Giorno: 12 gennaio 2017

12 gennaio 2017 0

Allarme truffe a Cassino, polizia indaga su finti avvocati

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Tentativi di truffe a Cassino e l’allerta è alta. Gli agenti del Commissariato stanno svolgendo indagini per accertare l’identità degli autori sedicenti avvocati che hanno contattato  telefonicamente  alcuni anziani, ai quali è stato  chiesto di pagare una cospicua somma di denaro ad un fantomatico “Maresciallo dei Carabinieri”.

La motivazione è sempre la stessa: il figlio è  rimasto coinvolto in un incidente stradale, da cui ne può uscire “pulito” soltanto in seguito a tale versamento.

La Questura di Frosinone, da sempre impegnata nella lotta contro le truffe agli anziani, ricorda ai  non più giovanissimi  di  diffidare sempre degli sconosciuti, considerando  che il truffatore nasconde bene la sua slealtà, in quanto si pone abitualmente  con modi gentili ed è ben  informato sulle vittime da “colpire”.

La Questura invita per qualsiasi segnalazione o difficoltà, contattare il numero di emergenza 113.

12 gennaio 2017 0

Biglietti hard a Cassino, la polizia indaga sui giovani nigeriani che offrono sesso

Di admin

Cassino – “Se tu vuoi una relazione con me io sono pronto” e “Ogni cosa che vuoi che io faccia per te lo farò”. Non sanno parlare italiano e affidano questi messaggi a bigliettini scritti da chissà chi.

Sono giovani nigeriani che si offrono a donne di Cassino. Gli agenti di polizia del commissariato di Cassino, diretto dal vice questore Alessandro Tocco, dopo aver accertato alcuni casi del genere, sta indagando per capire se dietro il fenomeno vi possa essere una organizzazione di sfruttamento della prostituzione, ipotesi che, che al momento, non è stata accertata.

La questura di Frosinone invita a segnalare episodi simili, contattando la linea di

12 gennaio 2017 0

Lago di Canterno completamente ghiacciato e imbiancato

Di admin

Fumone – Una patina di ghiaccio ricopre il lago di Canterno a Fumone dove nelle notti precedenti le temperature sono scese anche a meno 15 gradi.

La nevicata di questa mattina è stata sufficiente per trasformarla in una enorme macchia bianca.

Se i fiocchi non sono bastati per coprire la vegetazione, hanno però dato colore al lago completamente coperto di ghiaccio se non in piccoli specchi in cui si sono raggruppate tutte le anatre selvatiche che lo abitano.

Le immagini suggestive che vi mostriamo sono state scattate dal parcheggio del ristorante Il Pescatore.

Le previsioni non promettono miglioramenti anzi, tra sabato e domenica sono previste abbondanti nevicate.

 

 

12 gennaio 2017 0

Cassino – Domani fino alla mezzanotte la terza edizione de “La notte nazionale del liceo classico”

Di Antonio Nardelli

Cassino – Si celebra domani venerdì 13 gennaio 2017 in tutta Italia la terza edizione de “La notte nazionale del liceo classico” a cui hanno aderito 367 licei classici. A Cassino la notte nazionale del liceo Carducci ha come tema la donna.

La prima parte della serata prevede laboratori di inglese 2.0, Medicamina faciei di Ovidio, Seneca pensatore moderno, Dante uno di noi, storia locale, corpo musica movimento mentre la seconda parte della serata sarà tutta degli alunni che hanno organizzato rappresentazioni teatrali, recitazioni ed esibizione di danza classica e canzoni dal vivo. L’appuntamento è quindi al liceo Carducci in via Lombardia dalle ore 18 fino alle 24.

