimonio, poiché resasi responsabile dei reati di “false attestazioni o dichiarazioni a P.U. e guida di veicolo senza patente”. La donna, infatti, sorpresa alla guida di un’autovettura forniva inizialmente false attestazioni ai militari operanti e, successivamente, nel corso degli accertamenti successivi emergeva che la predetta era sprovvista del relativa patente di guida poiché mai conseguita.

3 novembre 2016 0

Ritrovato sul Grande Raccordo Anulare il 61enne scomparso da Sora

Di redazione

È stato ritrovato nella giornata di oggi l’uomo di 61 anni che era scomparso lo scorso primo novembre. Il pensionato aveva trascorso la giornata fuori casa per dedicarsi alla raccolta delle olive, ma alla sera non aveva fatto ritorno dalla sua famiglia. Non vi erano tracce neppure della sua auto, una Fiat Punto. Immediatamente i familiari avevano dato l’allarme ed erano partite le ricerche per ritrovarlo. Finalmente oggi la brutta vicenda ha avuto un epilogo sereno. La Polizia ha infatti ha trovato l’uomo sul grande raccordo anulare di Roma. Si trovava con la sua auto in una posizione pericolosa e la stessa era rimasta senza carburante. Il 61enne era in evidente stato confusionale. Ha potuto dunque riabbracciare i suoi cari e far ritorno a casa. N.Costa

3 novembre 2016 0

Note di solidarietà, domani al Nestor di Frosinone: “Concerto per Marco”

Di admin

Frosinone – Si svolgerà domani l’evento di beneficenza “Concerto per Marco”, in ricordo di Marco Santarelli, alle 19 presso il Teatro Nestor del Capoluogo.

Le musiche di Astor Piazzolla, introdotte da Alessia Del Sette e Luigi Tofani,  faranno da trait d’union  tra solidarietà e rinascita, veicolando il concetto di musica intesa come inno alla vita, sulle note dell’Orchestra da Camera, il cui direttore Artistico è il Prof. Maurizio Agamennone docente di Etnomusicologia presso l’Università di Firenze.

Il primo Dirigente della Polizia di Stato Antonella Chiapparelli ha illustrato ieri nel corso di una conferenza stampa  il progetto che  fa di Marco il simbolo di tutte le vittime del terremoto del 26 agosto, condiviso da enti, associazioni ed imprenditori locali, che anche oggi hanno voluto essere presenti per testimoniare il loro impegno: Dott. Claudio Calacci per il Credito Valtellinese, il Maestro Maurizio Turriziani, solista di contrabasso dell’Orchestra da Camera di Frosinone, nonché il suo Presidente, la Dott.ssa Annarita Alviani.

La realizzazione dell’evento è resa possibile, oltre  che per la partnership della Prefettura, della Protezione Civile e della Croce Rossa Italiana, grazie al sostegno degli sponsor ufficiali quali : Credito Valtellinese, Boccadamo Gioielli, Casa Musicale Vicini, Pigliacelli Trasporti, Sette di Turriziani Petroli  e Bassetto Hotel – Ristorante, la struttura alberghiera presso cui Marco aveva svolto il tirocinio da Chef.

Inoltre il patrocinio è offerto dalla Camera di Commercio e dal Comune di Frosinone, il cui Sindaco, Avv. Nicola  Ottaviani, ha messo a disposizione dell’iniziativa la sala del cinema-teatro Nestor.

3 novembre 2016 0

Dieci arresti per appalti truccati al San Camillo, coinvolto ingegnere di Ferentino

Di admin

Ferentino – D.S. ingegnere nato in Svizzera, ma residente a Ferentino, è il ciociaro coinvolto nell’operazione Piramide con cui i carabinieri di Roma Trastevere hanno disarticolato un gruppo composto da 21 indagati che condividevano l’obiettivo di aggiudicare o farsi aggiudicare lavoro di ristrutturazione al San Camillo di Roma.

Il professionista di Ferentino è titolare di una ditta che si occupa di antincendio. Ventisei le persone indagate e ben dieci quelle arrestate. Inoltre sono stati effettuati dai carabinieri di Roma Trastevere anche diversi sequestri di beni alcuni dei quali anche in provincia di Frosinone.

Ermanno Amedei

3 novembre 2016 0

Cassino- A rischio esplosione un appartamento a causa di una fuga di gas. Provvidenziale intervento dei vigili del fuoco

Di redazione

Cassino- Avrebbe potuto consumarsi una strage in un appartamento in via Sferracavalli a Cassino. Gli ambienti della casa erano saturi a causa di una fuga di gas. L’appartamento, affittato, è abitato e solo l’intervento immediato dei vigili del fuoco ha evitato il peggio. Il rischio di esplosione era concreto. Nel condominio si stava propagando l’odore intenso di gas. Sul posto da alcuni minuti sono giunti i vigili del fuoco del distaccamento di Cassino che stanno riportando la situazione in sicurezza. Immagine d’archivio

3 novembre 2016 0

Truffa per superare concorsi forze dell’ordine, arrestati penitenziari e un militare

Di admin

Aversa – Sei persone, tra i quali 3 agenti della Polizia Penitenziaria e un ufficiale superiore dell’Esercito in servizio al Comando Logistico Sud di Napoli, nonché dalla moglie e dal fratello di quest’ultimo, sono gli indagati di associazione per delinquere finalizzata alla truffa ed al millantato credito.

Questa mattina i finanzieri della Sezione di PG della Procura Napoli Nord , coadiuvati da militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Aversa, hanno eseguito un’ordinanza cautelare – emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli Nord – nei confronti di sei persone (di cui 4 con il beneficio degli arresti domiciliari e 2 obblighi di firma).

