pubblicato il21 novembre 2016 alle 17:03

Piedimonte S.Germano- Tra crisi politica e polemiche, Vincitorio lancia l’idea del dibattito

Sono giorni complessi da punto di vista politico amministrativo a Piedimonte San Germano, dove davanti ad una crisi di maggioranza, ormai difficile da nascondere, in tanti si chiedano quali saranno le dinamiche determinanti per il futuro della città.
A domandarselo anche Alessandro Vincitorio, attivista della politica locale di Piedimonte San Germano che lancia una proposta. Vincitorio propone un dibattito tra le parti politiche che possa chiarire dubbi, ma anche che possa consentire ai cittadini di approfondire determinate tematiche, particolarmente discusse negli ultimi mesi. “Come abbiamo potuto notare -esordisce Vincitorio- la politica cittadina di Piedimonte sta vivendo un momento molto ingarbugliato, dove noi cittadini restiamo immobili ad ascoltare le varie parti che si criticano tramite social e quotidiani. Vorrei a tal proposito proporre un dibattito in pubblico fra le varie parti politiche, un dibattito serio per Piedimonte e per i pedemontani, a questo dibattito vorrei che partecipassero il Sindaco Enzo Nocella, Mario Riccardi che si è auto-definito “padre, padrone e padrino” della compagine PSG, ex sindaco ed esperto della macchina amministrativa, Domenico Iacovella ex sindaco e vicepresidente della associazione LaB2.0, Oreste Gentile ex amministratore (membro di LaB2.0) ed esperto sulle vicende che riguardano l’ente Unione CinqueCittà, Ermelinda Costa in quanto consigliera di minoranza del gruppo Radici Futuro ed infine Gioacchino Ferdinandi e Luciano Spiridigliozzi come esponenti del gruppo “Crescere Insieme” e della associazione BeOn.”
Vedremo se gli invitati accetteranno di sedersi al tavolo del confronto.
N.Costa

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07