pubblicato il1 dicembre 2016 alle 19:32

Pontecorvo – Da sette mesi le sottraevano la pensione, malata di mente costretta a mendicare per sopravvivere

Pontecorvo – L’hanno circuita e costretta a consegnare la pensione mandandola a mendicare per sopravvivere.

La vittima è una 53enne di Pontecorvo con gravi patologie psichiche che, nonostante la pensione adeguata per una vita dignitosa, da qualche mese era ridotta ad elemosinare anche i minimi mezzi di sussistenza, richiedendo anche aiuti alla amministrazione comunale.

Ad innescare le indagini dei carabinieri era stata una denuncia sporta dalla sorella della donna in cui raccontava che ignoti malviventi, abusando dello stato di infermità della vittima, dal mese di maggio l’avevano circuita facendosi sistematicamente consegnare gli importi della pensione sociale, arrecandole un danno per circa 11mila euro, costringendola anche a mendicare i mezzi di sussistenza minimali.

Questa mattina, i carabinieri della stazione di Pontecorvo, sono riusciti ad assistere alla consegna della somma di 970 euro prelevati all’ufficio postale dalla donna a tre individui che identificati sono risultati essere un uomo, S.F. 50enne di Pontecorvo e due donne, rispettivamente V.L., 55enne di Roccasecca e Z.M., 45enne di Castrocielo, tutti con precedenti di polizia.

Per loro è scattato l’arresto per concorso finalizzato alla circonvenzione di incapace. I soldi sono stati recuperati e la donna è stata affidata ai propri familiari e da personale dei servizi sociali. I tre indagati sono stati sottoposti  agli arresti domiciliari.

 

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07