Giorno: 15 gennaio 2017

15 gennaio 2017 0

Itis Cassino- Tutto pronto per la settimana della tecnologia

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Si parte domani, lunedì 16, per terminare il 21 gennaio con l’attesissima settimana della tecnologia all’Itis Majorana di Cassino. Giunta alla seconda edizione, l’iniziativa è uno degli appuntamenti più importanti dell’anno scolastico. Una settimana durante la quale la normale attività didattica sarà sostituita da un modo alternativo,ma sicuramente utilissimo, di apprendere e sperimentare. La settimana è stata presentata nel corso di una conferenza stampa presso la sede dell’Itis della Folcara. Ad illustrare molti dettagli della settimana della tecnologia,la dirigente scolastica, professoressa Ina Gloria Guarrera, con i docenti Rita Matera, Sasso e Parisi. Presenti alla conferenza anche alcuni alunnni, tra i quali i rappresentanti di istituto Igino De Bellis e Paolo Fimiani oltre ad una delegazione della neonata redazione giornalista Ad Majorana. La settimana della tecnologia sarà caratterizzata da numerosi eventi, divisi per dipartimenti e specialità e vedrà le idee degli studenti protagoniste assolute. Quest’anno ci sono numerosi ed importanti partner come Araknia, l’università di Cassino, aziende nazionali ed internazionali. Tra gli obiettivi della settimana della tecnologia anche la volontà di avvicinare gli studenti al mondo del lavoro e preparare futuri lavoratori un mondo professionale sempre in continua evoluzione.

15 gennaio 2017 0

Forti venti freddi e nevicate la prossima settimana, il Comune predispone il Piano d’emergenza

Di redazionecassino1

Cassino – Ancora una settimana, quella che si appresta ad iniziare, caratterizzata da maltempo in buona parte del Centro e del Sud. Sono, infatti, previsti venti freddi e forti con neve fino a basse quote. Sulla base delle previsioni disponibili, il dipartimento della protezione civile d’intesa con le Regioni coinvolte ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra e estende quello già diffuso sabato. Già dalle prime ore di lunedì 16 gennaio, sopra i 500 metri ma anche a quote inferiori, sono previste nevicate. Sulla base delle indicazioni diffuse, si è svolta, nei giorni scorsi, presso il comune di Cassino una riunione tra il responsabile dell’ente, geom. Francesco Donati in materia di Protezione Civile e le associazioni del settore presenti sul territorio, la Protec Cassino e la VDS Cassino, alla presenza del consigliere delegato, Alessio Ranaldi, per discutere delle possibilità criticità derivanti dall’allerta meteo emanata dalla agenzia regionale di Protezione civile. “In caso di interventi per la presenza di neve, – ha detto Ranaldi a margine dell’incontro – nei limiti delle possibilità e attrezzature, si darà priorità ai percorsi per accedere all’ospedale, alle sedi di ufficio postale, Inam, Comune, Tribunale, scuole, salvo ordinanza sindacale di chiusura, per poi passare dal centro alle zone periferiche. Inoltre, il comune ha già provveduto ad acquistare ulteriore sale e trovato il mezzo idoneo per spargerlo sulle arterie della città in vista dell’ulteriore abbassamento delle temperature che dovrebbe verificarsi la settimana prossima. Maltempo, emergenza gelo: sacchi di sale per garantire sicurezza stradale Questa è un’iniziativa che si doveva per garantire la sicurezza degli automobilisti nell’eventuale difficoltà di gestione ordinaria della manutenzione stradale dovuta alla possibile presenza di ghiaccio. Sono state dunque preallertate, anche dal dipartimento regionale di Protezione Civile, tutte le associazioni dotate di mezzi ed attrezzature per lo sgombero di neve e per la salatura delle strade che potranno essere chiamate ad intervenire in caso di particolari criticità. E’ ovvio che è necessaria una essenziale collaborazione da parte dei cittadini sia per quanto riguarda la correttezza alla guida e il rispetto di tutte le normative vigenti sullo stato delle automobili in condizioni meteo proibitive. Nell’ambito dell’emergenza maltempo prevista per le prossime 24-48 ore, il comune di Cassino ha, quindi, allertato le proprie strutture operative per fronteggiare, in base alla disponibilità di mezzi e uomini, tutte le eventuali criticità che dovessero riscontrarsi sul territorio”. Ha concluso il consigliere comunale delegato alla Protezione Civile, Alessio Ranaldi. Foto repertorio

