pubblicato il2 dicembre 2016 alle 17:06

Pallavolo masch. serie D: Contro lo Sporting Faiti il Cus Cassino cede due set, ma non si lasciano sfuggire la vittoria

Settima giornata per il campionato regionale di Serie D Maschile di pallavolo ed ennesimo successo interno per la formazione del CUS Cassino Volley BPC. Per quello che si preannuncia essere un match molto duro da affrontare per la formazione universitaria del CUS Cassino, Giovanni Torraca, coach dei cassinati, ritrova il suo opposto e capitano Alessandro Pittiglio, assente nello scontro con Olevano della scorsa settimana. La partenza dei padroni di casa è assolutamente da incorniciare: dopo il primo punto messo a segno dagli ospiti, i cussini conquistano il cambio palla e vanno in battuta con Alessandro Risi. Il centrale universitario rompe subito ogni possibile indugio e scaglia in campo avversario un filotto di servizi micidiali, tanto letali da mandare in tilt la linea arretrata pontina e portare i cussini in vantaggio per 5-1. A vantaggio acquisito, i cassinati provano ad amministrare il vantaggio, conquistando ottimi cambi palla e rendendo poco efficaci i tentativi di recupero da parte del club di Latina. I secondi in classifica però non sono mai domi, e con un turno di battuta particolarmente insidioso, si riportano a ridosso dei locali, pareggiando i conti sul 15-15. I cassinati non si lasciano intimidire dal rientro in gara dei pontini, conquistano il cambio palla e portano Daniele Forte sulla linea dei nove metri. Il giocatore cassinate sfodera la sua miglior battuta e annichilisce la retroguardia pontina, riguadagnando un break di 5 punti che porta largamente in vantaggio i ragazzi di Torraca. A questo punto la concentrazione dei cassinati non scende più, e il vantaggio nei confronti dello Sporting Faiti aumenta a vista d’occhio, tanto che il parziale resta acceso solo quel tanto che basta perché i cassinati realizzino il 25° punto, lasciando Faiti a 17 e conquistando l’1-0 nel conto set. Il secondo parziale inizia con i cassinati che ancora una volta impongono il loro ritmo forsennato alla gara, portandosi immediatamente sul 4-0 grazie al turno in battuta di Claudio Zona. I pontini però sanno di non poter sprecare niente, si rimboccano le maniche e iniziano a rosicchiare il vantaggio cussino, portandosi lentamente in parità poco prima di metà parziale. A questo punto decide di rendersi protagonista anche il direttore di gara, fino a quel momento impeccabile: arrivano un paio di errori clamorosi su palla dentro/fuori, casualmente entrambi a favore del Faiti, un paio di falli opinabili fischiati ai cassinati su azioni in cui i cussini avrebbero potuto riguadagnare il vantaggio precedentemente accumulato, e una tolleranza maggiore del dovuto nei confronti di alcune azioni pontine, soprattutto in merito alle provocazioni che i giocatori del Faiti iniziano a riservare per Forte e ad una evidente trattenuta su secondo tocco nell’azione che, dopo una lunghissima marcatura punto a punto trascinatasi per tutta la seconda metà del parziale, permette al Faiti di chiudere il set con un risicatissimo 25-23 e pareggiare il conto dei set vinti. Dopo il fischio finale del set, il regista cassinate Carlo Di Mambro si avvicina al direttore di gara chiedendo, in modo civile e oltremodo pacato, spiegazioni per il fallo non fischiato, ottenendo, per tutta risposta, un cartellino rosso, ovvero un’ammonizione che vale un punto per gli avversari. Stupiti e increduli, valutato anche il fatto che le proteste dei pontini nei confronti del fischietto della gara sono senz’altro più veementi e focose della spiegazione chiesta dai cassinati, e sommando a ciò gli insulti che il Faiti riserva senza soluzione di continuità ai giocatori del CUS Cassino schierati in campo, nel terzo parziale della gara i cassinati non rivolgono più alcuna parola al direttore di gara, spostando tutta la loro attenzione sulle azioni giocate. Sotto di un punto già prima di iniziare il parziale a causa della penalità comminata da direttore di gara in modo tanto inaspettato quanto assurdo, i cussini caricano a testa bassa, e proprio con Di Mambro in battuta piazzano un break di 5 punti