Giorno: 20 novembre 2016

20 novembre 2016 0

Incidente stradale in centro a Cassino, due giovani feriti

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Violento incidente stradale questa notte poco dopo le due, all’incrocio tra via Bari e via Enrico De Nicola a Cassino.

La dinamica è ancora tutta da chiarire ma due vetture guidate da giovani si sono scontrate violentemente causando oltre ai danni alle vetture, anche il ferimento di due dei ragazzi che le occupavano.

Coinvolte sono una Fiat Panda e una Peugeot 308. La Panda, addirittura, è finita inclinata su un fianco sopra un marciapiedi abbattendo anche il semaforo.

Sul posto i vigili del fuoco, la polizia, gli operatori del 118 e mezzi di soccorso meccanico. I due ragazzi sono stati portati in ospedale ma le loro condizioni non sarebbero gravi.

Ermanno Amedei

20 novembre 2016 0

Furti al cimitero di Cassino, macchina danneggiata per rubare borsa all’interno

Di admin

Cassino – Ladri al cimitero. Neanche al Camposanto si sta tranquilli verrebeb da dire considerando che il luogo di culto dei morti di Cassino, quello in via San Bartolomeo, è anche ritrovo di ladri.

Oggi pomeriggio, una donna con la famiglia ha dedicato un’ora alla pulizia e sistemazione dei loculi in cui riposano alcuni cari quando, uscendo, hanno trovato il finestrino della macchina rotto, ma non solo.

I delinquenti, evidentemente anche maldestri, hanno tentato di forzare la fiat Marea su entrambi i lati e non riuscendoci hanno rotto il finestrino. Mancava la borsa che la donna aveva prudentemente nascosto sotto un cappotto, gesto che non è servito a salvarla dai malviventi.

Oltre ad alcune centinaia di euro che conteneva la borsa, anche il danno alla vettura. Indaga la polizia.

Ermanno Amedei

20 novembre 2016 0

Niente erdità e scassa l’auto alla nonna, 16enne denunciato a Sora

Di admin

Sora – Non è soddisfatto di una eredità e per questo, insieme ad un suo amico, si è accanito contro l’auto della nonna.

E’ accaduto la notte scorsa a Sora dove alcuni passanti hanno segnalato al 113, la presenza di due persone che stavano danneggiando una macchina in sosta.

La volante arriva e trova la Panda danneggiata e forzata. Dopo aver preso le descrizioni dei due danneggiatori gli agenti cominciano le ricerche che li portano ad individuare un 16enne, nipote della proprietaria dell’auto e un 21enne suo amico.

E’ proprio il più giovane a confessare di aver rotto la macchina per una vendetta ricondotta ad una eredità non gradita. Entrambi hanno rimediato una denuncia per danneggiamento aggravato.

 

20 novembre 2016 0

Piedimonte San Germano- Crisi amministrativa: l’affondo di Gerry D’Aguanno contro l’assessore Donatella Massaro

