Giorno: 6 dicembre 2016

6 dicembre 2016 0

“Christmas Street Food” trasforma Alatri in un suggestivo villaggio medievale

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Alatri – La città di altri si trasformerà, a partire da domani, in un villaggio medievale grazie alla suggestività delle sue mura ma anche grazie alla manifestazione “Christmas Street Food” presentata oggi in una conferenza stampa che si è svolta presso la biblioteca Comunale in Piazza Santa Maria Maggiore. Il ricoc programma è stato presentato dagli organizzatori: Roberto Rossi e Federica Valeriani.

Da domani fino a domenica il centro storico di Alatri si trasformerà in un percorso tra mercatini, stand, ben 27, spettacoli musicali, esibizioni di artisti di strada e tanta degustazione.

Tra gli stand ce ne sarà uno di produttori provenienti da Norcia, a voler significare anche una vicinanza con le popolazioni terremotate. Presenti il sindaco Giuseppe Morini, il consigliere con delega al centro storico Fausto Lisi, l’organizzatore Roberto Rossi e i consiglieri Nazzareno Costantini e Elisabetta Cirillo.

“Ringrazio il sindaco Morini e il consigliere Lisi – ha affermato Roberto Rossi – per il supporto e la grande collaborazione che stanno dando a questo evento, una novità per la città. Per quattro giorni il centro storico si trasformerà pienamente nel clima natalizio tra stand, mercatini, eventi, musica, artisti di strada. Sono felice di poter organizzare questa manifestazione nella mia città”.

“Essendo delegato alla promozione del centro storico – ha dichiarato Fausto Lisi – quando Roberto ha presentato il progetto ha trovato nel sottoscritto, ma soprattutto nel sindaco Giuseppe Morini e l’intera amministrazione dei convinti sostenitori. Soprattutto perché si tratta di un evento innovativo per la città che si va ad inserire nei tanti eventi che come comune stiamo organizzando”.

“Come sindaco – ha affermato Giuseppe Morini – non mi sono tirato indietro nel sostenere questa manifestazione che si va ad inserire in un cartellone di eventi che come ogni anno stiamo organizzando. Ecco essere riusciti ad integrare questa quattro giorni con le nostre iniziative non è stato facile, ma insieme ci siamo riusciti. L’obiettivo è credere in questa manifestazione e fare in modo che diventi un appuntamento fisso del periodo natalizio”.

Da domani quindi e fino a domenica la città vivrà e vedrà la presenza di un vero e proprio villaggio di Natale. Un percorso tra stand tipici del periodo natalizio, mercatini, musiche e un programma di eventi che coinvolgerà nella quattro giorni tutte le età. Coinvolto l’ingresso del centro storico: tutto si snoderà da Viale Duca D’Aosta a via Cesare Battisti fino a Piazza S.M.Maggiore. Il progetto è stato ideato e pensato da Roberto Rossi che ha la direzione artistica e Federica Valeriani. Il tutto con il patrocinio della Pro loco e Comune di Alatri. Ma soprattutto con il sostegno di sponsor privati del territorio. Un programma ricchissimo il taglio del nastro è previsto per domani, giovedì 8 dicembre, alle 10 con l’apertura dei mercatini di Natale e Baby Parking; alle 17 ci sarà l’inaugurazione della “Mostra Presepi Artistici” che si svolgerà al Chiostro San Francesco”. Alle 18 sarà inaugurato lo “Street Food e i Percorsi Gastronomici” con l’apertura della casa di “Babbo Natale” e l’accensione dell’Albero di Natale in P.zza S.M.Maggiore. Alle 19 canzoni sotto “L’Albero” con il concorso canoro con le scuole di Alatri e alle 22 la attesa premiazione. Poi da venerdì d domenica tantissime sorprese

6 dicembre 2016 0

Droga e soldi in casa, 33enne arrestato a Cassino

Di admin

Cassino – Venti grammi di cocaina già divisa in dosi, un bilancino di precisione e la somma di  305 euro sono stati trovati nel corso della perquisizione domiciliare nell’abitazione di 38enne di Cassino.

L’uomo è finito nella rete dei controlli tessuta dagli agenti del commissariato di polizia della città Martire diretti dal vice questore Alessandro Tocco, coadiuvati dai loro colleghi del Reparto Prevenzione Crimine Lazio e da unità cinofile.

