pubblicato il29 novembre 2016 alle 16:15

Ospedale a Cassino, Fardelli: “Il Santa Scolastica ha tutte le carte in regola per essere Dea di I livello”

Cassino – “L’ospedale di Cassino ha già un centro di primo soccorso potenziato, le giuste attenzioni nei reparti ospedalieri e la strada intrapresa è quella dovuta e i fatti sono su carta, il Santa Scolastica avrà tutti i requisiti per essere un Dea di I livello”.

faccedivita.it

E’ quanto dichiarano il consigliere regionale Marino Fardelli, l’ex sindaco Peppino Petrarcone, il consigliere provinciale Alessandro D’Ambrosio e il consigliere comunale Edilio Terranova, unitamente ai consiglieri Sabrina Grossi ed Enzo Salera (seppur questi ultimi non presenti questa mattina all’incontro per questioni professionali e di lavoro), che questa mattina ancora una volta si sono seduti negli uffici dirigenziali della Asl di Frosinone. Ad intavolare il confronto, c’erano il Commissario Macchitella, il Dirigente Cirillo e il dottor Manzi grande conoscitore delle questioni ospedalieri di Cassino, con i quali sono stati esaminati tutti i passaggi degli ultimi mesi tra Asl e Regione Lazio a partire dalla carenza di infermieri, dall’esigenza di primari, fino alle attrezzature urgentissime per tutti i reparti. “Abbiamo valutato tutte le strade possibili perché l’ospedale di Cassino torni ad essere un punto di accoglienza funzionale ed efficiente, abbiamo visionato i documenti e tutte le azioni messe in atto in questi mesi dalla Asl e dalla Regione Lazio – spiegano Fardelli, Petrarcone, D’Ambrosio e Terranova – Esiste un elenco di centotrenta infermieri pronti all’avvicinamento dal quale poter attingere e la Asl attende solo l’ok della Regione che sta seguendo l’iter burocratico obbligato. Domani (oggi per chi legge), ventinove novembre, si terrà il concorso per il Primario di Chirurgia e abbiamo richiesto un altro bando per Ortopedia che però potrà essere espletato solo nei mesi successivi al 15 dicembre, data di scadenza per la mobilità interregionale. In attesa dell’iter per la nomina del primario, a seguito di bando pubblico, verrà nominato un dirigente con l’art. 18. Per le attrezzature sono state richieste alla Regione Tac ed ecografi oltre ad altri strumenti per poter potenziare la medicina d’urgenza e l’iter è in atto a dimostrazione che la volontà di trasformare il Santa Scolastica in Dea di I livello sta diventando realtà”.

Il consigliere regionale Fardelli e tutti i presenti si sono confrontati anche sulla funzionalità degli Ambufest valutandone l’efficienza in maniera positiva.

“Abbiamo sottolineato l’esigenza di lasciare il servizio di Guardia medica attivo comunque nel fine settimana perché non si tratta di un servizio similare ma di uno aggiuntivo in quanto la Guardia medica effettua solo visite domiciliari”. Al termine dell’incontro, come per gli altri confronti che si sono tenuti in maniera fitta nelle ultime settimane, Fardelli, Petrarcone, D’Ambrosio, Terranova e Macchitella si sono aggiornati alle prossime settimane per mantenere costantemente alta l’attenzione su quanto si sta facendo “perché il Santa Scolastica torni ad essere un punto di riferimento di eccellenza a partire dal primo soccorso e modulando corsie e reparti, torni ad essere con le professionalità presenti e i nuovi arrivi un Ospedale come si deve, dopo i tagli e i Decreti regionali degli anni passati che lo hanno penalizzato”.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07