Giorno: 28 gennaio 2017

28 gennaio 2017 0

Cassino- Intitolata al maestro Pio Di Meo la scuola di via Pascoli

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Intitolata al maestro Pio Di Meo la scuola di via Pascoli. Alla cerimonia erano presenti moltissime persone ed il sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro. Un momento di grande emozione durante il quale tutti hanno omaggiato la figura del compianto maestro. “Stamattina – scrive il sindaco D’Alessandro- non sono riuscito a trattenere la commozione durante l’intitolazione della scuola di via Pascoli a Pio Di Meo, un amico caro, un grande maestro e direttore d’orchestra, figlio della città di Cassino. La sua scomparsa prematura ci ha addolorato tanto e ha privato tanti giovani del suo insegnamento. Sono contento e tanto fiero del fatto che il suo nome e la sua passione possano vivere ancora nel ricordo e nelle note che suoneranno ogni giorno gli alunni dell’istituto a lui intitolato, i nostri figli, i figli della città di Pio e di tutti noi”. N.C.

28 gennaio 2017 0

Cassino- La Polizia di Stato mette in atto controlli straordinari. Fondamentale l’ausilio del sistema Mercurio

Di redazione

Controlli straordinari del territorio della Polizia di Stato nella città martire: la tecnologia al servizio della Polizia. Programmati, a Cassino, servizi di controlli straordinari del territorio: in campo personale del Commissariato della Città Martire e del Reparto Prevenzione Crimine Lazio. Nel pomeriggio di ieri e nella mattinata di oggi, a Cassino, personale del Commissariato, con l’ausilio delle unità Speciali del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, ha svolto una serie di controlli straordinari del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e reati di natura predatoria. 5 sono stati i posti di controllo istituiti lungo le arterie adduttive alla città. Gli uomini della Polizia di Stato, poi, hanno focalizzato la loro attenzione sui centri di maggiore aggregazione sociale, sui luoghi di ritrovo, nonché in prossimità di scuole ed esercizi commerciali. Preziosa la collaudata collaborazione delle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, i cui mezzi sono dotati dell’ormai noto sistema “Mercurio”, una piattaforma tecnologica che permette, in tempo reale, di verificare la regolarità dei veicoli anche in movimento. Nel corso dell’attività di prevenzione sono stati eseguiti 1916 controlli in ridottissimi margini di tempo assicurando, nel contempo, una maggiore copertura del territorio. La presenza degli uomini in divisa si pone come obiettivo quello di garantire la sicurezza e renderla percepita ai cittadini.

28 gennaio 2017 0

Cassinate- Controlli e prevenzione, il bilancio delle ultime ore delle forze dell’ordine

Di redazione

Questa mattina il Comando Compagnia di Cassino, sotto il diretto coordinamento del superiore Comando Provinciale di Frosinone, ha messo in atto un servizio straordinario di prevenzione e controllo del territorio nella giurisdizione di competenza, con l’intento primario di prevenire e reprimere reati in genere ed in particolare furti di portafogli nelle aree mercatali di Cassino, nonché per contrastare il fenomeno dei cosiddetti “mendicanti di mestiere” che solitamente sostano nei pressi di supermercati, negozi, banche, farmacie, chiese e altresì nei confronti di parcheggiatori abusivi e venditori ambulanti di biancheria non autorizzati. L’attività ha permesso di conseguire i seguenti risultati: In Cassino veniva deferito in stato di libertà per inosservanza al divieto di far ritorno nel comune di Cassino per anni tre, un 25enne partenopeo, già censito per reati specifici e già allontanato da vari Comuni del territorio nazionale. Il giovane, veniva sorpreso mentre esercitava la vendita abusiva di 150 capi di abbigliamento, che venivano sottoposti a sequestro, mentre l’interessato veniva inoltre sanzionato con un’ammenda di euro 2.500; venivano sottoposti a controllo, presso gli ingressi di centri commerciali, farmacie e supermercati della città martire, 36 mendicanti di varie nazionalità, i quali, dopo gli accertamenti di rito, venivano allontanati. Gli stessi risultavano essere giunti nella cittadina, con il treno, dalla vicina regione Campania . In Sant’Andrea del Garigliano venivano proposti per l’irrogazione del F.V.O., tre soggetti residenti nel pontecorvese, di cui due già censiti per reati contro la persona e il patrimonio. I predetti, venivano controllati a bordo di Fiat Iveco mentre si aggiravano, senza giustificato motivo e con fare sospetto, nei pressi di abitazioni isolate site nella frazione Collefranco. In Atina venivano proposti due partenopei per l’irrogazione del F.V.O., un 35enne già censito per reati di frode nell’esercizio di commercio, esercizio di giochi d’azzardo e contraffazione/alterazione di opere dell’ingegno e un 32enne, entrambi controllati mentre si aggiravano in atteggiamento sospetto nei pressi di esercizi commerciali del luogo.

