pubblicato il30 gennaio 2017 alle 09:59

Basket: Virtus Cassino sesta vittoria consecutiva, 86 – 70, contro la Stella Azzurra

La Virtus Cassino porta a casa la sesta vittoria consecutiva al termine di una gara complessa, giocata al cospetto di una formazione giunta a Cassino lieve e leggera nella testa e nello spirito, sfrontata quanto basta per mettere alla frusta Bagnoli e soci per ben tre quarti prima che la matassa si potesse dipanare e le sorti del match si potessero indirizzare a favore dei padroni di casa.
Insomma una gara affatto semplice, “…. Ma questo lo sapevamo…” Il pensiero di coach Vettese in sala stampa al termine della gara “Io sono sinceramente molto soddisfatto perché questa partita era affatto semplice, come poteva far presagire la classifica alla vigilia del match. Lo sapevo che ci avrebbero dato del gran filo da torcere. Hanno nel roster giovani atleti sfrontati con una decisa personalità. I miei ragazzi sono stati grandiosi perché sono riusciti ad adeguarsi ad un metro arbitrale di difficile interpretazione. Siamo usciti di squadra da questa situazione contingente e vi assicuro che non era affatto semplice. Come è nelle nostre corde abbiamo lottato pallone su pallone, con grande umiltà come avevo predicato alla vigilia. Non abbiamo molato di un solo millimetro ed abbiamo fatto ricorso alla nostra difesa. Infatti il piano partita era quello di controllare i rimbalzi e ci siamo decisamente riusciti ( la Virtus Cassino alla fine della gara ha catturato 50 rimbalzi contro i 30 degli ospiti, ndr)” continua il coach cassinate.
“Ovvio che poi dovremo migliorare in molti aspetti” riprende Vettese “perché qualcosa non è andato secondo i nostri programmi, anche perché non era facile gestire il post Valmontone. L’importante però era allungare la striscia e portare il foglio rosa a casa. Adesso dovremo prepararci per le prossime partite e soprattutto per la difficilissima trasferta di domenica prossima. Infatti andremo a Barcellona Pozzo di Gotto e non sarà affatto una passeggiata di salute, una squadra quella siciliana che ci ha battuto già all’andata. Non sarà una partita semplice e dovremo lavorare duramente in settimana, ma l’obiettivo è sempre lo stesso andiamo lì per cercare di portare il foglio rosa a casa” il Vettese pensiero già proiettato verso la nuova fatica della BPC che in occasione della quarta giornata del campionato nazionale di serie B, girone C, edizione 2016-17, sarà di scena in terra di Sicilia, ospite del Barcellona.
Alla domanda poi sulla ennesima prova devastante del pivot cassinate Simone Bagnoli, 39 punti realizzati, 16 rimbalzi , ennesima doppia doppia e ben 44 di valutazione sicuramente l’MVP di serata, il coach cassinate risponde così “ Simone di certo non dovevamo scoprirlo stasera, è giustamente un giocatore importante ma io vorrei invece porre la vostra attenzione sulla prestazione di Valerio Marsili che stasera ha portato a casa un +18 di valutazione frutto di ben 8 rimbalzi , 7 punti realizzati e 3 assist. Ecco questo è spirito della mia Virtus, tutti i componenti del roster sono pronti, quando vengono chiamati in causa, a portare un contributo importante alla causa e devo proprio ringraziare Valerio che è sempre stato bravo a farsi trovare pronto quando appunto è stato chiamato in causa” conclude il coach delle “V” rossoblù.
Prosegue dunque il momento magico della compagine cassinate che inanella il sesto successo consecutivo assestandosi decisamente nella parte alta della classifica del girone C del campionato Nazionale di serie B.
“Vincere aiuta a vincere” esordisce così in sala stampa Valerio Marsili, il lungo cassinate, autore come detto da coach Vettese di una grande prestazione “questa è la cosa più importante. Era la classica partita di fatto abbordabile sulla carta ma niente affatto semplice poi da indirizzare sui giusti binari una volta che si scende sul parquet. Era in sostanza la classica trappola. Noi avevamo tutto da perdere mentre i nostri avversari non avevano nulla da perdere, perché giocavano sereni. Era la partita che se persa avrebbe compromesso la vittoria contro Forlì e quella contro Valmontone di domenica scorsa. Siamo un roster lunghissimo e dunque è impensabile che noi si giochi bene tutti ogni week end. Sta al coach saper trarre le risorse giuste dal roster che ha a disposizione” continua il lungo cassinate.
Alla domanda sulla prossima trasferta Marsili non è molto sereno “Andremo a giocare contro una squadra che ci ha dato una sonora lezione all’andata in casa nostra. Ne parlavamo poco fa negli spogliatoi. Secondo me tra l’altro è un ottima formazione, soprattutto ben allenata e poi profonda. Noi con loro dal punto di vista tecnico ci accoppiamo male perché sono un team costruito in maniera atipica molto più perimetrale di noi. E poi devo sottolineare che ha nelle proprie fila giocatori con molta esperienza. Però lasciatemelo dire loro sono i nostri diretti concorrenti e per noi domenica è di fondamentale importanza” conclude Valerio Marsili
La cronaca della gara.
Avvio avaro di realizzazioni su un fronte e sull’altro. I romani sono i primi a mettere la testa avanti grazie a Provenzani con un tiro dalla lunga distanza, 5-0. Cassino però resta attaccata al match con Sergio e trova il primo vantaggio grazie ai 5 punti consecutivi di un ispirato Valesin. I rossoblù arrivano a toccare anche il +4 con Bagnoli che fa la voce grossa nell’area avversaria dando il via alla sua prestazione monstre. Gli ospiti però rispondono subito con una fiammata di Palumbo, ottima prova la sua. Tra gli stellini va sugli scudi Trapani che manda i suoi al primo riposo con un punto di vantaggio, 18-17, grazie a un paio di belle giocate.
Nella seconda frazione Potì si presenta con una tripla delle sue ma sono gli ospiti romani a rispondere colpo su colpo. I ragazzi con la stella sul petto raggiungono addirittura il +5 con percentuali altissime dall’arco; la BPC però non si disunisce e si affida alla coppia Del Testa – Bagnoli, andando all’intervallo sul 44-40 grazie all’assist di Valesin per il lay up di Marsili sulla sirena.
Dopo l’intervallo lungo è la difesa della Virtus a salire notevolmente di tono. I cassinati tengono la Stella senza canestri dal campo per più di 7’; dall’altra parte, invece, il solito Bagnoli, coadiuvato da Birindelli, fa aumentare il vantaggio ben oltre la doppia cifra fino al +12. Gli ospiti grazie a Palumbo e Pucci provano a scuotersi, ma Cassino va all’ultima pausa con 8 lunghezze di margine (60-52).
Nell’ultima frazione il quarto conclusivo Vettese amministra senza patemi ed i suoi sul parquet aumentano anche il gap, fino ad arrivare al vantaggio massimo del +20. Nel finale Palumbo mette un gioco da 4 punti che corona la sua bella prestazione e fissa il risultato finale sull’86-70.

BPC Virtus Cassino – Stella Azzurra Roma 86-70
Parziali : 17-18, 27-22, 16-12, 26-18
BPC Virtus Cassino : Simone Bagnoli 35 (16/19, 0/0), Maurizio Del testa 12 (2/4, 2/7), Gianluca Valesin 11 (1/1, 2/4), Valerio Marsili 7 (3/4, 0/0), Stefano Poti 6 (0/0, 2/3), Renato Quartuccio 5 (2/2, 0/3), Biagio Sergio 4 (2/2, 0/3), Duilio ernesto Birindelli 4 (2/4, 0/3), