Giorno: 21 dicembre 2016

21 dicembre 2016 0

Aquino, accoltellato a 17 anni dai bulli che aveva denunciato. Arrestati due fratelli italiani

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true }); Aquino – Hanno accoltellato un 17enne rumeno di Aquino che aveva denunciato i loro comportamenti violenti. I fatti si sono consumati ieri sera in piazza san Tommaso D’Aquino dove due fratelli del posto, di cui uno minorenne, e il maggiorenne con gravi precedenti penali, hanno affrontato il 17enne impugnando un coltello da cucina con una lama di 16 centimetri. Nel corso della lite, il minore è stato attinto da un fendente costringendo il giovane alle cure ospedaliere di Cassino. I carabinieri della locale stazione, prontamente intervenuti, hanno identificato gli aggressori nei due fratelli e arrestandoli. La lite sarebbe nata perchè il giovane straniero aggredito aveva denunciato uno dei due fratelli per le continue minacce e percosse.
21 dicembre 2016 0

Otto manoscritti secolari rubati in chiesa a Gaeta e recuperati da Ebay

Di admin

Gaeta – Otto manoscritti di inestimabile valore storico trafugati pochi giorni fa dalla chiesa di San Giacomo a Gaeta  sono stati recuperati dopo una veloce indagine dai carabinieri di Gaeta e dai loro colleghi di Casagiove e da quelli del Tutela Patrimonio Culturale. .

Nella notte del 12 dicembre, ignoti dopo aver forzato una finestra si sono introdotti nella sacrestia della chiesa di San Giacomo, trafugando gli otto antichissimi registri battesimali manoscritti, riportanti iscrizioni datate tra il 1638 ed il 1860. Vista la particolarità della refurtiva destinata al mercato nero del collezionismo, con l’ausilio di personale specializzato del T.P.C., i carabinieri della tenenza di Gaeta hanno monitorato vari canali di ricettazione nonché dei comuni siti di vendita su internet. Lì, sul sito Ebay, sono comparse in vendita le otto inserzioni, corredate dalle relative foto, con le quali un ignoto utente, celandosi dietro un nickname di pura fantasia, aveva messo all’asta i tomi, che nell’arco di pochi giorni avevano riscosso l’interesse di numerosi acquirenti, raggiungendo quotazioni di rilievo. Al fine di accelerare le procedure di identificazione del venditore, vista l’imminente scadenza delle aste on-line, i carabinieri si sono finti clienti riuscivano a carpire la fiducia del ricettatore che, seppur restio a fornire informazioni personali, involontariamente si lasciava sfuggire alcuni particolari che, appositamente sviluppati, ne hanno consentito la localizzazione in un comune del casertano.

Nel frattempo i volumi però sono stati aggiudicati e non più presenti on-line, pertanto, ieri sera, i carabinieri hanno proceduto alla perquisizione dell’abitazione individuata a Casagiove identificando e denunciando il possessore, D. G. 40enne recuperando gli otto manoscritti prima che venissero spediti ad un acquirente straniero.

21 dicembre 2016 0

Scappano per sposarsi, coppia di minorenni rintracciata sull’A1 insieme a ladro di rame

Di admin

Frosinone – In un sol colpo, la polizia stradale di Frosinone arresta un ladro di rame e rintraccia due minorenni in piena fuitina. Il controllo scatta sull’autostrada in direzione nord nel comune di Frosinone dove gli agenti del sostituto commissario Fabrizio Di Giovanni fermano una vettura con targa francese guidata da un cittadino rumeno di 27 anni. Ad accompagnarlo c’erano due minorenni, un ragazzo ed una ragazza anche loro di nazionalità rumena, rispettivamente di 17 e 16 anni.

Dai riscontri al terminale emerge  che a carico della ragazza vi è un provvedimento di rintraccio emesso in campo internazionale poiché si era allontanata da circa tre mesi dalla propria famiglia in Romania.

L’altro minore è invece  il ragazzo con il quale era fuggita per sposarsi. Ma non basta. Ulteriori accertamenti sul maggiorenne hanno permesso di accertare che si tratta di un ricercato in quanto deve  scontare 4 anni di reclusione a seguito di sentenza di condanna per furto aggravato di rame ed è stato associato al carcere di Frosinone. I due minori, invece, sono stati affidati agli assistenti sociali di Frosinone.

21 dicembre 2016 0

Contrabbando di carburante sull’A1 a Cassino, sequestrati 29mila litri di gasolio “camuffato”

Di admin

Cassino – Ventinove cisterne da mille litri ciascuno, contenete un liquido oleoso e dal forte odore di gasolio, sono state trovate dagli agenti della polizia stradale della sottosezione di Cassino, su un camion polacco che viaggiava in direzione sud sull’autostrada Roma Napoli. Gli agenti del sostituto commissario Giovanni Cerilli hanno fermato il mezzo per controllo al confine tra il comune di Cassino e quello di San Vittore del Lazio.

