pubblicato il10 novembre 2016 alle 16:50

Pallamano/A2: La storia si ripete, Cus Cassino Gaeta sconfitta dalla Lazio ai rigori

La gara ripetuta contro la Lazio per decisione del giudice sportivo a seguito di errore arbitrale, ha avuto lo stesso epilogo e con rammarico per i gaetani,ad avere la meglio sono stati i laziali e nuovamente alla lotteria dei rigori in cui hanno pesato gli errori di Capomaccio,Uglietta e Pantanella.
Passando alla cronaca del match, a siglare la prima rete sono gli ospiti di coach Langiano con Mariani che sigla dopo 32 secondi l’1-0.
Ma i gaetani prima pareggiano immediatamente con capitan Capomaccio e poi grazie alle parate di un D’Ovidio in giornata di grazia, riescono ad allungare ed aumentare il passivo fino al +4 portandosi sul 6-2 grazie alle reti di Uranga,Mitrano e Valente.
Gli ospiti accorciano fino al 7-5 a seguito di errori di troppo dei gaetani al tiro ma la gestione del vantaggio è ottimale e dalle parti di D’Ovidio non si passa,la difesa è compatta e la prima frazione si chiude sul 14-10 per i padroni di casa.
Al rientro i gaetani sono ben concentrati e sembrano poter continuare a gestire il vantaggio ma il duo Mucci-Mariani risponde colpo su colpo, gli errori in centrifuga dei gaetani fanno il resto ed a questo punto i biancocelesti prendono fiducia e attuano un passivo di 6-2 fino a raggiungere il primo pareggio del match sul 16-16.
Da qui la gara sale di agonismo, di tensione ed i giovani gaetani non sono cinici sotto porta permettendo ai laziali di rimanere sempre in partita e nonostante le numerose parate dell’estremo difensore D’Ovidio, alla sirena il risultato è fisso sul 24-24 con i gaetani che non riescono ad aapprofittare della superiorità numerica. Si andrà ai rigori così come nel match disputato prima di questa ripetizione.
Alla lotteria dei rigori termina 3-2 per i laziali e pesano nuovamente ben 3 errori dalla linea di rigore con Capomaccio,Uglietta e Pantanella che si fanno ipnotizzare dall’estremo difensore laziale Mariani C.
Rimane comunque il primo punto storico per i cussini di coach Antonio Viola per la prima volta in assoluto in un campionato nazionale di serie A2.
A parlare è Lorenzo Uttaro,tra i migliori in campo e decisivo nei minuti finali di gara:”Siamo partiti molto bene all’inizio, il nostro portiere ha parato tantissimo,la difesa era compatta ed in attacco eravamo lucidi e decisi tanto che abbiamo chiuso in vantaggio. Poi nella ripresa hanno pesato i troppi errori in controfuga e non siamo stati capaci di cambiare il gioco in base alla loro difesa e non abbiamo attuato il gioco provato in allenamento quando marcano ad uomo il nostro straniero. Rimane il rammarico ma stiamo crescendo molto, noi giovani abbiamo ancora poca esperienza ma i senatori ci stanno aiutando molto e ci faremo trovare sempre più pronti ripagando loro e il mister che ci sta dando piena fiducia. Ora testa alla sfida di sabato contro il Putignano”.
Cus Cassino Gaeta ’84 – Lazio 27-26 dopo tiri di rigore (14-10 p.t. / 24-24 s.t.)
Cus Cassino Gaeta: D’Ovidio,Uglietta 1,Di Schino,Mitrano 5,Valente 3,Capomaccio 5,Ciano,Carbone,Uttaro 2,Pantanella 2,Monti A. 5,Monti R.,Bertolami,Uranga 3. All: Viola Antonio. Dirigenti: Di Liegro Luigi e Pantanella Felice. Medico: Magliozzi Francesco.
Lazio: Carmen,Corrado 4,Sallicano 7,Manfrè 1,La Rosa,Mariani F. 7,Mucci 5,Pelone,La Rosa 3,Mariani C.

lorenzouttarocuscassinogaeta84-pallamano-cus

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07