pubblicato il1 dicembre 2016 alle 11:32

Pronto per diventare imprenditore? Ecco 5 buoni consigli

Dallo studio allo sport. Le scelte dei grandi imprenditori non sono più un segreto

Ti stai chiedendo se hai la stoffa per diventare padrone di te stesso e per crearti una posizione di rilievo nel mercato che più ti interessa? In quest’articolo ti daremo 5 validi consigli per diventare imprenditore, ispirandoci direttamente alle scelte dei grandi nomi italiani. Se ti sentirai pronto per accogliere e mettere in pratica le nostre parole, allora, con molta probabilità, lo sarai anche per farti strada nel mondo del business e per gettare le basi di un fortunato futuro.

1) Studia. Lo spirito di sacrificio e la buona volontà non sono più sufficienti per ottenere dei risultati. Per farsi largo in un mondo sempre più spietato e ricco di competitors, occorre avere anche un’ottima preparazione. Non a caso John Elkann, presidente della FCA Italy, e Marco Tronchetti Provera, amministratore delegato di Pirelli, hanno dedicato una buona parte del loro percorso agli studi e agli stage all’estero. In particolare, Marco Tronchetti Provera, dopo essersi laureato all’Università Bocconi di Milano, ha lavorato a Londra per una società di trasporti e logistica. Un’esperienza che gli fu tesoro per aprire, una volta tornato in Italia, la sua prima società: la Sogemar.
Essere molto preparato su tutto quello che riguarda il tuo specifico settore di mercato, sia dal punto di vista tecnico, che burocratico e legale, ti permetterà di acquistare autorevolezza agli occhi dei dipendenti e dei partner commerciali, di fare scelte importanti in tempi minori e di fare una migliore selezione dei tuoi collaboratori.

2) Rimani concentrato. La quotidianità per un imprenditore è fatta di grandi successi, ma anche di grandi difficoltà. Gli attacchi da parte delle altre aziende o i problemi interni alla tua stessa società (ad esempio relativi all’incasso del fatturato, alla gestione del personale o agli intoppi della burocrazia), potrebbero demoralizzarti e farti perdere di vista gli obbiettivi primari. In questo caso, rimani concentrato e affronta ogni circostanza con grinta e caparbietà.
Un buon consiglio per chi è all’inizio è quello di abituarsi a definire in modo chiaro e improrogabile un obbiettivo quotidiano, un obbiettivo settimanale e uno, o più, mensili. Cercare di rispettare questo elenco di priorità senza troppe trasgressioni sarà un primo e importante segno di maturità imprenditoriale.

3) Prendi decisioni in fretta. Abituati il prima possibile a prendere decisioni in fretta e senza avere addosso la paura d’aver fatto la scelta sbagliata. Soprattutto quando la posta in gioco diventa alta, ansia e preoccupazioni potrebbero schiacciare una persona che si lascia facilmente prendere dallo stress e dallo sconforto. Il vero imprenditore prende, invece, ogni treno che passa e firma accordi importanti senza remore.
In questo caso il segreto è avere una grande fiducia in sé stessi, una caratteristica quasi sempre innata ma che è possibile anche allenare frequentando gli appositi corsi organizzati in tutte le grandi città e specifici per migliorare non solo il proprio atteggiamento mentale, ma anche la postura, il tono della voce e la gestualità. Questi due ultimi aspetti sono quelli che, sommati alla competenza della persona, permettono al grande imprenditore di acquisire autorevolezza agli occhi di chi gli sta di fronte e di chiudere con successo gli accordi commerciali.

4) Alzati presto al mattino. Un articolo apparso non molto tempo fa su Corriere.it ci svela uno dei segreti alla base del successo. Pare che i top manager italiani (come Sergio Marchionne di FCA, Vittorio Colao di Vodafone e lo stilista Cuccinelli), ma anche i più grandi nomi internazionali (come Mary Barra di General Motors, Tim Cook di Apple e Bill Gates di Microsoft) si alzino molto preso al mattino; mediamente verso le 5. Questo permette loro non solo di avere più tempo per pensare e organizzare la propria giornata, ma anche per effettuare chiamate di lavoro nelle nazioni con diverso fuso orario.
Ma cosa fanno queste persone durante le prime ore del mattino? Rispondono alle email, leggono i giornali, organizzano i loro pensieri e accompagnano i figli a scuola. Molti si dedicano allo sport, facendo quasi 60 minuti di palestra in compagnia, spesso, di un personal trainer.

5) Prenditi cura di te stesso. Il lavoro è tutto? Quasi. Effettuare attività sportiva o coltivare un hobby rientra fra i comportamenti tipici delle persone che hanno successo. Tuttavia non si tratta mai di un vero e proprio svago, ma di una tecnica ben studiata per schiarire la mente e renderla più aperta nei confronti delle novità e delle opportunità lavorative.
Per questo motivo, non dimenticare mai di ritagliare un po’ di tempo per te stesso, badando bene anche all’alimentazione quotidiana e a non fare uso eccessivo di sostanze che potrebbero alterare le tue capacità e capacità (come gli alcolici e il caffè).
Se l’attività fisica proprio non fa per te, cerca di eliminare lo stress frequentando un corso di meditazione o facendo 40-50 minuti di qualsiasi altra attività che ritieni essere per te rilassante. Buona fortuna!

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07