15 gennaio 2017 0

Basket: Incredibile Virtus Cassino, non molla mai e batte Forlì in volata

Di redazionecassino1

Una partita di feroce bellezza, una partita piena di pathos che rompe le coronarie degli spettatori accorsi al PalaVirtus cassinate ma che conferma quanto sia bello questo sport se mai ce ne fosse stato bisogno. Era da tempo che non si assisteva a questo livello di pallacanestro nella Città Martire per eccellenza quale è Cassino. E’ una stagione piena di scontri sportivi indimenticabili per i tifosi cassinati e questo Cassino-Forlì si iscrive a pieno titolo nella galleria dei ricordi indelebili. Onore a Forlì di coach Di Lorenzo che ha condotto la gara per oltre tre quarti , ben 36 minuti, ma che si è ritrovata con un pugno di mosche in mano quando pensava di aver tagliato , vittoriosa , la linea del traguardo . Ma la Virtus Cassino di quest’anno è indomita , mai ha mollato e così ha ripagato la fiducia dei tifosi incrollabili delle “V” rossoblù che non hanno abbandonato il palazzo di via De Feo neanche quando a 2 minuti e 45 secondi dal termine, Forlì aveva messo, si pensava, in cassaforte il risultato, conducendo per 82 a 72. La tigre aveva azzannato alla carotide il lupo ripetutamente ma non lo aveva finito ed il lupo si sa ha sette vite , agonizzante ha trovato le energie per rialzarsi , stremato sì , ma indomito e con uno scatto di orgoglio è andato a riprendersi sul filo di lana la vittoria di una partita fondamentale di questa regular season del Campionato Nazionale di Serie B edizione 2016-17 , girone C. Si diceva agonizzante certo perché nessuno avrebbe mai scommesso un centesimo di euro su Bagnoli e compagni. Ma questa Virtus è forgiata nel ferro; risalire infatti dal meno diciotto (-18) del secondo quarto , al settimo una bomba di Rombaldoni (prestazione monstre la sua, 24 punti come 24 la valutazione ma soprattutto 4 su 7 da oltre l’arco e una partita di una intelligenza cestistica superiora) aveva fissato il punteggio sul 46 a 28 per gli ospiti , con un crescendo rossiniano non ha aggettivi sufficienti per certificarne la fotografia. Dicevamo del meno diciotto. Qui rinasce la BPC Virtus Cassino. Qui si ritrovano i ragazzi di coach Luca Vettese. Piazzano infatti un parziale di 9 a 2 e chiudono il secondo tempo sotto di “soli” 9 punti e quindi non in doppia cifra , 39 – 48. Ma le tigri forlivesì hanno nella loro faretra stasera mille armi e non cedono il comando delle operazioni . Governati a dovere come detto da Rombaldoni e Villani , i ritmi degli arancio neri romagnoli sono infernali e ben cadenzati . La squadra allenata da Di Lorenzo non sbaglia un colpo. Alla fine della serata segnerà con il 53% da oltre l’arco dei 6.75 e questo accresce ancora di più l’impresa , perché tale è, di Bagnoli (senza dubbio l’MVP di serata con una prestazione infinita, 27 punti e 17 rimbalzi di cui 7 , dicasi , 7 offensivi per una valutazione incredibile 43) e compagni. Nella terza frazione così i cassinati riescono a rosicchiare ancora quattro punti dell’enorme dote delle tigri forlivesi che oramai sentono il fiato sul collo del lupo cassinate ferito ma non morto. 68 a 63 per i Tigers al termine della terza frazione e ci si appresta a vivere un quarto minitempo che sicuramente sarà per cuori forti. La battaglia è durissima . Bagnoli vola sul parquet stile portiere di calcio , per recuperare un pallone altrimenti perso ed è lo spirito della Virtus targata 2016-17 . Biagio Sergio annulla Rombaldoni con una difesa pazzesca ed in cattedra sale un fantastico Duilio Birindelli . La Virtus trova risorse incredibili dalla sua panchina , 38 punti in totale grazie ad un opera di turnazione effettuata da Vettese sapiente ed oculata . Il tecnico cassinate non perde mai la lucidità e ruota alla perfezione i suoi esterni affidandosi al quintetto “grosso” per andare a prendere la lepre arancio nera. Come detto all’inizio del nostro racconto a 2 minuti e 45 secondi dal termine il punteggio è saldamente nelle mani di Di Lorenzo. 82 a 72. Ma qui inizia la fantastica rimonta . Le “V” cassinati piazzano un 12 a 1 pazzesco con la tripla di Birindelli a tre secondi dal termine che fa esplodere di gioia il palaVirtus. 84 a 83 . Cassino ha vinto. “Voglio ringraziare tutti i miei compagni” a fine gara le parole dell’MVP di serata , Simone Bagnoli “perché hanno recepito lo spirito che ci sta animando in questo splendido campionato che stiamo portando avanti , dobbiamo continuare ad essere umili e a seguire l’esempio di questa splendida società e del nostro coach . Andremo nella tana di Valmontone (prossimo impegno della Virtus Cassino, domenica 22 gennaio 2017 ore 18.00) in grande fiducia, consapevoli di poter giocare alla pari con una grandissima squadra” conclude il pivottone cassinate. “All’inizio del campionato avevamo avuto qualche problema ma adesso le cose si sono quadrate e molto credetemi “le prime parole di Duilio Birindelli , il “gringo” in sala stampa “ Stasera avevamo di fronte una grande squadra composta da grandi giocatori che fanno la differenza in questa categoria. Noi nel primo e secondo quarto abbiamo giocato maluccio permettendo a loro troppi tiri aperti. Nello spogliatoio , nella pausa lunga, è arrivata la svolta e ce la siamo portata a casa con tanta grinta e tanto coraggio e tanto di quello che non si può dire . Tutti i miei compagni hanno dimostrato tanto carattere e questa vittoria ci fa benissimo perché sappiamo che il girone di ritorno non sarà affatto semplice” così il Birindelli pensiero. Domenica prossima big-match a Valmontone in casa dei primi della classe , palla a due alle 18.00.