12 gennaio 2017 0

D’Alessandro: grazie a tecnici e operai comune scuole riscaldate

Di redazionecassino1

“Voglio ringraziare tutti i tecnici ed operai del Comune di Cassino che in questi ultimi giorni hanno lavorato per garantire temperature adeguate negli istituti agli alunni che rientravano a scuola dopo le festività natalizie. Occorre porre l’accento sul fatto che nonostante nell’intera provincia di Frosinone vi sono stati disagi per quanto riguarda il riscaldamento degli edifici scolastici, nella città di Cassino non vi sono state particolari criticità di questo tipo. Tale circostanza è senz’altro motivo di orgoglio per questa amministrazione e per tutte le persone che lavorano quotidianamente per garantire i servizi essenziali dell’ente”. Lo ha dichiarato il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro. “Gli interventi preventivi di riscaldamento delle scuole nonostante le rigide temperature di quest’ultima settimana hanno garantito che non vi fossero particolari problemi per il rientro. Eravamo sicuri che i nostri docenti ed i nostri studenti potessero riprendere le lezioni in tutta tranquillità, dopo la lunga parentesi natalizia, nonostante le avverse condizioni climatiche che ci hanno interessato nei giorni scorsi. Si è riscontrato soltanto un problema presso la Scuola d’Infanzia “Donizetti”, dove sono presenti due impianti di riscaldamento ed uno era andato i avaria. Pertanto i bambini sono stati spostati nell’ala riscaldata della struttura ed in tempi brevissimi i tecnici del Comune hanno ripristinato il corretto funzionamento dell’impianto. Preciso, invece, che per quanto concerne gli istituti superiori non abbiamo nessuna competenza, ma, comunque, non sono arrivate segnalazioni da parte dei presidi riguardo a criticità sul riscaldamento delle aule. Sono stati molti i sopralluoghi da parte dei tecnici del comune nei giorni antecedenti il rientro degli alunni per monitorare se gli impianti fossero in grado di funzionare correttamente. Sono state riscontrate, invece, molte criticità nelle abitazioni e in alcuni locali privati, tantissimi disagi legati alle rotture delle caldaie ed al congelamento delle tubature. Questo certifica che la nostra amministrazione ha intrapreso il percorso giusto, ovvero quello di dare priorità alla manutenzione ed alla cura della nostra città”. Ha concluso il Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro

12 gennaio 2017 0

Volley maschile serie D: Cus-Cassino da urlo, battuto il tabù Albano e accorciato il distacco dalla vetta

Di redazionecassino1

Undicesima giornata per il campionato regionale di Serie D di pallavolo maschile che vede impegnata la formazione del CUS Cassino Volley BPC, prima gara del 2017 e vittoria di platino per i ragazzi allenati da coach Giovanni Torraca, che non solo si affermano per 3-1 contro l’Albano, fino a questo momento bestia nera del team cussino, ma lo fanno anche in trasferta sul difficile campo romano, e oltretutto accorciano anche il distacco dalla testa della classifica, che ora è di soli 4 punti, approfittando dello scivolone inatteso della capolista Roman Volley sul campo della vice cenerentola del torneo, Marino, per 3-2. Per di più, anche la vice capolista del campionato, Roma Volley, perde in casa per 3-1 lo scontro diretto con lo Sporting Faiti e viene scavalcata al secondo posto, risultato che accorcia ulteriormente la classifica del campionato, la quale ora vede ben 5 squadre raccolte in appena 4 punti. Il CUS Cassino Volley BPC si prepara ad affrontare la sfida di Albano, team contro il quale lo scorso anno i cussini non avevano raccolto nemmeno un punto, affrontando una settimana di allenamenti più duri del solito, vuoi per la ripresa dopo 3 settimane di fermo del campionato, vuoi perché la prossima squadra da affrontare rappresenta un taboo ancora inviolato per la formazione universitaria. Torraca deve fare a meno di Imperato, Mastronardi e Valente, ma scende in campo con una formazione combattiva e determinata a ottenere buoni risultati. La compagine cassinate arriva in quel di Albano dove ad aspettarla trova una temperatura glaciale, non solo all’esterno, ma anche all’interno del palazzetto, e si inizia la gara con gli ospiti che mostrano un gioco ancora poco fluente, al di sotto dei soliti livelli pre sosta natalizia, e con il rendimento che non arriva al 100% proprio a causa del freddo. Nel primo parziale della partita i cassinati partono con il freno a mano tirato, alla ricerca dei loro ritmi partita ma senza strafare. L’Albano invece, a pieno agio sul proprio terreno di gioco, dopo una prima metà di frazione orientata allo studio e alla riflessione, rompe gli indugi e si porta in vantaggio di 2/3 lunghezze, approfittando di un paio di errori di gestione in fase difensiva. Il vantaggio dei padroni di casa persiste, e il CUS Cassino Volley BPC deve arrendersi e cedere il primo punto di giornata ai locali con lo score di 25-21. Nel secondo set gli uomini di mister Torraca tornano in campo pronti a recuperare lo svantaggio nel conto set, ma la partenza cussina è quasi disastrosa, con 3/4 punti diretti subiti in battuta e altri errori in attacco, con il parziale che arriva sul 6-1 in favore dei locali dopo un errore in ricezione da parte di Zona. A quel punto però i cassinati si guardano negli occhi, si rimboccano le maniche e ripartono di slancio, iniziando a rosicchiare i punti di svantaggio dai padroni di casa e recuperando pian piano il distacco. Già prima di metà set viene raggiunta la parità, e nella seconda parte della frazione di gioco gli universitari mettono la freccia e sorpassano il team locale, piazzandosi al comando e non mollando più la presa finchè non tagliano il traguardo del 25-21 che riporta sull’1-1 il conto dei set vinti. Il team cassinate targato Banca Popolare del Cassinate, dopo il cambio di campo, torna sul terreno di gioco ancora più determinato, la ruggine delle feste sembra ormai alle spalle e il ritmo imposto alla partita inizia a diventare fin troppo veloce per le possibilità del team di casa. Gli ospiti corrono a più non posso, l’Albano arranca e poi cede di schianto, facendo volare via i loro avversari e facendo arrivare il vantaggio cassinate fino al +8. I cussini iniziano ad amministrare lo score, i padroni di casa non oppongono quasi più resistenza, e il set finisce tranquillamente tra le braccia aperte degli universitari, che fermano il punteggio sul 25-18 e scavalcano i locali nel conto set. Si procede nuovamente all’inversione di campo, ma i cassinati non lasciano più niente al caso, costruiscono sapientemente il loro gioco e sfruttano ogni spiraglio offerto dall’Albano. I padroni di casa provano a cambiare le carte in tavola, ma lo score sorride costantemente ai cassinati, che spingono ancor di più sull’acceleratore per provare a sfruttare la ghiotta occasione offerta dalle due formazioni battistrada del campionato. L’obiettivo degli universitari è ben fisso nel mirino, Albano sembra scoraggiata e demoralizzata di fronte all’efficienza dei cassinati, e il team guidato da Torraca viaggia a vele spiegate verso la conquista del terzo punto di giornata che varrebbe una vittoria a punteggio pieno. Il destino del set sembra segnato, e difatti in pochi minuti il CUS Cassino Volley BPC mette il punto sulla partita, mettendo a terra il pallone del 25-20 che fa finire in archivio set e partita. Ottimo 3-1 per i cassianti, che sfatano così il tabù fatto di sole sconfitte contro l’Albano, e accorcia la distanza dalla testa della classifica. Dopo la sconfitta contro il Marino infatti, il Roman Volley si ferma a 27 punti, seguita dallo Sporting Faiti, nuova occupante della seconda piazza con 25 punti, mentre Roma Volley rimane bloccata a 24, con il fiato sul collo della coppia Montmartre e CUS Cassino Volley BPC che raggiungono i 23 punti. Nella prossima gara, prevista per domenica 15 Gennaio alle ore 19 presso il Palasport Osvaldo Soriano di Atina, si affronteranno il CUS Cassino Volley BPC e il Roma Volley, in una gara dal grande valore anche se siamo solo alla penultima giornata di andata. I cussini dovranno prepararsi al meglio e affrontare la sfida con grandissima concentrazione per provare ad avere la meglio su una delle formazioni che meglio ha interpretato questa prima parte di stagione e che ha messo in difficoltà tutte le rivali che si è trovata di fronte. Dal canto suo la formazione universitaria facendo risultato potrebbe rimanere agganciata al Montmartre, impegnata in uno scontro non troppo difficile, e provare a scavalcare proprio il Roma Volley, attualmente solo un punto più avanti in classifica, oltre che tenere il passo di una Roman Volley sicuramente in cerca di riscatto dop

12 gennaio 2017 0

Palombo: Santa Scolastica ha grandi potenzialità che non vengono sfruttate per carenza di organico

Di redazionecassino1

“L’Ospedale Santa Scolastica di Cassino risulta essere un Dea di I livello, ma le carenze croniche di personale medico e paramedico e l’assenza di alcune Unita Operative Complesse non permettono il corretto funzionamento di una struttura sanitaria con queste caratteristiche. Al momento per riuscire a garantire i livelli minimi assistenziali secondo gli standard quali/quantitativi mancano all’appello circa 20 medici e 40 infermieri”. Lo ha dichiarato l’assessore alla Sanità e Vice Sindaco del Comune di Cassino, Carmelo Geremia Palombo. “Questa situazione genera “sofferenza” in tutti i reparti e l’ospedale che ha di per se a livello strutturale grandi potenzialità non riesce lo stesso ha garantire prestazioni consone alla massiccia richiesta da parte dell’utenza. Pertanto, è indispensabile un intervento da parte della Regione Lazio affinché siano accelerate tutte le procedure necessarie per dotare il Santa Scolastica degli strumenti necessari affinché possa veramente espletare il servizio che gli compete. Inoltre, sarebbe opportuno, visto e considerato che circa 15 ausiliari hanno svolto corsi di formazione che li abilitano a svolgere le mansioni da Oss, che il Commissario straordinario della Asl di Frosinone Dott. Macchitella attivasse con urgenza le procedure per far svolgere ai diretti interessati le mansioni di operatore socio sanitario di assistenza ai malati . Tale eventualità, nella struttura sanitaria di Cassino, permetterebbe agli infermieri di svolgere esclusivamente la loro attività senza essere sovraccaricati dei compiti che svolgono comunemente gli Oss. Circostanza peraltro che avviene ormai quotidianamente presso il Santa Scolastica. L’emblema delle grandi potenzialità del nostro nosocomio, per fare un esempio, è la sala operatoria del Day Surgery, che non può essere attivata appunto per mancanza di personale. Dunque chiedo ancora una volta sia alla Regione Lazio che alla dirigenza della Asl di Frosinone di mettere in campo le azioni necessarie per il potenziamento e la corretta funzionalità di una delle strutture sanitarie più importanti del Lazio Meridionale”. Ha concluso l’assessore alla Sanità, Carmelo Geremia Palombo.

12 gennaio 2017 0

Ruba un carro attrezzi a Roma, 39enne arresto a Frosinone sull’A1

Di admin

Frosinone – Ha rubato a Roma un carro attrezzi di quelli usati per rimuovere le auto in sosta ed è scappato verso la Campania. Una fuga sull’Autostrada che, però, si è fermata a Frosinone.

Una segnalazione dava i carro attrezzi diretto a sud e le pattuglie della Sottosezione Polizia Stradale di Frosinone, dopo aver rallentato il traffico per la sicurezza della circolazione, hanno bloccano l’autocarro in fuga arrestando il conducente, un 39enne pregiudicato campano. L’uomo è stato portato in carcere a Frosinone.

Mezzi come quelli rubati e recuperati ieri dalla polizia stradale sono spesso usati, in particolar modo in questo periodo, per strappare gli sportelli bancomat dai loro ancoraggi.

Non si sa, però, che uso ne avrebbe fatto il ladro del carro attrezzi.

Ermanno Amedei

12 gennaio 2017 0

Due settimane di stop ai tornei per il freddo e il gelo

Di redazionecassino1

Il maltempo e l’ondata di nevicate e gelo che ha investito le zone del cassinate oltre alle enormi difficoltà per le popolazioni ha determinato ripercussioni anche sui tornei di calcio del CSI- Cassino in svolgimento per la stagione 2016-17. Proprio in virtù del particolare periodo di freddo, al fine di garantire la sicurezza e la salute degli atleti impegnati nei tornei, il Consiglio Direttivo del Comitato Territoriale di Cassino ha deciso la sospensione di tutti gli incontri di calcio a 11 e a 5, in programma per la stagione in corso, per un periodo di due settimane a partire dal 14 al 21 gennaio salvo eventuali provvedimenti aggiuntivi che si dovessero rendere necessari per il perdurare le condizioni climatiche in atto.

12 gennaio 2017 0

In bici di notte nelle periferie di Cassino con arnesi da scasso, denunciato straniero

Di admin

Cassino – Sorpreso in bici, in piena notte nella periferia di Cassino con arnesi utili allo scasso. La presenza del 40enne polacco è stata segnalata alla polizia da alcuni residenti insospettiti da  quella figura che si aggirava, nonostante il freddo, al buio in piena notte su una stradina di campagna. Agenti di polizia del commissariato di cassino diretto dal vice questore Alessandro Tocco, lo hanno raggiunto ed identificato

L’uomo, con zaino a spalla e volto parzialmente coperto da cappello tipo baseball e cappuccio della felpa, non ha fornito alcuna giustificazione circa la sua presenza in quella località mostrando anche, leggendo la nota della questura, un  atteggiamento poco collaborativo durante il controllo.

I poliziotti così hanno proceduto alla perquisizione, rinvenendo  nello zaino arnesi atti allo scasso. L’uomo è stato quindi denunciato.