che li porta in testa al parziale. Il Faiti, soprattutto nella persona del libero/allenatore, cosa ancor più grave visto il suo ruolo di guida e indirizzo della squadra, continua con i suoi comportamenti poco sportivi nei confronti del team cassinate, il quale inizia a perdere un po’ di lucidità e commette qualche errore di troppo sia in fase offensiva che difensiva. Il Faiti resta così aggrappato alla gara, e marca da vicinissimo la formazione di casa. Poco prima del giro di boa del set, dopo l’ennesimo torto subito dai cassinati, Forte realizza un punto e reagisce in modo non proprio sportivo nei confronti dei giocatori avversari. Il fischietto della gara, che fino a quel momento nulla aveva fatto per contrastare gli atteggiamenti intimidatori della formazione di Latina, apre il suo taccuino e segnala un cartellino rosso anche nei confronti di Forte. Zona reagisce in modo spontaneo dichiarando palesemente il suo disappunto per la decisione presa e viene sanzionato anche lui con un rosso, decisione che regala il secondo punto della frazione ai pontini. I cassinati stentano a ritrovare la calma e la lucidità dopo il brutto episodio arbitrale e il Faiti ne approfitta per piazzare la zampata del 25-21 con cui gli ospiti si portano in vantaggio per 2-1 nel conto set. Il quarto set è una lotta senza esclusione di colpi, durante la quale la maggior parte dei giocatori in campo prova a riportare calma, serenità e correttezza. Difatti il set scorre senza particolari episodi scorretti, con i ragazzi in campo che cercano in ogni modo di evitare attriti. Il punteggio scorre perfettamente sui binari dell’equilibrio, con i cussini che hanno bisogno di vincere il parziale per allugnare la gara, mentre i pontini vogliono chiudere i conti e conquistare la vittoria. Si arriva in vista del traguardo con il Faiti avanti per 22-21, Torraca manda in campo il secondo alzatore Tommaso D’Agostino in battuta al posto di un ottimo Zona. Il regista cassinate non si fa pregare e sfodera tutto il suo repertorio, realizzando un ace e mettendo in netta difficoltà la formazione ospite. I pontini non trovano più la via del campo cassinate, e la grinta degli universitari si fa dirompente, con Petroccione e compagni che non lasciano più nemmeno l’ombra di una briciola agli avversari e vanno a chiudere i conto del parziale con un bel 25-22 che vale il 2-2 nel conto set. Si torna in campo per il quinto e decisivo game e il Faiti prova a calcare da subito la mano, trovando un paio di punti di vantaggio e amministrando il distacco fino a oltre metà frazione. Sul punteggio di 9-7 in favore dei pontini, i cussini conquistano il cambio palla, Zona si sistema sulla linea dei nove metri e inizia a bombardare il campo del Faiti, riducendolo a un colabrodo, a una palude infangata e insidiosa, tanto che gli ospiti rimangono impantanati e riemergono soltanto quando lo score segna un 12-9 in favore del CUS Cassino Volley BPC. I cassinati però non possono ancora cantare vittoria, perché il Faiti prova con un colpo di coda a impossessarsi della vittoria, arrivando al pareggio sul 12-12. Gli universitari piazzano il cambio palla, ma i pontini non mollano e tornano sul 13-13. Poi i cassinati trovano il giusto spiraglio e piazzano il sorpasso e l’accelerata vincente, realizzando il doppio punto che ferma il tabellone sul 15-13 e fa partire la festa dei cussini. 3-2 il risultato finale in favore del sodalizio del patron Carmine Calce. Il Palasport Osvaldo Soriano ancora una volta non tradisce i cussini e regala loro l’ennesima vittoria casalinga anche contro la formazione dello Sporting Faiti, fino a quel momento seconda in classifica e piena di aspettative. Prossimo impegno per i cassinati sarà la trasferta romana sul campo della Saet, attualmente terzultima in graduatoria e ferma a soli 5 punti realizzati, ma capace di mettere in difficoltà alcuni dei top team del torneo. Appuntamento quindi per Sabato 3 Dicembre 2016 alle ore 18.00 a Roma presso gli impianti della LUISS: i cassinati sono alla ricerca della prima vittoria esterna e faranno di tutto per conquistarla nel primo impegno di Dicembre.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07