Di redazione

Acque sempre più agitate nell’ amministrazione comunale di Piedimonte San Germano. Dopo l’intervento dei giorni scorsi di Maurizio Riccardi, ora è la volta del consigliere comunale di maggioranza Gerry D’Aguanno. Il consigliere si dice critico verso alcuni aumenti tariffari e tuona contro l’assessore ai servizi sociali Donatella Massaro ed evidenzia un disagio legato alla mancanza di dialogo tra l’organo di governo e i consiglieri “Oggi-afferma D’Aguanno- posso esprimermi con la massima chiarezza e tranquillità perché in questa fase, ritengo che l’elemento essenziale è di essere sereno con la propria coscienza. Nel leggere gli atti, chiaramente a me sconosciuti, ho appreso dei tanti aumenti applicati e voluti sui servizi dalla giunta. Con stupore ho appreso che la tariffa del baby parking è stata portata ad un costo mensile di 80 euro, senza che la giunta abbia mai programmato un incontro confronto con gli altri consiglieri comunali. Ma la rabbia più forte è aver letto la risposta dell’ assessore ai servizi sociali Donatella Massaro nei confronti di un cittadino. L’assessore, a mio parere, anche arrogantemente, ha lasciato intendere di non lamentarsi affermando che “se una baby sitter costa dalle 6-7 euro l’ora, e quindi 125 euro alla settimana, cosa sono 80 euro al mese?”. Qui la mia rabbia! Come è pensabile rispondere in questa maniera ad un padre di famiglia? Inutili-prosegue il consigliere- sono state le mie rimostranze nei confronti dell’ assessore Donatella Massaro che, in un incontro al comune, non ha ascoltato non solo le mie ragioni, ma neppure quelle dei cittadini, stanchi di subire costanti ed ingiustificati aumenti. L’assessore Massaro mi ha contestato tali aumenti,consigliandomi di leggere le carte. Così ho fatto. La delibera di giunta del 4 aprile 2016 riporta che l’assessore, in quella giunta, ha votato gli aumenti tariffari sui servizi e baby parking. Vorrei farle una domanda “Era lei l’assessore ai servizi sociali presente il 4 aprile durante la votazione o parliamo di un’altra Donatella Massaro, visto che nega e non è conoscenza di tali aumenti? “. Poi D’Aguanno prosegue “un altro aspetto sul quale non desidero minimamente essere coinvolto è il modo in cui sono stati elargiti i famosi 139 pacchi natalizi, in quanto io non ho avuto, anche in questa fase, nessun tipo di contatto informazione sulle modalità di assegnazione o consegna “.

20 novembre 2016 0

Basket Serie C Silver: Serapo, prova di carattere e St’Charles sconfitto 70-59

Di redazionecassino1

“Prima” in grande stile per le nuove divise del Basket Serapo ’85 Gaeta che esordiscono subito con una vittoria. Davanti al pubblico amico del Palamarina, i ragazzi di coach Imparato si sono imposti sul St’Charles per 70-59 grazie ad una difesa stoica e a tratti imperforabile abbinata a un attacco decisamente fluido, condito da varie triple che hanno permesso alla Serapo di creare il distacco nella ripresa. La squadra ha reagito bene anche alla mancanza last minute di capitan Marrocco, tenuto a riposo precauzionale per evitare il riacutizzarsi del fastidio muscolare subito domenica contro la Sam. Sugli scudi il top scorer Violo (19 punti) e Valente (15 punti), quest’ultimo eccellente sia in attacco che in difesa, dove ha mostrato i muscoli lasciando le bricole agli avversari. Due triple e gran carattere per Viscusi, il quale ha salutato l’incontro con 10 punti. Grinta e passione anche da parte di Niccolai (13 punti), La Mura (8 punti) e Moses (5 punti), rimasti imperturbabili dinanzi all’aggressività e ai tentativi di rimonta degli ospiti. Il match si presenta subito combattuto ed equilibrato con entrambe le squadre a caccia del primo break che però non arriva nel quarto inaugurale, terminato 15-16 per St’Charles. Nella seconda frazione la Serapo indugia in attacco ma sfortunatamente perde Francesco Paolo Conte per una distorsione alla caviglia sinistra; auguriamo una pronta guarigione a “Frank” e siamo sicuri che tornerà più forte di prima, grazie alle cure del fisioterapista di squadra Silvio Scotti. La lotta continua sul filo del punto a punto e non trova provvisoriamente né vincitori né vinti; si va al riposo sul 33-33. La ripresa è travolgente: la Serapo crea subito un break grazie a una difesa imperiosa che trova risposte confortanti dall’attacco con triple e attacchi costanti al canestro. Il gap di +11 determina perciò la conclusione del penultimo quarto. Gli ultimi 10 minuti sono un costante botta e risposta, il tutto a favore della Serapo che serra le fila del suo perimetro e non permette contro break a St’Charles, costretta ad inchinarsi alla maggiore forza dei padroni di casa capaci di portarsi a sei punti nell’assoluta grazie al risultato di 70-59. “Si è trattata di una prova importante” ha detto coach Imparato. “I ragazzi hanno giocato molto bene mettendoci finalmente quella difesa che era mancata nei primi matches. Sono davvero contento, perché abbiamo dimostrato la qualità del nostro gioco. Possiamo dire di aver iniziato un nuovo campionato”. La Serapo chiuderà il girone di andata in casa del Vigna Pia nella giornata di sabato 26 novembre.