28 gennaio 2017 0

Piedimonte San Germano- Foglio di via obbligatorio per due giovani che si aggiravano nel parcheggio di una zona commerciale

Di redazione

A Piedimonte San Germano venivano proposti per l’irrogazione del F.V.O. dai carabinieri, un 26enne ed un 22enne, entrambi già censiti per reati contro il patrimonio e la persona, poiché si aggiravano all’interno del parcheggio di un noto centro commerciale del luogo, esercitando la vendita abusiva di 51 capi di abbigliamento, sottoposti a sequestro amministrativo. I due giovani venivano altresì sanzionati con un’ammenda di euro 2.500.

28 gennaio 2017 0

Latina-Trovato senza vita in casa. Complesse le operazioni da parte dei pompieri per entrare nell’appartamento

Di redazione

Latina- Questa mattina in via Pionieri della Bonifica un uomo è stato ritrovato senza vita nel suo appartamento. L’anziano non rispondeva alle chiamate e per tale ragione, è stato necessario chiedere l’intervento dei vigili del fuoco di Latina. Sono dovuti entrare nell’appartamento passando da una finestra, questa mattina poco dopo le 10. Per poter accedere all’appartamento che si trova al nono piano della stabile, i vigili si sono calati dal decimo piano con tecniche saf. Purtroppo l’anziano è stato trovato senza vita, probabilmente colpito da un malore. N.C.

28 gennaio 2017 0

La rotatoria sulla Casilina, a Castrocielo, poco illuminata e visibile

Di redazionecassino1

Castrocielo – Le rotatorie rappresentano un sistema di indubbia utilità, almeno nella maggior parte dei casi, in termini di canalizzazione, fluidità e limitazione della velocità nel traffico urbano ed extraurbano. Possono, inoltre, costituire un valido strumento di promozione delle attrattive turistiche di città, paesi e borghi suggestivi. La rotatoria realizzata recentemente in prossimità dello svincolo fra i comuni di Castrocielo e Pontecorvo ne è un ottimo esempio soprattutto in considerazione della sua posizione strategica su un’importante arteria come la SS. 6 Casilina. La nuova opera, tuttavia, presenta ancora seri problemi di illuminazione e visibilità, soprattutto nelle ore notturne. Chi si trovi a percorrere la Casilina, proprio nelle ore più buie ed in entrambi i sensi di marcia, troverebbe la rotatoria ancora scarsamente illuminata e visibile solo negli ultimi metri. Neppure la segnaletica è facilmente visibile costituendo un ulteriore pericolo per gli automobilisti che utilizzano quella strada ad alta densità di traffico. La proposta di realizzare al centro della rotatoria, opere di artisti locali che valorizzino la nostra terra e le tradizioni locali, è senza dubbio un valido strumento di promozione turistica per il territorio, ma non si può trascurare la sicurezza delle migliaia di automobilisti che giornalmente si trovino a percorrere quella importante statale, soprattutto nelle ore notturne, che resta prioritaria e deve essere garantita. F. Pensabene

28 gennaio 2017 0

Formia- Scuole amiche dei diritti umani, due incontri in comune

Di redazione

FORMIA – “Scuole amiche dei diritti umani”, due incontri in Comune per avviare il progetto con Amnesty International

Partirà nei prossimi giorni “Scuole amiche dei diritti umani”, il progetto didattico promosso dal Comune di Formia in collaborazione con Amnesty International. L’obiettivo è di sensibilizzare le nuove generazioni sui principali diritti alla base della civile convivenza tra le persone.

Nei prossimi giorni si terranno due incontri in Comune per illustrare fini e modalità del progetto e consegnare alle alunne e gli alunni il kit con il materiale didattico prodotto da Amnesty e donato dal Comune per la realizzazione delle attività. Il primo incontro, riservato alle scuole medie dei tre Istituti Comprensivi di Formia, si terrà martedì 31 gennaio; il secondo, destinato agli studenti delle scuole superiori, è previsto invece per giovedì 2 febbraio. In entrambi i casi l’appuntamento è per le ore 9.30 presso la sala Ribaud del Comune.

“Sarà l’occasione per incontrare ragazzi e docenti – spiega l’Assessore alla Scuola Maria Rita Manzo – e per iniziare ad impostare il percorso didattico-educativo. Alle attività in classe si accompagneranno workshop, incontri, conferenze con esperti, cineforum, spettacoli teatrali e scambi con altre scuole d’ambito sia nazionale che internazionale. Ciascun Istituto ha scelto un argomento da approfondire: stereotipi, pregiudizi, discriminazione, cyperbullismo e migranti, diritti umani e pena di morte. L’idea generale nasce dal proficuo percorso di incontro e collaborazione che l’Amministrazione ha avviato con le dirigenze degli Istituti scolastici e le rappresentanze regionali e locali di Amnesty International. Una forma di partenariato che per la prima volta ci vede insieme protagonisti di un importante percorso di sensibilizzazione su temi fondamentali per la crescita umana, culturale e relazionale dei nostri ragazzi. Ringrazio Amnesty per la collaborazione, gli Istituti scolastici di Formia che hanno aderito in modo massiccio all’iniziativa e i singoli docenti per il comune lavoro svolto finora. Crediamo molto nel ruolo educativo che la scuola può e deve avere. Non c’è cultura dei diritti senza conoscenza dei fenomeni sociali e noi – conclude l’Assessore – intendiamo sostenere qualunque iniziativa che volga in questa direzione

28 gennaio 2017 0

Stalking ed estorsione, due persone finiscono in manette ad Isernia

Di redazione

Ennesima operazione anticrimine portata a segno dai Carabinieri in provincia di Isernia. Questa volta a finire in manette due persone, la prima responsabile di stalking e l’altra di concorso in “estorsione”. Ad Isernia, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato un 35enne del posto che aveva attuato una vera e propria forma di persecuzione nei confronti di una giovane donna, anchessa del luogo. Atti persecutori condotti attraverso una serie innumerevoli di molestie e gravi minacce, mediante linvio di sms, telefonate e a mezzo utilizzo social network a tutte le ore del giorno e della notte, contenenti frasi oscene ed offensive, che avevano cagionato nella vittima un perdurante e grave stato di ansia e di paura, ingenerando nella stessa un fondato timore per la propria incolumità, infatti la giovane donna aveva finito per maturare la convinzione di non poter uscire da sola da casa, in quanto il 35enne attuava anche degli appostamenti sotto la casa della vittima, aspettandola alluscita ed al rientro. I Carabinieri hanno messo la parola fine alla vicenda eseguendo lordine di arresto emesso dalla competente Autorità Giudiziaria. A Cerro al Volturno invece i Carabinieri della Stazione di Castel San Vincenzo hanno arrestato su mandato dell’Autorità Giudiziaria una donna, 49enne originaria del napoletano, che insieme al marito già arrestato lo scorso mese di luglio, è stata riconosciuta responsabile di concorso con il medesimo dei reati di usura ed estorsione commessi anni addietro in provincia di Isernia, ai danni di titolari di alcune attività commerciali. Entrambi gli arrestati, dopo le formalità di rito sono stati sottoposti alla detenzione domiciliare.

28 gennaio 2017 0

La Virtus Cassino ospita la Stella Azzurra Roma. Vettese “Massima concetrazione”