BPC Virtus Cassino – Tigers Forli 84-83 Parziali 18-23, 21-25, 24-20, 21-15 BPC Virtus Cassino : Simone Bagnoli 27 (11/17, 0/0), Duilio ernesto Birindelli 17 (4/8, 3/6), Gianluca Valesin 12 (4/4, 1/5), Andrea Giampaoli 12 (2/3, 1/4), Stefano Poti 8 (0/1, 2/3), Maurizio Del testa 4 (2/3, 0/3), Biagio Sergio 2 (0/1, 0/2), Renato Quartuccio 1 (0/0, 0/1), Valerio Marsili 1 (0/2, 0/0), Filippo Serra 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 17 / 21 – Rimbalzi: 35 11 + 24 (Simone Bagnoli 17) – Assist: 24 (Renato Quartuccio 8) All. Luca Vettese Tigers Forlì: Rombaldoni 24 (5/13, 4/6), Villani 13 (3/7, 1/2), Forti 11 (1/2, 2/4), Giovara 9 (3/7, 1/2), Cicognani 8 (4/7, 0/0), Fontecchio 6 (3/3, 0/1), Myers 6 (0/1, 2/3), Agatensi 3 (0/1, 1/5), Ghirelli 3 (0/1, 1/1), Bartolucci 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 9 / 10 – Rimbalzi: 26 7 + 19 (Giovara 6) – Assist: 21 (Villani 6) All. Di Lorenzo MVP : Simone Bagnoli

15 gennaio 2017 1

Anno 2017, la fortuna di essere Italiani

Di admin

di Max Latempa

Dall’Italia – Nella settimana in cui il Governo Italiano assicura 20 miliardi di euro (40mila miliardi di lire) al Monte dei Paschi di Siena per scongiurare il fallimento della banca che ha concesso allegramente prestiti agli amici degli amici e che ora bisogna salvare altrimenti la catena viene interrotta,  altri due episodi di grande generosità indicano che i giorni bui sono alle spalle e che il futuro si potrà affrontare con spensieratezza e con quel pizzico di frivolezza che caratterizza i popoli meglio guidati.

Si è pensato innanzitutto ai più sfortunati, quelle poche migliaia di montanari che hanno scelto di essere terremotati e che per i quali è stata istituita la Grande Lotteria Nazionale delle Casette in Legno.