Basket Serapo ’85 Gaeta-St’Charles 70-59 (15-16, 33-33, 54-43) Serapo Gaeta – Viscusi 10, Niccolai 13, F.Valente n.e., Violo 19, La Mura 8, Calderone, Antetomaso n.e., L.Valente 15, Moses 5, Conte. Coach: Imparato. St. Charles – Marietti 20, Fiumi 1, Lattanzi 6, Granatelli 10, Faedda n.e., Bogunovich 3, Di Pasquale 10, Testini E. 5, Hunt 3, Zanni 1. Coach: Testini R.

20 novembre 2016 0

Parco monti Aurunci: Diecimila piante per i comuni delle province di Frosinone e Latina

Di redazionecassino1

Diecimila piante di diverse specie autoctone sono state messe a disposizione di diversi comuni delle province di Frosinone e di Latina da parte del Parco regionale dei monti Aurunci di Campodimele. Il commissario straordinario ha risposto così alle richieste pervenute dalle Amministrazioni comunali di Esperia, Coreno, Pico, Itri, Formia, Lenola e Spigno Saturnia. Le piante, coltivate nel vivaio del Parco che sorge ad Itri, saranno piantumate nelle scuole, nei parchi pubblici, o saranno fornite alle associazioni locali e ai Comuni in occasione della Festa dell’Albero. Il piano attuativo, previsto per mettere in pratica la consegna delle diecimila piante, consiste in due momenti: la Regione Lazio invierà una nota di presentazione dell’iniziativa con i riferimenti del Parco, quindi il Parco stesso si occuperà di consegnare le piante nel territorio del Parco dei monti Aurunci. Infine, per il resto del territorio regionale, l’ente di Campodimele consegnerà presso gli altri dodici parchi che provvederanno a loro volta a smistarle. “Siamo stati ben lieti di rispondere alle richieste dei sindaci con i quali abbiamo intrapreso da tempo collaborazione e sinergia – ha affermato il commissario straordinario del Parco degli Aurunci, Michele Moschetta – . Riteniamo inoltre che la Festa dell’Albero sia un importante momento istituzionale e didattico per far conoscere ai cittadini e in particolare ai cittadini più piccoli il patrimonio naturale che ci circonda, l’opportunità che esso rappresenta e il rispetto che merita”, ha concluso Moschetta.

20 novembre 2016 0

Volley serie D: Al Palasport “Osvaldo Soriano” i cussini si impongono per 3-2 sul Greenvolley