L’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I controlli sono scattati all’alba e hanno riguardato diverse zone della città, molte in periferia. Quattro i posti di controllo messi in atto,  104 le persone identificate, 66 i veicoli controllati.

Il “Sistema Mercurio”, in dotazione sulle auto del Reparto Prevenzione Crimine, ha invece permesso di verificare la regolarità di 889 veicoli in transito.

Ermanno Amedei

6 dicembre 2016 0

Collaborazione fra Uniclam e Comune sul fenomeno sforamento PM10, ma servirebbe un vero P.U.T.

Di redazionecassino1

Cassino – Si torna a parlare della qualità dell’aria a Cassino. La sua pessima qualità è cosa nota da tempo,tanto che la precedente amministrazione comunale aveva fissato nei weekend la limitazione del traffico nel centro cittadino dalle 18.00 del sabato alle 7.00 del lunedì, orario poi modificato più volte per le proteste dei commercianti,soprattutto nei periodi invernali quando sono in funzione a pieno regime le fonti di riscaldamento domestico. Secondo i dati forniti dal monitoraggio dell’Arpa-Lazio, nella giornata del 5 dicembre (vedi foto) i valori di PM10 sarebbero stati di 62 microgrammi/mc, oltre il doppio rispetto agli standard di legge, che dovrebbero essere di 30 microgrammi/mc. Ben più seria è la situazione per quanto riguarda i giorni di sforamento dei valori pari a 35 volte. Non dimentichiamoci che lo scorso anno Cassino è stata fra le città italiane più inquinante. Ora, però, sembra che siano state individuate altre fonti più importanti che determinerebbero l’aumentare dei valori di PM10 in città. Secondo uno studio condotto dall’Università di Cassino e del L.M.,infatti,il problema dell’incremento dei valori di PM10 nella Città Martire,sarebbe dovuto prevalentemente al riscaldamento domestico mentre il traffico automobilistico inciderebbe solo per il 12%. E’ quanto afferma, in un comunicato, l’assessore all’Ambiente, LL.PP. e Manutenzione del comune di Cassino, Dana Tauwinkelova. “Ci siamo e ci stiamo confrontando con due docenti dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale che da tempo lavorano al fenomeno dello sforamento della soglia delle polveri sottili consentita nella città di Cassino. I Prof. Ing. Giorgio Buonanno e l’Ing. Aldo Russi ci hanno comunicato, infatti, che il traffico delle autovetture incide soltanto per il 12% sulla qualità dell’aria e che pertanto la gravità della situazione, testimoniata, dai dati Arpa è dovuta principalmente alle emissioni delle caldaie e dei combustibili per stufe di ultima generazione, insomma a tutto ciò che riconduce ai processi di combustione e/o riscaldamento delle abitazioni e degli esercizi commerciali”. “Occorre, pertanto, una grande opera di sensibilizzazione verso la cittadinanza – sostiene l’Assessore – su cui stiamo già lavorando prendendo riferimento da quanto hanno già studiato fino ad oggi i docenti dell’università di Cassino e del Lazio Meridionale. Ma è evidente che non basta che qualche città o comune, come Cassino adotti più di altri misure ferree di limitazione delle fonti inquinanti, e magari altri ignorino ogni misura. E’ evidente che la questione non è risolvibile entro i limiti del proprio territorio, occorre “lavorare, agire, per aree geografiche geomorfologicamente omogenee, consistenti, oltre i sempre meno importanti confini comunali. L’abbattimento di due gradi della temperatura negli edifici, la limitazione delle biomasse per i caloriferi e l’abbassamento della velocità nel centro urbano e nelle zone a ridosso della città possono significare già molto per migliorare la qualità dell’area. Servono misure permanenti, dunque, su cui stiamo lavorando. Le domeniche ecologiche e le targhe alterne, alcune anche imposte dal Piano regionale di risanamento della qualità dell’aria negli anni precedenti, abbiamo capito che servono a poco per ridurre in modo significativo l’inquinamento atmosferico”. Ha concluso l’assessore, Dana Tauwinkelova. Sicuramente il riscaldamento domestico incide in misura considerevole sull’aumento dei valori di PM10, ma non si può negare che il traffico veicolare, specie nel weekend e non solo, abbia una responsabilità non da poco, se pur valutata dallo studio condotto nel 12%, nel rendere irrespirabile l’aria nella nostra città. Un diverso Piano del Traffico potrebbe aiutare ad abbassare ulteriormente, almeno quel 12%, prodotto dalla circolazione delle auto nel centro cittadino tutti i giorni e non soltanto nei weekend. In altri termini adottare un’Isola Pedonale permanente nella maggior parte della città sarebbe più utile. Questo provvedimento avrebbe ancora più senso se accompagnato da un sistema di mobilità sostenibile, con mezzi pubblici alimentati a gas o metano, e un incremento del bike shering. Del resto la chiusura dei centri storici delle città è ormai una realtà indiscutibile in tutta Italia,nei grandi come nei piccoli centri e Cassino, sotto questo aspetto, potrebbe diventare un progetto pilota per tutta la provincia. La salute di tutti ne guadagnerebbe sicuramente. F. Pensabene sua

