Natale a Cassino, tempo di scontri tra spacciatori. Torna la paura

Natale a Cassino, tempo di scontri tra spacciatori. Torna la paura

16 dicembre 2016 0 Di admin

Cassino – A Natale aumentano i consumi di tutto, anche della droga. Mentre i commercianti di prodotti e merce legale si fanno concorrenza abbassando i prezzi, gli spacciatori a Cassino, si contendono la piazza in modalità tristemente note che hanno visto negli anni passati anche l’utilizzo di armi da fuoco e coltelli. Come da tradizione, quindi, anche il Natale 2016, sembra prepararsi, in tal senso, nel peggiore dei modi.

La vicenda di mercoledì sera, ne è una triste avvisaglia. Un regolamento di conti a tutti gli effetti tra personaggi noti nel mondo della droga. Regolamenti che a Cassino avvengono con violenza, non al chiuso di una stanza, ma pubblicamente con il rischio di pubblica incolumità per chi, in quelle vicende non c’entrano neanche lontanamente. Prima il pestaggio del giovane e poi l’incendio della baracca in via Garigliano, sembrano episodi che rientrano in queste dinamiche .

La lite dovuta, a quanto pare, alla concorrenza nello spaccio di droga, riguarderebbe persone tra l’altro parenti e si teme possa non essere l’ultimo episodio. Due persone sono già state arrestate per incendio doloso e, uno dei due, anche per lesioni. Una terza persona, la seconda che avrebbe partecipato al pestaggio del giovane, sarebbe stata individuata dagli investigatori. Su questo aspetto, i carabinieri comandati colonnello Giuseppe Tuccio, prestano massima attenzione per evitare che episodi simili possano ripetersi in luoghi pubblici coinvolgendo ignari cittadini che nulla hanno a che vedere con simili lotte.

Ermanno Amedei

Articoli prededenti