Giorno: 5 dicembre 2016

5 dicembre 2016 0

Costretto dai debiti ad evadere l’Iva, imprenditore di Cassino assolto dall’accusa di evasione

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Non evasore di Iva, ma vittima della crisi. Per questo un imprenditore di Cassino che rischiava una pesante condanna, è stato assolto perché il fatto non sussiste. Secondo l’accusa, aveva evaso l’Iva per 290mila euro e per questo era finito sotto processo dinnanzi al tribunale Penale di Cassino. Una presunta evasione che, secondo gli investigatori, D.P.V. imprenditore cassinate operante nel settore degli autotrasporti, avrebbe commesso nel 2012. Nel corso del dibattimento, però, il suo avvocato difensore Gianluca De Meo, ha dimostrato che il mancato pagamento di quanto dovuto all’Erario a titolo di imposta sul valore aggiunto non ha rappresentato un’evasione bensì un “atto dovuto” da parte di un’azienda oberata di debiti ed in uno stato di forte crisi. Infatti a seguito della crisi del settore e del mancato rientro di consistenti crediti l’imprenditore non è riuscito a far fronte alle proprie pendenze con l’erario. In sede di arringa la Pubblica Accusa ha richiesto per l’imprenditore la condanna ad un anno e due mesi di reclusione, ma il Giudice, all’esito della discussione e degli elementi emersi in dibattimento, ha accolto la tesi difensiva mandando assolto l’imputato. Ermanno Amedei

5 dicembre 2016 0

Ladri itineranti dalla Campania, sgominata la banda dell’Audi A4

Di admin

Frosinone – Era stata denominata la banda della Audi A4 e dalla Campania si spingevano per commettere furti in provincia di Frosinone e in quella di Isernia. Sono stati i carabinieri del nucleo investigativo di Frosinone che, dopo quasi un anno di indagini, sono arrivati ad arrestare H. T., 28 anni, S. A., 21 anni e H. M., 19 anni, tutti di origine bosniaca domiciliati in Italia nel campo nomadi di Giugliano in Campania. Da lì partivano a bordo di una potente Audi A4 per mettere a segno furti. Lo avevano fatto il 4 gennaio quando hanno colpito nell’area di servizio Veroli Sud sulla superstrada Frosinone Sora. Ma avevano anche colpito a Seso Campano, comune isernino al confine con la provincia di Frosinone e Castel Volturno. Privilegiando rivendite di tabacchi collocate all’interno di aree di servizio, distributori di carburanti e bar tabacchi, da dove riuscivano a prelevare ed impossessarsi di refurtiva di ingente valore consistente in tabacchi, valori bollati e biglietti della lotteria istantanea. Avevano ruoli ben definiti. Uno di vedetta lungo la strada principale, l’autista fermo alla guida con motore acceso pronto a ripartire, gli altri tre, in sequenza, agganciavano la serranda di protezione con una catena la cui altra estremità era ancorata all’auto che nel ripartire rapidamente la scardinava; forzavano la porta di ingresso con un “piede di porco” ed, infine, trafugavano la merce posizionandola all’interno di una cesta per il pane collocata nel cofano della vettura. L’azione durava pochi minuti. Ad incastrarli, le immagini registrate dalle telecamere delle attività derubate, le osservazioni, i pedinamenti, perquisizioni, analisi dei tabulati telefonici. A nulla è servito porre targhe rubate alla loro auto che veniva di volta in volta riverniciata. Per i tre si sono aperte le porte del carcere ma si cercano gli altri due complici.

5 dicembre 2016 0

Atina-Almerinda Caira,modella di Atina a Bordeaux. La pronipote di Garibaldi ospite al convegno

Di redazione

Importantissimo appuntamento culturale quello del prossimo 10 dicembre ad Atina. A partire dalle ore 17,30 ci sara un convegno presso il Palazzo Ducale di Atina. Si parlerà di “Almerinda Caira modella di Atina a Bordeaux”. L’iniziativa, organizzata dal Comune di Atina in collaborazione con il Museo Académie Vitti, diretto da Cesare Erario, rappresenta un momento di notevole rilevanza nel corso del quale sono attesi gli interventi di illustri relatori. Ospite d’eccezione Annita Garibaldi Jallet,pronipote del valoroso generale Garibaldi. N.Costa

5 dicembre 2016 0

Week end “ in sicurezza “ intensa attività della Polizia

Di redazionecassino1

Frosinone – Fine settimana di intensa attività per gli uomini della Polizia di Stato in tutto il territorio provinciale: un lavoro di “squadra” che ha visto il concorso delle Volanti della Questura, degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, della Polizia Stradale e della Polfer, ciascuno per i profili di competenza.

Nonostante il massiccio impiego di uomini presso i seggi elettorali e per i servizi correlati, la Polizia di Stato non ha abbassato la guardia e sono stati intensificati i controlli presso i centri di grande distribuzione, sempre affollati nelle giornate festive, ma in particolare in questo periodo che precede le festività natalizie.

Proprio presso il Centro Commerciale “ Le Sorgenti” del Capoluogo i poliziotti delle Volanti hanno fermato tre uomini di origine campana che si aggiravano nei parcheggi dell’Ipermercato cercando di vendere insistentemente capi di abbigliamento ai clienti che tornavano a riprendere le proprie autovetture.

Per loro è scattato il Foglio di Via e la merce è stata sequestrata.

Le pattuglie della Polizia Stradale hanno, invece, monitorato la viabilità autostradale ed ordinaria procedendo ai controlli di routine finalizzati ad intercettare eventuali malintenzionati in transito sul territorio provinciale.

Personale Polfer in servizio presso le stazioni di Frosinone e Cassino hanno identificato viaggiatori ed effettuato specifici controlli lungo la linea ferroviaria di propria pertinenza.

Preziosa la collaborazione degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lazio che hanno utilizzato a bordo delle autovetture sofisticate apparecchiature informatiche per il controllo su strada di veicoli e persone, come il sistema “Mercurio”, che consente, tra le altre cose, la lettura automatizzata delle targhe ed il confronto con la banca dati delle auto rubate.

653 le persone identificate, 448 i veicoli controllati attraverso la Sala Operativa, 200 con il Sistema Mercurio, 49 le contravvenzioni al codice della strada elevate, 2 documenti di circolazione ritirati, 1 veicolo sequestrato.

5 dicembre 2016 0

La Casa del Pallucci a Caira si illumina del Natale

Di admin

Cassino – A venti giorni dal Natale, la casa dei Pallucci a Caira, la popolosa frazione di Cassino, si illumina di quello che ormai è diventato un classico delle festività Natalizie. La coppia di Cassino, da anni, danno vita a questa iniziativa che affascina grandi e piccini trasformando le pareti esterne della loro abitazione, una casa su due livelli, in una esposizione di quelli che sono i principali simboli della festa del Natale, sia dal punto di vista religioso che popolare. Le renne di Babbo Natale, la sua slitta e lo stesso Babbo Natale, insieme a pupazzi di neve, alberi di Natale, Stelle Comete, ghirlande e luci, oltre, ovviamente all’immancabile Presepe, attirano a Caira, nella casa dei Pallucci, centinaia di visitatori. Così sarà sicuramente anche quest’anno. Ermanno Amedei

5 dicembre 2016 0

Piedimonte- Appena conclusa con Don William Di Cicco la settimana delle vocazioni

Di redazione

Si e’ conclusa ieri l’intensa settimana vissuta nelle comunità parrocchiali di Piedimonte San Germano. Don William Di Cicco,direttamente dalla pastorale vocazionale della diocesi, ha incontrato i bambini che si stanno preparando per ricevere il sacramento della Comunione e i ragazzi che invece stanno compiendo il cammino di preparazione per la Cresima. Oltre agli incontri dedicati ai bambini e ragazzi del catechismo, Don William ha voluto incontrare anche i genitori e le famiglie. Obiettivo primario di questa settimana dedicata alle vocazioni, è quello di promuovere le vocazioni e aiutare il giovane a scoprire il progetto che di Dio su di sé ed accoglierlo senza indugio. Negli incontri Don William ha spiegato ed offerto la possibilità di riflessione ai tanti intervenuti sui concetti di vocazione, fede e servizio. Ma non solo, poiché ci sono stati anche momenti di crescita con l’ analisi di alcune parabole. Il sacerdote ha anche incontrato i catechisti e gli operatori parrocchiali. La settimana si è chiusa ieri con la celebrazione della santa messa officiata da Don William ed il parroco Don Tonino Martini. Infine un momento dedicato ad abbracci e saluti. Un’esperienza bella che ognuno custodirà nel cuore. N. Costa

5 dicembre 2016 0

Competenze Infermieristiche, Infermieri di tutta Italia a Frosinone

Di admin

Frosinone – La legge c’è ma non viene attuata, per questo gli infermieri della Provincia di Frosinone rivendicano, a gran voce, la definizione delle competenze infermieristiche. Gli infermieri di tutta Italia si ritroveranno a Frosinone con l’evento #noisiamopronti Day2 organizzato dall’omonimo gruppo Facebook #noisiamopronti Day2, da il Corso di Laurea in Infermieristica di Tor Vergata Sora e Ceccano a dall’Ipasvi di Frosinone. “Ci ritroveremo a Frosinone – ha spiegato Paolo Masi, presidente del Collegio Ipasvi Frosinone – per dire, con il secondo appuntamento, dopo quello dello scorso anno, per dire, tutti insieme, di essere pronti. Pronti per le competenze infermieristiche, pronti per lavorare in equipe, pronti per dare risposte certe agli utenti”, “La comunità infermieristica vive un momento molto particolare, e ciò spinge la stessa a bussare alle porte delle Istituzioni; e lo fa in maniera spontanea, con un’aggregazione partita come spesso capita nel mondo virtuale ma tramutata nella realtà con una comunione di intenti”, hanno aggiunto gli organizzatori. “Più volte – aggiungono gli infermieri – è stato chiesto cosa rappresentasse #noisiamopronti; non esiste ancora una definizione esatta, c’è chi lo definisce un momento di civiltà e chi invece crede sia un qualcosa che devi sentire dentro. #noisiamopronti pone la comunità infermieristica di fronte ad una riflessione: trovare nuovi strumenti per capire e superare una società liquida di rapporti”. Si chiede, in definitiva, l’applicazione della legge di stabilità 2015, articolo 566 che definisce le competenze infermieristiche.

5 dicembre 2016 0

La Buona Scuola, se ne discute in un incontro a Frosinone

Di admin

Frosinone – L’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio (USR Lazio) e il secondo Istituto Comprensivo di Ferentino hanno organizzare per il 16 dicembre alle ore 15, un incontro sul tema ‘La Legge 107/2015: La Buona Scuola’. L’incontro si svolgerà presso il Salone di Rappresentanza del Palazzo della Provincia di Frosinone. L’incontro vuole essere un momento di riflessione e confronto con gli autorevoli relatori, sugli aspetti riguardanti la recente Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione. Un momento di confronto necessario per comprendere a pieno cosa cambierà nella scuola.

5 dicembre 2016 0

Basket serie B: La Virtus Cassino non scende a Patti. Siciliani battuti 89-45

Di redazionecassino1

Prova convincente della Virtus Cassino nel fortino del PalaVirtus che dalle 18.30 del 3 dicembre decide di imprimere una decisa svolta ad una gara che aveva tutte le sembianze di una trappola piena di sabbie mobili. Ebbene Bagnoli e compagni in un amen , nel corso della seconda frazione di gioco, sbrigano la pratica Patti con una gara perfetta , concedendo nel secondo quarto agli uomini di Pippo Sidoti la miseria di soli 6 punti . I messinesi erano però giunti a Cassino con il malcelato proposito di ambire al successo pieno nella gara numero dieci di questo girone di andata del Campionato Nazionale di serie B, girone C, 2016-17, ed invece dopo soli 15 minuti di gara avevano capito che l’aria non era delle più propizie per realizzare un sogno del genere . Del Testa e compagni infatti già dalla prima palla a due mettono le cose in chiaro dimostrandosi nettamente in crescita come coralità e soprattutto come intesa di squadra . Inizia bene dunque la settimana terribile per la BPC Virtus Cassino che un calendario folle la vedrà opporsi in sole 48 ore a due delle più forti compagini del girone sicuramente candidate al salto di categoria e composte da giocatori di assoluto valore : Napoli e Palestrina. Nel turno infrasettimanale infatti , nel pomeriggio di giovedì 8 dicembre , giovedì dell’Immacolata , la formazione di Vettese scenderà in campo alle ore 18.00 al PalaIaia di Palestrina per un remake della semifinale playoffs dello scorso anno . Insomma Palestrina Cassino , il match dei match . Dopo 48 ore , sabato 10 dicembre, alle ore 18.30, un’altra gara da far tremare i polsi per le V rossoblù , allorquando sul parquet del PalaVirtus cassinate scenderà il Napoli di Ciccio Ponticiello. Insomma un fine d’anno , sportivo, col botto. E per tale motivo la BPC Virtus Cassino non poteva assolutamente fallire l’appuntamento di questa sera al PalaVirtus. Approccio alla gara di quelli tosti per la BPC che però si scontra con la carica e la caparbietà degli uomini guidati da Pippo Sidoti che provano a sparigliare le carte e ad opporre resistenza . Ed infatti grazie a due bombe da oltre l’arco di Gullo i siciliani sono avanti di 4 , 6 a 2 , dopo 2 minuti e 15 secondi. La macchina Virtus però è in fase di carburazione , come un diesel inizia a macinare potenza e pian piano , senza strappi pareggia i conti al quinto con una bomba del solito Biagio Sergio , 8-8. Cicivè rimette Patti in avanti , 10 a 8 , ma lo stesso Sergio con tre tiri liberi consecutivi opera l’unico sorpasso della gara 11 a 10 . D’ora in avanti inizierà il monologo cassinate . L’allungo delle “V” rossoblù infatti è perentorio e porta alla sirena dei primi 10 minuti con i padroni di casa avanti di sei lunghezze ( 18 – 12). Ma il capolavoro tecnico tattico arriva nel secondo quarto allorquando coach Luca Vettese ruotando alla perfezione i propri effettivi regala minuti importanti agli uomini della panchina e sbanca il match con un parziale mortifero di 25 a 6 . Grazie alla verve dei vari Marsili , Birindelli , Giampaoli , Potì ed ultimo ma non ultimo il fantastico Serra . Questi poi merita una nota a parte . Il ragazzo porta in dote al gruppo rossoblù, nella serata, ben 10 punti , 5 palle recuperate e ben 4 assist con 16 di valutazione in 21 minuti giocati . Insomma una grande prestazione per il più giovane della compagnia. Ma si deve sottolineare come tutta la compagnia della “V” benedettine sia stata efficace . Tutti gli effettivi di coach Vettese sono andati a referto e soprattutto tutti hanno lottato con grande ardore su tutti i palloni . La storia del match è tutta in quei 5 minuti iniziali del secondo quarto. Poi la Virtus Cassino si aggiudica tutte le frazioni lasciando la miseria di 45 punti agli avversari che non riescono ad affermarsi in nessuna delle quattro frazioni di gioco. Quindi dopo la battuta d’arresto della scorsa settimana a Roma in casa della LUISS , la BPC Virtus Cassino ha trasferito sul campo di gioco del PalaVirtus tutta la sua rabbia e l’ha sfogata sulla malcapitata Patti. Niente da fare per i siciliani, sotto fin dall’inizio e distrutti dunque nel secondo periodo, quando la formazione di Vettese ha concesso ,come abbiamo detto, solamente 6 punti. Negli altri quarti gli ospiti non sono mai andati oltre i 15 punti, chiudendo a quota 45 con un incredibile 8% dall’arco (2/26) che dice tutto sulla serata negativa vissuta dalla squadra di Sidoti. Dall’altra parte invece la BPC si è divertita e ha dato spettacolo in questo freddissimo pomeriggio di inizio dicembre 2016 , mandando quattro uomini in doppia cifra (di cui tre in uscita dalla panchina) e distribuendo equamente il minutaggio fra tutti i suoi giocatori. MVP dell’incontro ancora una volta Simone Bagnoli con 37 di valutazione finale , che ha sfiorato addirittura la tripla doppia (27 punti e 11 rimbalzi e 8 falli subiti). La BPC Virtus Cassino al termine della gara ha comunicato di essere ancora in silenzio stampa e l’unico a parlare è stato , in sala stampa , il Direttore Sportivo dei cassinati , il dott. Leonardo Manzari che ha avuto modo solo di confermare la regola del silenzio e non è voluto entrare nel merito dello stesso. La Virtus Cassino tornerà in campo nuovamente per il turno infrasettimanale sul parquet del Palestrina nel giovedì dell’Immacolata , 8 , p.v. , in un incontro proibitivo considerata la corazzata che gli uomini di Vettese andranno ad affrontare. Arbitri del match un lombardo, Isimbaldi Corrado di Briosco (MB), ed un veneto, Menegalli Francesco di Grezzana (VR). Poi nuovamente in campo , 48 ore dopo , al PalaVirtus , sabato 10 dicembre, ore 18.30 , per l’altro big match di questa settimana infinita, di questo dicembre infinito …… contro Napoli .

BPC Virtus Cassino – Sport è Cultura Patti 89-45 Parziali : 18-12, 25-6, 21-15, 25-12 BPC Virtus Cassino : Simone Bagnoli 27 (10/16, 0/0), Filippo Serra 10 (2/3, 2/4), Valerio Marsili 10 (4/7, 0/0), Andrea Giampaoli 10 (0/1, 3/4), Biagio Sergio 9 (0/0, 2/3), Gianluca Valesin 8 (2/4, 0/0), Maurizio Del testa 6 (0/0, 2/6), Renato Quartuccio 4 (0/0, 0/2), Stefano Poti 3 (0/0, 1/5), Duilio ernesto Birindelli 2 (1/2, 0/1) Tiri liberi: 21 / 29 – Rimbalzi: 38 10 + 28 (Simone Bagnoli 11) – Assist: 25 (Andrea Giampaoli 7) All. Luca Vettese Sport è Cultura Patti: Gullo 8 (1/4, 2/9), Waldner 7 (3/7, 0/0), Busco 7 (2/3, 0/1), Babilodze 6 (3/5, 0/5), Cicivè 6 (3/5, 0/0), Costantino 5 (1/5, 0/4), Bolletta 4 (2/6, 0/4), Sidoti 2 (1/1, 0/2), Mazzullo 0 (0/0, 0/0), Sidoti 0 (0/0, 0/1) Tiri liberi: 7 / 9 – Rimbalzi: 34 14 + 20 ( Waldner 9) – Assist: 6 ( Gullo 3) All. Pippo Sidoti

5 dicembre 2016 0

Basket: Ferentino torna alla vittoria fra le mura di casa, 73-68, contro Siena

Di redazionecassino1

La FMC Ferentino torna alla vittoria al Ponte Grande con una prestazione estremamente convincente al cospetto della Mens Sana Siena. I gigliati comandano le operazioni dal primo al trentesimo minuto con una difesa di altissimo livello, capace di limitare tutte le migliori bocche da fuoco dei toscani. Gli ospiti, infatti, si rifanno sotto con un grande quarto periodo ma la FMC resiste (nonostante l’assenza di Benvenuti e l’infortuni di Gigli nel terzo periodo) cogliendo un successo che la rimette prepotentemente in corsa per la qualificazione alla Coppa Italia. Iniziano meglio gli amaranto che trovano buone soluzioni offensive grazie a una circolazione di palla molto fluida, ne approfitta soprattutto Gilbert che mette a segno 5 punti consecutivi e spinge coach Griccioli al timeout sul 9-2 dopo poco più di 2’. Al rientro in campo Harrell sblocca Siena, Ferentino sbaglia qualche conclusione dall’arco e i toscani tornano a -3 (9-6) intorno alla metà del primo quarto. La FMC però non si scompone, anzi prova ad allungare con la tripla in transizione di Imbrò e il canestro dal post di Gigli per il 15-6, Siena però mette a referto un altro parzialino di 0-5 e torna sul -4 a 2’ dal primo riposo. Nel finale della frazione si mette in partita anche Raymond che insacca pure la tripla che fissa il 24-16 alla prima sirena.

Si segna poco in avvio di secondo periodo, i gigliati comunque trovano il primo vantaggio in doppia cifra a 7’ dall’intervallo. Flamini e Musso si scambiano conclusioni pesanti ma i ciociari rimangono in controllo grazie a una difesa estremamente competente e organizzata. Sia Gigli che Myers, dopo essersi visti fischiare un doppio tecnico, arrivano a quota 3 falli personali: Ansaloni richiama in panchina il capitano mentre Griccioli rischia Myers che riporta i suoi a -6. Bertocchi si “arrangia” scommettendo sulle basse percentuali dell’americano in lunetta, dall’altra parte arriva un break di 8-0 lanciato dalle bombe di Gilbert e Musso. I padroni di casa toccano così il +14 e continuano ad essere eccezionali nella loro metà campo nonostante l’invenzione di Masciarelli che chiude la prima metà di gara sul 45-32.

Pronti, via e Gilbert riprende da dove aveva lasciato: prima una tripla e poi una penetrazione spingono la FMC al massimo vantaggio (+18), Griccioli deve chiedere sospensione ma anche sostituire Myers, autore del quarto fallo. Il timeout mette qualche sassolino negli ingranaggi amaranto e Siena ne approfitta per piazzare un mini-break di 0-7 in seguito al quale Ansaloni, vedendo i toscani tornare sul -9, decide di fermare la partita. Segue una fase con tanti errori ma la coppia Imbrò-Gilbert inventa un break di 5-0, utile ad allargare nuovamente la forbice fra le due formazioni che diventa nuovamente di 14 lunghezze. Nel finale un jumper di Tavernari fissa il punteggio sul 59-47.

Nell’ultima frazione si accende Harrell che mette due bombe consecutive ma arrivano le risposte di Gilbert (long two) e Imbrò (tripla) che tengono i ciociari oltre la doppia cifra di distacco a 8’ dalla fine. Dopo un paio di minuti senza realizzazione, Ferentino prova a dare la spallata decisiva alla partita con un altro parzialino di 5-0 con Raymond dall’arco e Musso in contropiede per il 69-53 a poco più di 5’ dalla fine. Harrell però non vuole saperne di mollare e mette altre due triple in un amen per riportare Siena a -10, poco dopo Myers sfrutta il perno e segna il 69-61 a 4’ dal termine. Carnovali segna il 72-62 dall’arco ma Tavernari risponde con la stessa moneta, la FMC è stanchissima e vede Siena risalire fino al -4 con meno di 2’ da giocare. Nel finale però i ciociari resistono con le unghie e con i denti, facendosi trovare freddi in lunetta per portare a casa una vittoria preziosissima.

TABELLINI

Risultato finale: FMC Ferentino 73 – Mens Sana Siena 68

Ferentino: Capuani n.e., Musso 9, Carnovali 5, Raymond 18, Bertocchi, Sabbatino 2, Datuowei, Imbrò 12, Aatata n.e., Gigli 8, Gilbert 19. Coach: Ansaloni Siena: Myers 12, Vildera 6, Campori, Pichi, Ceccarelli, Harrell 20, Flamini 10, Bucarelli n.e., Masciarelli 2, Tavernari 12, Saccaggi 6. Coach: Griccioli Parziali: 24-16, 21-16, 14-15, 14-21