pubblicato il1 dicembre 2016 alle 15:42

D’Alessandro: è Pompeo che prende decisioni giocando alla play station

“Premesso che la Play Station non la possiedono nemmeno i miei figli e che il presidente della provincia sta decidendo le sue azioni politico amministrative mentre gioca alla consolle con Pigliacelli, rimango sempre più attonito dalle prese di posizioni di Pompeo. Sulla questione Acea è proprio lui la causa del problema: ha sempre convocato in ritardo o nell’ultimo giorno utile l’assemblea dei Sindaci e la consulta d’ambito, addirittura andando al di là dalle date previste dall’AEEGSI. Anche perché è palese che Pompeo ormai, come ha fatto a più riprese, cerca di coprire le spalle ad Acea”. Lo ha dichiarato il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro.
Tornando, invece, alla convocazione dell’Atem Fr2 Est cito quanto afferma la normativa in merito all’attribuzione del ruolo di stazione appaltante, dove non è citato l’ente Provincia. L’articolo. 4 del DDL 21 giugno 2013 n. 69, infatti, convertito con modificazioni nella Legge 9 agosto 2013 n. 98(Disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia) ha modificato il Decreto Ministeriale 12 novembre 2011, n. 226; in particolare il comma 3 dell’art. 4 dispone che: “per tutti gli ambiti dello stesso allegato in cui non è presente il capoluogo di Provincia, la designazione della stazione appaltante di cui all’art. 2; comma 1, del Decreto del Ministero dello sviluppo economico 12 novembre 2011 n. 226 avviene a maggioranza qualificata dei due terzi dei comuni appartenenti all’ambito che rappresentino almeno i due terzi dei punti di riconsegna dell’ambito, come risultati dai dati di riferimento per la formazione dell’ambito pubblicati sul sito internet del Ministero dello sviluppo economico”.
Inoltre a seguito della prima convocazione da parte della Provincia di Frosinone dei Sindaci dell’ambito il 7 ottobre del 2015, non è stata adottata apposita delibera da parte dei Comuni concedenti atta a demandare alla Provincia di Frosinone il ruolo di stazione appaltante.
Quindi di cosa vogliamo parlare? I 59 primi cittadini dell’Atem FR2 Est hanno tutto il diritto di riunirsi in assemblea e individuare la stazione appaltante visto che i tempi ancora ci sono. Il sottoscritto, in quanto Sindaco di un Comune capofila per densità demografica, non poteva esimersi dal convocare gli altri primi cittadini che in base alle norme che regolano la democrazia decideranno il da farsi”. Ha concluso il Sindaco Carlo Maria D’Alessandro.

faccedivita.it
© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07