A bordo c’erano due uomini di nazionalità polacca e alla verifica del carico, sono emerse gravi irregolarità nel trasportare quello che si ritiene essere combustibile camuffato, importato in Italia aggirando il pagamento delle accise.

Entrambi i conducenti, pertanto, sono stati denunciati per la violazione della normativa sul trasporto delle merci pericolose (ADR) con la sospensione della patente di guida e della carta di circolazione ed il fermo amministrativo del  mezzo, oltre al   sequestro del carico.

Sequestri di questo tipo sono stati fatti frequentemente sia dagli agenti di Cassino che da quelli di Frosinone.

foto repertorio

 

21 dicembre 2016 0

Scambio di auguri nella caserma Lolli Ghetti di Cassino

Di admin

Cassino – Aria natalizia anche nella caserma Lolli Ghetti di Cassino sede dell’80° Reggimento Addestramento Volontari “Roma”, dove il Comandante della Scuola Sottufficiali dell’Esercito, Generale di Brigata Gabriele Toscani De Col, ha incontrato il personale civile e militare per il tradizionale scambio degli auguri di Natale.

Nell’augurare a tutto il personale e relativi familiari i migliori auguri per un felice Santo Natale e un 2017 ricco di soddisfazioni, il Comandante ha voluto ringraziare tutti per il costante e profondo impegno profuso nell’ambito di una intensa quotidianità che ha permesso il raggiungimento di prestigiosi traguardi. Presenti anche il Sindaco della città di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, e le locali autorità alle quali il Comandante dell’Istituto di formazione militare ha voluto formulare un sentito ringraziamento “per il costante supporto e l’incessante vicinanza che le istituzioni del territorio hanno offerto al personale del Reggimento”.

Testimone d’eccezione il Tenente Colonnello Ruolo d’Onore Giuseppe Campoccio, atleta del Gruppo Sportivo Paraolimpico della Difesa e membro dell’Associazione Sportiva dell’80° Reggimento: “Grazie anche al vostro aiuto – ha sottolineato – ho saputo e potuto dimostrare, a me stesso e alle altre persone colpite da disabilità, che si può reagire, e che lo sport è un fondamentale supporto per rialzarsi”. Numerosi i trofei nel 2016: sei medaglie d’oro, sei titoli italiani assoluti e 14 primati nazionali, nelle discipline del getto del peso, del lancio del disco e del giavellotto.

 

21 dicembre 2016 0

Dimissioni del consiglio comunale di Piedimonte San Germano, arriva il commissario Prefettizio

Di admin

Piedimonte San Germano – Il vice Prefetto Francesco Cappelli è stato nominato commissario Prefettizio del comune di Piedimonte San Germano. Lo ha ufficializzato questa mattina con una nota stampa, lo stesso prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli.

Il commissariamento del comune si è reso necessario dopo lo scioglimento del consiglio comunale a seguito delle dimissioni contestuali da parte di 10 consiglieri. Cappelli, quindi, da oggi, eserciterà i poteri spettanti al consiglio comunale, alla giunta e al sindaco.

Cappelli, nato a Roma è stato immesso nei ruoli dell’amministrazione dell’Interno nel 1990  e,  attualmente, ricopre gli incarichi  di Capo di Gabinetto e dirigente dell’area ordine e sicurezza pubblica  della Prefettura di Frosinone.

Nominato commissario ad acta in più occasioni, per l’esecuzione di sentenze emesse dal Tar Lazio in sede di giudizio di ottemperanza, ha svolto altresì le funzioni di commissario straordinario in numerosi comuni  di questa provincia tra cui Fiuggi e Sora.

Commissario straordinario di liquidazione del comune di Trevi nel Lazio ha ricoperto, altresì, dal marzo 2013 fino al mese di aprile 2014 l’incarico di sub commissario-vicario della provincia di Frosinone.

21 dicembre 2016 0

Nella chiesa di santa Maria Assunta di Gavignano il buon Natale degli alunni della Media Innocenzo III

Di admin

Gavignano – Auguri di Natale speciali nella Chiesa di Santa Maria dell’Assunta a Gavignano con il Coro degli alunni della Scuola Media “Innocenzo III” del I.C. “Colleferro II”. Ai piedi dell’altare maggiore, i ragazzi, diretti dal prof.Vincenzo Collacchi, si sono esibiti in canzoni tratte dal tipico repertorio natalizio e dalle arie d’opera al suono dei flauti dolci. Tra i banchi della Chiesa erano seduti i genitori, i nonni ed il Sindaco Emiliano Datti, che ha ringraziato alunni e professori per il concerto e gli auguri, auspicando che il rapporto tra scuola e territorio possa sempre essere così ricco e proficuo. Nella navata laterale, gli alunni della 3A hanno esposto i loro presepi, creati in classe, tra i quali brilla per originalità un presepe immerso nell’acqua. Al termine, il festoso “Buon Natale” urlato con gioia dai ragazzi ha concluso l’incontro.

