Giorno: 1 gennaio 2017

1 gennaio 2017 0

Daspo al presidente e allenatore in seconda del Cassino 1924

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Frosinone – Otto Daspo sono stati emessi dal questore di Frosinone in occasione di partite di calcio recentemente disputate in Ciociaria. Il piu eclatante è, secondo quanto appreso in una nota stampa della questura di Frosinone, il Daspo che ha colpito presidente, allenatore in seconda e tifoso della squadra del “Cassino Calcio 1924” che, tra il primo e secondo tempo della partita disputatasi a Cassino il 12 ottobre scorso contro la compagine del Roccasecca, dopo aver avvicinato un giocatore della squadra ospite,  lo insultavano e tentavano di colpirlo con calci all’interno degli spogliatoi, dove il giovane si era rifugiato per sfuggire all’aggressione.

Solo il tempestivo intervento del personale del Commissariato ha evitato ulteriori conseguenze per la vittima.

Stesso provvedimento è stato preso nei confronti dell’allenatore della squadra di calcio “Azzurra Posta Fibreno” che, espulso dal direttore di gara, in occasione dell’incontro disputatosi il 20 novembre scorso contro la compagine del “Nuova Sant’Elia Calcio”, al termine della partita ha raggiunto l’arbitro negli spogliatoi e lo ha aggredito fisicamente provocandogli delle lesioni personali.

Daspo anche per quattro tifosi del Frosinone  che, in occasione dell’incontro “Frosinone-Ascoli” del 13 novembre scorso, durante i controlli effettuati dalle forze dell’ordine all’ingresso della Curva Nord dello Stadio Matusa, sono stati trovati in possesso di sostanze stupefacente, quali hashish e marijuana.

Per tutti la durata del divieto ad assistere alle manifestazioni sportive è stata fissata nella misura di 1 anno.

1 gennaio 2017 0

Botti illegali a Cassino, i carabinieri denunciano commerciante

Di admin

Cassino – Aveva una bancarella di prodotti pirici legali a Cassino e, per i clienti che chiedevano di più, si riforniva di materiale illegale che deteneva in macchina.

I carabinieri della locale compagnia, su disposizione del comandante provinciale, il colonnello Giuseppe Tuccio, hanno eseguito poco prima della notte di San Silvestro, controlli alle attività che vendevano botti di capodanno.

Ad attirare l’attenzione dei militari, è stato il via vai del commerciante 53enne tra la bancarella e la macchina da dove prendeva pacchetti e consegnava a clienti.

La perquisizione ha permesso di ritrovare 85 chili di materiale tra razzi e batterie illuminanti”. La merce è stata sequestrata e il commerciante denunciato.