Di redazionecassino1

Quinta giornata del Campionato Regionale di Serie D Maschile di Pallavolo per il CUS Cassino Volley terza affermazione consecutiva in casa per il team agli ordini di mister Giovanni Torraca. A fare le spese dell’ottima vena casalinga mostrata in questo inizio di stagione dai ragazzi universitari, stavolta è la formazione capitolina del Greenvolley. Al fischiod’avvio del direttore di gara i cassinati spingono da subito sull’acceleratore, impongono il loro ritmo al match e lasciano fermi al palo gli ospiti, stupiti da tanto impeto e dall’impressionante mole di gioco sviluppata dai locali. Capitan Alessandro Pittiglio e compagni lottano su ogni pallone, difendono tutto ciò che possono e non lasciano alcuno spazio alle iniziative degli avversari, che si vedono quindi costretti a guardare da lontano il team cussino guidare con autorevolezza il parziale. Sena particolari patemi, infatti, gli universitari procedono a velocità di crociera verso il traguardo, e si aggiudicano il parziale con un netto 25-20. Al rientro in campo i cassinati provano a imporre nuovamente i loro schemi, ma il Greenvolley si dimostra molto più tenace e combattivo rispetto alla scialba formazione vista nel primo parziale, e resta a stretto contatto con i padroni di casa fin dai primi punti della frazione. Subito dopo il giro di boa sono nuovamente i locali a trovare un filotto di punti che portano il CUS Cassino Volley BPC in testa, ma proprio in dirittura d’arrivo è invece il Greenvolley a trovare una micidiale sfilza di battute punto con cui i romani dapprima raggiungono la parità, e poi piazzano la zampata vincente e arrivano per primi al traguardo dei 25 punti, con i cassinati fermi a 20 e costretti a cedere il punto. Nel terzo game di giornata, i cussini scendono in campo decisi a riprendersi quanto perso nel set appena concluso, e sfoderano tutte le armi a loro disposizione, stordendo i capitolini con attacchi fenomenali, con battute imprendibili e difese insperate. Dal canto loro, i romani le provano un po’ tutte, ma i cassinati sono un rullo compressore e annientano ogni velleità ospite, spianandosi in un attimo la strada verso il 2-1 nel conto set e fermando il tabellone del punteggio sull’eloquente score di 25-18. Si cambia campo e si rientra sul terreno di gioco per disputare il quarto parziale di gioco con gli universitari decisi più che mai ad acciuffare il terzo punto che varrebbe la vittoria. Fino alla metà della frazione i cassinati giocano una gara ordinata e pulita, con il punteggio che rispecchia l’andamento in campo e che premia i locali con 2/3 lunghezze di vantaggio. Quando però ci si avvicina alla zona calda del set, i padroni di casa perdono un po’ la bussola, commettono diversi errori evitabili sia in fase offensiva che difensiva, e danno il la alla riscossa capitolina. I romani non si lasciano scappare dai denti la ghiotta preda, e approfittano di tutte le occasioni che i cassinati gli offrono, scavalcando i cussini nel punteggio e sprintando fino al 25-19 che chiude il game e vale il 2-2 nel conto dei set vinti. La gara si deciderà, prima volta in stagione per i cassinati, al tie break. Torraca apporta alcune modifiche all’assetto dei suoi, i quali rispondono con una prova solida e di carattere, inserendo le marce alte fin dal primo pallone del set e spingendo al massimo sull’acceleratore. Il Greenvolley va in difficoltà, accusa il colpo e lascia l’iniziativa nelle mani dei padroni di casa, che sospinti anche dal numeroso pubblico del Palasport, spiegano le vele e si dirigono a tutta velocità verso la vittoria del set. I capitolini provano a opporre una strenua resistenza, ma i cassinati sono ormai lanciati e niente riesce a fermarli. In pochi minuti la banda di Torraca fa il vuoto e vola sul 14-9. I cussini vanno in battuta, difendono il pallone attaccato dai romani e ricostruiscono; l’attacco universitario trova però una ottima copertura da parte del Greenvolley, che si procura così una nuova opportunità per prolungare l’incontro. Sull’attacco dei romani però, il fischietto del match non vede un leggero tocco del difensore cussino, commettendo una delle poche sbavature nella sua partita, e assegna il punto della vittoria al CUS Cassino Volley BPC. I cassinati escono così dalla gara contro il Greenvolley con due punti in tasca, bottino che avrebbe potuto essere più consistente se i padroni di casa non avessero avuto un paio di passaggi a vuoto durante due dei cinque parziali disputati. Prossimo impegno per la formazione cassinate sarà la trasferta di Domenica 20 Novembre 2016 alle ore 18.30 ad Olevano Romano, formazione che langue all’ultimo posto della graduatoria, ma che negli anni è stata avversaria ostica e ostile in qualsiasi posizione di classifica per i ragazzi cassinati, che stavolta si augurano di sfatare il tabù e conquistare la prima vittoria in trasferta di questo torneo