A quasi 5 mesi dal terremoto che ha distrutto tutto, sono arrivate ad Amatrice ed Accumoli solo 20 delle 80 casette in legno promesse da Renzi e quindi si procederà ad una fantastica riffa che toglierà dal gelo 20 famiglie fortunate.  Le altre famiglie bi-sfortunate potranno sempre rifarsi, forse in primavera, perché il Governo, come era stato detto all’ indomani dell’ evento disastroso, non lascerà nessuno da solo.

Cinque mesi per 20 casette è il più grande record d’incapacità registrato da un governo negli ultimi 150 anni di tutta la storia mondiale, escluso forse il carente intervento del governo etiope nella carestia che colpì il paese subsahariano nei primi anni 80. Ma con la riffa tutto è stato messo a posto.

Una casetta costa all’ incirca 50mila euro e per farla ci vogliono due giorni e due per montarla. Con un bando europeo ad hoc in cinque mesi ogni azienda avrebbe potuto consegnare 70 casette. Se al bando avessero risposto almeno 10 aziende europee (sulle migliaia che le producono) avremmo avuto 700 casette per un costo complessivo di 35 milioni di euro. Però vuoi mettere col brivido della lotteria? Brivido più, brivido meno, a -15 gradi su ad Amatrice chi se lo aspettava un nuovo anno così stimolante. E se gli animali stanno morendo all’ addiaccio vi saranno nuove opportunità per il commercio. Avremo il guanciale fatto con i maiali olandesi e saremo più europei.

Poi c’è il colpo di fortuna programmato, il regalo che fa felici mamme e papà, giustamente sempre molto apprensivi quando si tratta della salute dei figli. Improvvisamente i giornali hanno riportato notizie a raffica su casi e casi di meningite in Italia, come se fosse in atto un’epidemia. La gente per il vaccino ha affollato le Asl come se stessimo nella Sierra Leone alle prese con l’ Ebola, ed ha scoperto però che alcune Regioni lo facevano pagare.

Il Governo, saggio e premuroso, ha subito garantito la gratuità, con un decreto.

Qualcuno, cattivo e malpensante, è andato a vedere però i dati e le statistiche.

Ed ha scoperto che la meningite in Italia nel 2016 ha fatto registrare meno casi rispetto agli anni scorsi. Meno di 200, perfettamente nella norma.

Le multinazionali farmaceutiche, che ultimamente vendevano meno vaccini a causa dei timori legati alla possibile interazione dei loro prodotti con forme di autismo ed altro, hanno vinto allora il primo premio della Lotteria degli Amici.

E così il 2017 si è aperto all’ insegna della fortuna. Anche per il premier Gentiloni, che ha scoperto appena in tempo di avere un problema al cuore ed è stato operato d’ urgenza. Ma non a terra come all’ ospedale di Nola. In una comoda sala operatoria del Policlinico Gemelli.

 

15 gennaio 2017 0

Incidente a San Giorgio, ferita madre e due figli piccoli

Di admin

San Giorgio a Liri – Tragedia sfiorata questa mattina a San Giorgio a Liri in un incidente stradale che ha visto coinvolta una Fiat Panda e una Ford Focus. Nell’utilitaria finita fuoristrada,

Viaggiava una madre con i due figli piccoli. Lo schianto è avvenuto poco prima di mezzogiorno sulla superstrada Cassino Formia e sul posto sono arrivati carabinieri e i vigili del fuoco del distaccamento di Cassino che hanno liberato la donna e i bambini dalla macchina affidandoli agli operatori del 118.

Trasportati in ospedale sono mantenuti in osservazione ma le condizioni non sarebbero gravi.

Ermanno Amedei

15 gennaio 2017 0

Vittima della ronda a Cassino, la vicenda sui media polacchi

Di admin

Cassino – La vicenda del 39enne polacco maltrattato e picchiato (leggi) da tre giovani mercoledì scorso a Cassino, ha varcato i confini nazionali arrivando in Polonia dove i media nazionali hanno dato grande risalto alla vicenda.

www.gazetakrakowska.pl , tvn24.pl, polacywewloszech.com, se.pl, rmf24.pl, www.polskatimes.pl e molti altri ancora raccontano della disavventura patita dal loro connazionale vittima di un equivoco, ma anche e soprattutto, del rischio che si corre quando improvvisati pensano di poter sostituirsi alle forze dell’ordine.

L’uomo, vittima dell’aggressione e che vive da anni a Sant’Ambrogio, ha sporto denuncia di aggressione e le forze dell’ordine, carabinieri e polizia entrambi interessati alla vicenda, hanno elementi per risalire ai protagonisti della vicenda per valutarne la posizione.

