pubblicato il16 novembre 2016 alle 15:04

Arrestata dai Carabinieri una 23enne nomade con strumenti da scasso e colpita da mandato di cattura

Pontecorvo – Serie di controlli dei Carabinieri in prossimità degli svincoli autostradali e lungo la SR6 Casilina, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori riconducibili alla criminalità esogena. I militari della Stazione Carabinieri di Pontecorvo hanno tratto in arresto una nomade 23enne poiché colpita da provvedimento di esecuzione di pene concorrenti e contestuale ordine di esecuzione relativa all’espiazione della pena residua di anni 13 mesi 4 giorni 7, cumulativamente inflittale per i reati di “evasione, furto aggravato e falsa attestazione e dichiarazioni a un pubblico ufficiale”. L’arrestata veniva fermata e controllata alla guida di un’autovettura di grossa cilindrata unitamente ad altra connazionale, provenienti da un campo nomadi della capitale. A seguito della perquisizione veicolare i militari operanti procedevano al rinvenimento e sequestro di due cacciaviti della lunghezza complessiva di cm 27 cadauno, atti allo scasso. Nel corso delle conseguenti attività di identificazione i militari dell’Arma accertavano che l’arrestata risultava destinataria del suddetto provvedimento di cattura. Espletate le formalità di rito la donna veniva associata alla Casa Circondariale di Roma Rebibbia.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07