21 dicembre 2016 0

Violenza sessuale di gruppo a Ferentino, arrestato il settimo indagato

Di admin

Ferentino – Arrestata l’ultima “Iena”. Nella tarda serata di ieri sera, S. A. 28enne di Frosinone, anche lui di etnia Rom, si è presentato in carcere a Frosinone dove ad attenderlo c’erano i carabinieri della stazione di Ferentino che gli hanno notificato la misura cautelare di detenzione in carcere per violenza sessuale di gruppo.

Il giovane ha fatto parte della banda composta da sette persone, che la sera del 3 settembre ha violentato in una casa a Ferentino, una ragazza conosciuta su Facebook.

Gli altri sei sono stati arrestati ieri nel corso dell’operazione “Le Iene” condotta dai carabinieri di Anagni comandati dal capitano Camillo Meo.

21 dicembre 2016 0

Auto si ribalta sulla Montilepini e finisce in un giardino, ferito il conducente

Di admin

Frosinone – Si ribaltano con la macchina sulla via Monti Lepini a Frosinone e finiscono nel giardino di una casa privata.

E’ accaduto questa notte poco dopo le due non molto lontano dall’incrocio con via Armando Fabi.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Frosinone che hanno liberato dalle lamiere il cittadino rumeno ferito affidandolo alle cure degli operatori del 118 che lo hanno trasportato in ospedale.

Pare che non fosse solo durante il sinistro e che il suo compagno si sia dileguato ma le forze dell’ordine non confermano questa circostanza.

Per i rilievi sono intervenuti gli uomini della polizia stradale del distaccamento di Cassino.

Ermanno Amedei 

Foto Repertorio

21 dicembre 2016 0

 Frosinone – Stato di agitazione per i lavoratori della 2i rete gas

Di Antonio Nardelli

L’USB: “La continua esternalizzazione a basso costo, la mancata armonizzazione del personale, la riduzione dei costi e di salario che i dipendenti continuano a subire, la mancanza di una Rsu eletta democraticamente sono i temi su cui cerchiamo invano di confrontarci con l’azienda, ma quest’ultima non curante, continua con il suo atteggiamento di chiusura, a discapito del servizio di pubblica utilità che negli ultimi anni sta subendo forte ripercussioni soprattutto per i cittadini” Dopo i tentativi a vuoto di conciliazione presso le prefetture competenti e la richiesta di elezioni Rsu non avallate dall’azienda e dai sindacati confederali, la USB Campania e USB Frosinone, nel rispetto della volontà dei lavoratori, ha confermato lo stato di agitazione per il territorio Campano del Frusinate riservandosi la proclamazione dello sciopero, rispettosa innanzitutto della democrazia all’interno dei luoghi di lavoro. I lavoratori della società di distribuzione del gas “2I Rete Gas” confermano lo stato di agitazione. “Eppur vero che la proclamazione dello sciopero, comporterà, nostro malgrado, disagi per gli utenti e i cittadini, ma – afferma il sindacato – è l’ultima strada che ci riserviamo di adire qualora venisse meno ogni tentativo di incontro con la direzione aziendale della 2I Rete Gas. La continua esternalizzazione a basso costo, la mancata armonizzazione del personale, la riduzione dei costi e di salario che i dipendenti continuano a subire, la mancanza di una Rsu eletta democraticamente sono i temi su cui l’Usb cerca invano di confrontarsi con l’azienda, ma quest’ultima non curante, continua con il suo atteggiamento di chiusura, a discapito del servizio di pubblica utilità che negli ultimi anni sta subendo forte ripercussioni soprattutto per i cittadini”. “La negata libertà e agibilità sindacale nei confronti della Usb – aggiunge l’organizzazione sindacale – non fa altro che esacerbare il clima già teso e non genera quel presupposto per un confronto serio e approfondito che migliorerebbe di certo la qualità del lavoro dei dipendenti della 2i Rete Gas che già pagano uno stress da lavoro correlato causata da una riorganizzazione aziendale che li ha visti sempre subire e mai essere soggetti attivi. La Usb, si vedrà costretta, qualora non venisse aperto un tavolo di confronto, ad intraprendere tutte le strade possibili, compresa quella legale, affinché venga legittimata la propria presenza all’interno dell’azienda e per tutelare i cittadini ai quali deve essere garantito un servizio pubblico di qualità”.