Ermanno Amedei

15 gennaio 2017 0

Colle San Magno – Ghiaccio in montagna, cacciatore di Aquino ferito salvato dal Soccorso Alpino

Di Antonio Nardelli

Colle San Magno – Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) è intervenuto nella serata di ieri nei pressi di Colle San Magno (Frosinone) per recuperare un cacciatore che si era infortunato scivolando su un terreno ghiacciato.

L’uomo, B.V. di 63 anni e residente ad Aquino, si è infortunato mentre era impegnato in una battuta di caccia al cinghiale sul sentiero che porta al monte Cairo. I suoi compagni di caccia, dopo essersi resi conto che l’uomo non era più in grado di proseguire autonomamente hanno lanciato l’allarme contattando il 118 che ha richiesto l’intervento del Soccorso Alpino.

I nostri tecnici, tra i quali un medico del CNSAS, hanno raggiunto l’infortunato intorno alle ore 19 e dopo aver riscontrato una presunta frattura della tibia e prestato le prime cure lo hanno recuperato a mezzo di una barella portantina. Il cacciatore, dopo circa 40 minuti di sentiero, è stato affidato all’ambulanza del 118 che era giunta nel punto carrabile più vicino al luogo dell’incidente. Sul posto oltre ai tecnici del Soccorso Alpino ed i sanitari del 118 anche gli uomini dei Carabinieri e dei Carabinieri Forestali.

15 gennaio 2017 0

A Frosinone la mostra fotografica “Obiettivo Frosinone e provincia”

Di Antonio Nardelli

Frosinone – La provincia di Frosinone si mette in mostra con “Obiettivo Frosinone e provincia”. Dal 18 al 26 gennaio 2017, presso la Villa Comunale di Frosinone, saranno esposte circa 180 foto raffiguranti luoghi della provincia di Frosinone. Una rara occasione per apprezzare in un unico ambiente le bellezze del nostro territorio. La mostra, organizzata dal gruppo Facebook “Obiettivo Frosinone e provincia”, è reduce da precedenti esposizioni ad Anagni, Arpino, Sora, Arce, Colle S.Magno e Trevi nel Lazio con positivi ed entusiastici consensi di numerosi visitatori.

Il titolo della mostra ha lo stesso nome del gruppo, avendo come tematica proprio i luoghi della provincia di Frosinone: centri abitati, ambienti naturali e aree monumentali. Il gruppo, nato da un’idea di Daniela Bertino, coadiuvata da Antonio Santamaria, conta più di 2.500 iscritti ed ha lo scopo di valorizzare il territorio attraverso la divulgazione di immagini. I membri del gruppo sono appassionati di fotografia e, attraverso la pubblicazione dei propri scatti, danno vita a commenti e approfondimenti anche sull’aspetto storico-culturale. Si tratta in sintesi di un movimento che stimola il desiderio di conoscenza della provincia, concretizzato in uscite sul territorio e mostre fotografiche.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle 16 alle 18 , sabato e domenica anche dalle 10 alle 12. La presentazione avverrà sabato 21 alle ore 16,30.

Saranno esposte le foto di : Gabriele Antonini, Tonino Bernardelli, Daniela Bertino, Alberto Bevere, Carlo Caparrelli, Osvaldo Caperna, Stefano Caperna, Mario Capoccia, Marcello Carnevale, Paolo Castellani, Dario Ceci, Angelo Ciamberlano, Maurizio Ciliegi, Marco Colasanti, Vincenzo Corona, Maurizio Corsetti, Gabriele Atlante Di Rollo, Mario Di Rollo, Giordano Di Vincenzo, Rosalia Di Vito, Marcello Fava, Romeo Fraioli Bianchi, Gianluca Gerardi, Giannetti Domenico , Romolo Lecce, Luca Lisi, Maurizio E Romana Lucchetti, Pina Magliocchetti, Giovanni Mancini, Luciano Mancini, Marco Marzilli, Sonia Mastrosanti, Alessio Matteucci, Gerardo Mattia, Fabrizio Monti, Antonio Nardelli Press, Rosalba Panfili, Salvatore Perrone, Francesco Picano, Antonio Rea, Federico Rea, Ilaria Rea, Ugo Rea, Gianna Reale, Giovanni Rossi, Antonio Santamaria, Pietro Scerrato.