Il sodalizio prospettava falsamente a privati cittadini la possibilità di influire su pubblici ufficiali o pubblici impiegati per il superamento di concorsi indetti dalla Polizia Penitenziaria (concorsi per agente per gli anni 2012, 2013 e 2015), dalla Polizia di Stato (concorso per agenti per l’anno 2013) e della Guardia di Finanza (concorso per ispettore per l’anno 2014).

L’attività investigativa, nel suo complesso, ha consentito di ricostruire 20 episodi illeciti (riferiti a 3 aspiranti per la Polizia di Stato – 2 per la Guardia di Finanza e 15 per la Polizia Penitenziaria), per cui l’associazione ha ottenuto complessivamente l’indebito guadagno di 282 mila euro dal 2012 al 2015.

3 novembre 2016 0

Rubano il bancomat alla Bpc di Roccasecca

Di admin

Roccasecca – Assalto alla fiale della Banca Popolare del Cassinate a Roccasecca. Non c’è voluto molto per portar via lo sportello bancomat. I malviventi hanno agito in pochi minuti, lo hanno smurato e portato via caricandolo su un furgone.

È accaduto questa notte a Roccasecca dove i malviventi hanno colpito la filiale della BPC.

Alla 2.30 circa, sono entrati in azione e dopo aver divelto gli ancoraggi dello sportello automatico, lo hanno staccato senza esplosioni o strappi, caricandolo su un furgone e portandolo via.

All’interno vi erano circa 22mila euro. Sulle loro tracce ci sono i carabinieri della stazione e del comando di Compagnia di Pontecorvo.

 

3 novembre 2016 0

Corruzione, estorsione e truffa al San Camillo, dieci arresti tra Roma e Frosinone

Di admin

Roma –  Dieci persone sono state arrestate tra Roma e Frosinone per reati che vanno dalla corruzione (artt. 319, 319 bis e 321 c.p.), turbata libertà degli incanti (art. 353 c.p.), estorsione (art. 629 c.p.,), falsità materiale commessa dal P.U. in atti pubblici (art. 476 c.p.), peculato (art. 314 c.p.), truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche (art. 640-bis c.p.).

Al centro del malaffare sembra esserci l’azienda ospedaliera San Camillo di Roma e l’indagine dei Carabinieri ha consentito di disvelare l’esistenza di un fenomeno criminale che ha visto coinvolti 26 indagati.  In particolare, è stata dimostrata la previsione a latere di un appalto di manutenzione, una serie di ulteriori servizi definiti fittiziamente come “complementari” e risultati essere poi duplicazioni di prestazioni già eseguite.

Le investigazioni si sono concentrate anche su due appalti relativi all’attuale Giubileo della Misericordia concernenti il progetto per la ristrutturazione del Pronto Soccorso e la successiva realizzazione di nuovi posti letto per la Terapia Intensiva, nonché sulla ristrutturazione del Padiglione Lancisi.

Contestualmente alla citata esecuzione i Carabinieri procederanno al sequestro preventivo di tre immobili per un valore di oltre un milione di euro e delle quote societarie delle tre imprese coinvolte per un valore di 250.000 euro circa,

Si procede, inoltre, al sequestro dei modelli organizzativi, in relazione all’art. 25 comma 2° del Decreto Legislativo 231/01, a carico di una delle società coinvolte.

3 novembre 2016 0

Pontecorvo città “no migranti”, il sindaco non da nulla osta a struttura per accoglierli

Di admin

Pontecorvo – Il sindaco di Pontecorvo Anselmo Rotondo, dopo sopralluogo ad uno stabile individuato da una cooperativa per accogliervi i migranti, non ha concesso il nulla osta.

La decisione è arrivata nella tarda mattina di ieri, dopo un incontro con i tecnici della cooperativa assegnataria della quota di immigrati che aveva fatto richiesta di allocarli in un palazzo della zona del centro commerciale a Pontecorvo.

Al summit ha presso parte oltre al sindaco, gli assessori Fernando Carnevale e Armando Satini, ma soprattutto il responsabile dell’ufficio tecnico Roberto Di Giorgio.

“E’ stato un incontro franco – ha detto il sindaco – e diretto affrontato con la piena consapevolezza di trattare una materia delicatissima che riguarda vite umane e drammi di popoli oppressi, alla luce della documentazione esibita dalla cooperativa sono emerse gravi carenze di tipo amministrativo, urbanistiche e sanitarie, tali da non dare il nulla osta all’agibilità della struttura.

Per cui a Pontecorvo, in quello stabile, non arriveranno migranti. Tra le altre cose sono emerse delicate situazioni di tipo concessorio che abbiamo ereditato, per cui se avessimo rilasciato l’agibilità saremmo incorsi in possibili danni erariali. L’intera questione, tuttavia, come atto dovuto, è stata segnalata alla compagnia dei carabinieri di Pontecorvo.

Sul versante politico occorre solo dire al capogruppo Riccardo Roscia che in questi giorni avrebbe fatto bene a tacere, sappiamo benissimo cosa fare e come intrattenere i rapporti con la prefettura e con sue eccellenza il prefetto Emilia Zarrilli sempre presente e punto di riferimento per chi amministra gli enti locali.

Proprio la prefettura, informata delle criticità emerse sia dal Comune sia dalla cooperativa, sta guardando altrove,  in altri comuni, per allocarli.

Il populismo non paga mai, l’azione amministrativa seria e coerente con le norme vigenti è la sola strada che intendiamo percorrere.

Avanti nel solo interesse della cittadinanza, tutta”.