6 dicembre 2016 0

Leone; basta demagogia le graduatorie sono pubbliche

Di redazionecassino1

“Ci meravigliamo che alcuni affermati sindacalisti scoprano quotidianamente l’acqua calda. Non serve mettere i nomi nelle buste o compiere altri atti al limite del ridicolo, perché le graduatorie dove il Comune attingerà per l’arrivo dei nuovi vigili sono pubbliche e quindi facilmente consultabili nei siti preposti. E’ giunto il momento di mettere da parte la solita demagogia da strapazzo, se davvero si vuol cambiare in meglio l’attività amministrativa della città di Cassino”. Lo ha dichiarato l’assessore al Personale e alle Politiche Sociali, Benedetto Leone. “Questa amministrazione ha fatto tutto quello che c’era da compiere in termini di legge. Ha verificato innanzitutto se esistessero i criteri per prorogare i contratti dei sette vigili. Purtroppo non è stato possibile perché la precedente amministrazione ha emanato un bando di concorso per una graduatoria valida solo per un anno a scadenza fine dicembre 2016. Noi rispettiamo le regole e non ci azzardiamo a fare cose non previste dalla normativa vigente. Nei giorni scorsi in giunta abbiamo deliberato la richiesta di approvazione da parte del Ministero dell’interno della proroga del progetto e il relativo concorso. Nel 2017 se il Ministero ci approverà il piano potremmo avere addirittura 11 vigili nuovi, 7 relativi al progetto legge 208 e 4 oppure 8 part-time attraverso concorso. Quindi anche se rimaniamo sorpresi dai messaggi privi di fondamento che qualche sindacalista cerca di veicolare a mezzo stampa, il nostro lavoro è sotto gli occhi di tutti, in piena trasparenza ma soprattutto nel rispetto delle regole. Quindi se vogliono li posso dire anche io i nomi, ovvero tutti quelli che sono nelle graduatorie valide vigenti”. Ha concluso l’Assessore Benedetto Leone.

6 dicembre 2016 0

Donna a 50 anni, il coraggio di Paola nel libro “Ho cambiato una vocale”

Di admin

Latina – Una vocale che fa nascere una nuova vita ed è nata Andrea Paola. La vocale in questione è la “A”, quella che ha sostituito la “O” di Paolo.

Una scelta arrivata dopo 50 anni di riflessioni e tentativi di essere normali, ma di quella normalità stabilita dagli altri e non da quella che ci si sente dentro. Una vicenda lunghissima che fanno di Andrea Paola Iannotti, padre di quattro figli, un personaggio da scoprire nel libro che presenterà domenica prossima alle 18 nella sala ricevimenti del Park Hotel  in via dei Monti Lepini 25 a Latina.

Il libro, “Ho cambiato una vocale” edito da Herald Editore, è stato scritto da Rossella Mamone e racconta le vicende dall’imprenditrice di Latina che, dopo aver vissuto per 50 anni una vita con una maschera da uomo, ha deciso di togliersi quella maschera per essere ciò che si sente di essere realmente: una donna.

Ermanno Amedei

6 dicembre 2016 0

Taglia il prosciutto e l’arteria femorale (la sua), grave commerciante di Cassino

Di admin

Cassino – Si è ferito gravemente con il coltello mentre tagliava il prosciutto. Grave infortunio sul lavoro questa mattina nell’attività La Bolognese in piazza San Giovanni a Cassino.

L’uomo, poco prima delle 8, stava tagliando il prosciutto con un grosso coltella quando la lama, accidentalmente, sarebbe sfuggita al previsto taglio del salume per conficcarsi nella gamba dell’uomo. Il sanguinamento copioso ha fatto capire che l’arteria femorale era ormai recisa.

