pubblicato il10 novembre 2016 alle 17:08

Terremoto: L’Abate di Montecassino e il sindaco D’Alessandro a Norcia

L’ABATE DI MONTECASSINO E IL SINDACO D’ALESSANDRO A NORCIA

Il Sindaco del comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, insieme all’Abate di Montecassino Dom Donato Ogliari e Dom Luigi Di Bussolo si sono recati, questa mattina, a Norcia per esprimere la vicinanza della nostra comunità al sindaco, Nicola Alemanno e a tutti i cittadini di Norcia. Città colpita in modo violento dallo sciame sismico che sta imperversando nel Centro Italia e gemellata con la città martire nel nome di San Benedetto.
“Una grande commozione ci ha pervaso nel vedere la città segnata dal terremoto. – ha detto il primo cittadino, D’Alessandro – Non è facile reggere la vista delle strade deserte e del patrimonio artistico e religioso così fortemente compromesso. Norcia sta reagendo, e noi tutti, ciascuno come può, non faremo mancare il nostro sostegno a questa popolazione.
Quello tra cassino e Norcia è un rapporto nato secoli fa quando San Benedetto partì dalla sua terra natale per affrontare il viaggio che lo avrebbe portato a fondare a Montecassino quello che sarebbe diventato il Monachesimo occidentale, radice della Comunità europea. Oggi come secoli fa quel legame con la città di Norcia è forte e in questo momento di difficoltà lo è più che mai. I cassinati saranno al fianco della comunità norcina e aiuteranno questo splendido posto a ripartire verso un futuro migliore, ma con l’obiettivo di recuperare le radici di un passato glorioso. Il lavoro da fare è tanto ma come ci insegna San Benedetto è tempo di darsi da fare tutti insieme”. Ha concluso il sindaco del comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro

sindaco-a-norcia

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07