Di redazionecassino1

La terza giornata del girone di ritorno del Campionato nazionale di serie B, girone C, 2016-17, propone tra le altre, la sfida tra la BPC Virtus Cassino e la Stella Azzurra Roma. La gara è in programma sabato 28 gennaio con palla a due fissata alle ore 18.30. Il teatro della sfida il Palazzetto dello sport sito in Via De Feo, il PalaVirtus cassinate. Le due compagini giungono alla gara con percorsi diversi sviluppati in questa prima parte di stagione. I padroni di casa occupano attualmente il quarto posto in classifica e sono reduci dalla brillante affermazione in casa della capolista Valmontone di domenica scorsa. Gli ospiti, guidati da coach Germano D’Arcangeli, sono attualmente al terzultimo posto della graduatoria con 8 punti e nello scorso week end hanno subito la verve della seconda in classifica, quella Napoli dei canestri che con l’affermazione all’Arena Altero Felici di Roma ha agganciato in vetta proprio la formazione romana sconfitta dai cassinati. Insomma lo scorso week end è stata una sorta di fortissima scossa d’assestamento per il campionato delle due formazioni che si affronteranno sul parquet cassinate; ovviamente, se l’osservatore imparziale guarda la classifica attuale del girone C della serie B nazionale della palla a spicchi, il match appare dal risultato scontato. “Ma in questo campionato di scontato c’è solo il fatto che domani l’arbitro alzerà la palla a due” esordisce quasi risentito coach Vettese “Noi dobbiamo continuare a lavorare con l’umiltà che ci contraddistingue e che abbiamo imparato ad esercitare durante questi lunghi mesi di lavoro. Domani sarà una gara tosta e difficile per tanti motivi. Intanto la loro mente. Saranno lievi e sereni e questo non facilita affatto il nostro compito. Infatti i favori del pronostico pesano solo sul nostro groppone e noi dovremo essere bravi a saper gestire questa fatica mentale. Dobbiamo, dovremo allenare la nostra capacità di concentrazione ed in questo senso il match contro la Stella Azzurra per me sarà una vera e propria cartina di tornasole per capire come e se siamo maturati dal punto di vista mentale” continua il coach cassinate in sede di presentazione della gara. “La caratteristica fondamentale delle squadre di D’Arcangeli è quella di giocare un basket molto organizzato e fisico. Gli atleti romani seppure giovanissimi sono molto tosti dal punto di vista tecnico, molto ben allenati, ripeto, dal punto di vista fisico e stanno sviluppando un buon basket. Infatti la scorsa settimana hanno tenuto sotto scacco per ben tre quarti la Napoli di Ponticiello che solo nell’ultimo periodo è riuscita ad avere ragione degli stellini” continua il coach cassinate “d’altra parte già nel girone di andata abbiamo avuto modo di constatare come siano una bruttissima gatta da pelare. Non mi fido della loro classifica e ripeto ancora una volta, chiedo ai miei uomini uno scatto mentale ulteriore per dimostrare a tutti e dico a tutti che la Virtus Cassino è un cliente tosto nella classifica del campionato di serie B. Nel basket si sa le motivazioni contano più di tutto e la mia squadra ha mille motivi per fare bene anche domani contro la Stella Azzurra Roma. Voglio, e l’ho detto ai ragazzi, una motivazione feroce e costante ed il rispetto per tutti gli avversari che affronteremo da qui alla fine della regular season. Abbiamo fatto nulla se non alleniamo anche la mente” conclude il condottiero cassinate. Insomma Luca Vettese alza l’asticella per i suoi, vuole quello scatto mentale che fa di una squadra bella e tosta un team compatto e vincente. Il processo di crescita del team cassinate infatti è sotto gli occhi di tutti ma adesso si attendono conferme e la gara con la Stella Azzurra Roma riveste il peculiare carattere dell’esame di maturità. Bagnoli e compagni dovranno dimostrare che i progressi dimostrati in questo ultimo mese sono il frutto della maturazione collettiva del team e che certi passaggi a vuoto sono scomparsi. La Stella Azzurra Roma di coach D’Arcangeli certamente verrà a Cassino con la solita determinazione per conquistare i due punti e d’altra parte da queste parti i tifosi delle “V” rossoblù sono ben abituati a vedere sempre gare toste contro gli stellini. Non sarà semplice limitare i giovani romani e Vettese lo sa, dal momento che i giovanissimi atleti stellini sono in grado, se in serata, di sciorinare prestazioni da incorniciare. Basti pensare che nell’ultimo turno il 2001, Djordje Pazin ha chiuso da top scorer stellino la gara contro Napoli con 14 punti+8 rimbalzi, mentre Emanuele Trapani ha costruito il suo bottino personale fatto di 13 punti con l’11/13 dalla lunetta con ben 8 falli subiti. Nell’ultima gara di campionato, quella contro Napoli appunto, il gruppo di Germano D’Arcangeli ha sempre avuto in mano il comando del punteggio per quasi tutta la prima parte e oltre. Ha raggiunto anche la doppia cifra di vantaggio ad inizio partita (21-10 all’8°) e sul finire del terzo quarto avevano ancora in dote 2 lunghezze di margine dopo aver reagito bene ad una prima spallata degli ospiti guidati dal coach Francesco Ponticiello. Ma quel punto tutto viene vanificato dall’1-16 di break piazzato a cavallo dell’ultima pausa dai napoletani, che sono volati via verso la vittoria in un quarto periodo che non ha così avuto più storia. Dunque si preannuncia una gara tutta da vedere al PalaVirtus cassinate. Palla a due alle ore 18.30 al PalaVirtus cassinate di Via De Feo. Arbitri della gara due fischietti che giungono dall’Emilia Romagna, Bonetti Stefano di Ferrara (FE), in qualità di primo arbitro e Bianchi Lorenzo di Rimini (RN).

28 gennaio 2017 0

Controlli della Polizia di Stato negli scali ferroviari, segnalato un 19enne in possesso di droga

Di redazionecassino1

Frosinone – Nel pomeriggio di ieri, personale del Posto Polfer di Frosinone, nel corso di servizi specifici per la vigilanza degli Scali Ferroviari, nell’effettuare un controllo nei locali della biglietteria della stazione di Ceccano, percepisce un nauseabondo odore di sostanza stupefacente. E’ presente soltanto un giovane, che viene identificato dagli agenti: è un 19enne residente nella cittadina. Nel corso del controllo, i poliziotti notano un vistoso rigonfiamento del taschino della camicia del ragazzo, che viene invitato a consegnarne il contenuto. E’ un involucro di plastica trasparente contenente sostanza erbacea che, in seguito ad accertamenti, risulterà essere canapa indiana dal peso di 2.36 grammi e pertanto sequestrata. Il ragazzo viene segnalato così alla Prefettura per detenzione ad uso personale di sostanza stupefacente.