I suoi colleghi hanno chiamato immediatamente una ambulanza che ha trasportato l’uomo in gravissime condizioni in ospedale a Cassino. Si sta valutando di trasferirlo a Roma. Ermanno Amedei

6 dicembre 2016 0

Basket serie C Gold: N.B. Sora 2000 sconfitta al fotofinish contro Anzio

Di redazionecassino1

Sconfitta al fotofinish per la NB Sora2000 sul campo del Anzio Bk Club. Finisce 59-57 al termine di una gara per lunghi tratti equilibrata, ma che ha visto la formazione di Polidori arrivare fino a 5 lunghezze di vantaggio sul 25-30 proprio a inizio seconda frazione. Decidono i canestri dalla fine dell’ex Margio, Nardi e Lerro. Padroni di casa subito in avanti con Pecetta e Piccinini (9-3). I volsci si riprendono subito dopo il time out chiesto da coach Polidori, sbloccandosi con Rossetti e Dulovic che, trovano continuità nel tiro dalla distanza e sotto canestro. Una frazione equilibrata e ricca di capovolgimenti di fronte, il punteggio è in costante parità con rotazioni in panchina per i due quintetti, con il primo periodo che si chiude con il punteggio di 23-21 per Anzio. Minibreak in avvio per Sora con Rossetti e Mannarelli che portano la squadra ciociara in vantaggio 25-30. La reazione dei locali non si fa attendere e in un’ amen siglano un breack di 11-0 con un gioco corale e un’ottima circolazione di palla mettendo la freccia, superando e portano sul +6. Poi il ritorno di Sora con il punteggio che si chiude sul 40-33 il secondo quarto. Avvio equilibrato anche nella terza frazione. Poi il Sora mette a segno un paio di conclusioni per un vantaggio provvisorio. Anzio prova la reazione sfruttando anche gli errori al tiro della NB Sora , che però amministra la gara. Anzio fa fatica a trovare il fondo della retina, specialmente con i suoi arcieri di fama. Il periodo si conclude sul punteggio di 51-44(11-11) Inizia l’ultimo e decisivo periodo con Sora in attacco 7-0 nei primi minuti con i padroni di casa in debito di ossigeno nei confronti dei biancocelesti. La gara torna in pressochè totale equilibrio. Il Sora riesce ad impattare il risultato 51-51). Si fa sentire il pubblico di casa, mentre in campo c’è anche un po’ di nervosismo tra le due squadre. Coach Gabriele chiama i suoi ad un minuto di sospensione per dare le dovute correzzioni e arginare le sfuriate ciociare. Rientrando sul rettangolo di gioco Margio, Nardi e Lerro realizzano un 6-0 che fanno prendere vigore alla squadra locale portandosi nuovamente in vantaggio (57-53). Da quel momento in poi le due formazioni vedono sempre più lontano la via del canestro, nessuno segna più,. I ragazzi sorani ormai con le idee abbastanza offuscate Galuppi non trova varchi e soluzioni che portino i compagni a canestro, Dulovic dopo il terzo fallo personale si spegne non dando il supporto giusto sotto canestro, Scekic che in altre occasione , nel finire di gara aveva dato la spinta per il successo dei volsci, va a corrente alternata. Gli ultimi istanti di gara si spengono con il tiro da tre dei volsci che sfiora il ferro senza produrre il desiderato risultato, liberando così i tifosi anziati ad esulatere per la vittoria. Un forte rammarico per la formazione volsca che intravedeva la quarta vittoria consecutiva e faceva ben sperare per la prossima sfida casalinga di domenica prossima contro la corazzata Civitavecchia. Anzio Bk Club 59 – N.B. Sora 2000 57 Parziali: 23-21 / 17-12 / 11-11 / 8-13 Anzio Bk Club: Nardi 14, D’Alfonso M. 7, Innamorati n.e., Piccinini 8, D’Alfonso D. 3, Nwokoye 13, Conforti 2, Pecetta 7, Margio 3, Camillo 2, Lerro 0; Coach: Gabriele N.B. Sora 2000: Cerrone n.e., Reali 0, Mannarelli 14, Ttchitchveishvili 0, Galuppi 11, De Laurentiis 0, Dulovic 12, Scekic 9, Rossetti 11; Coach: Polidori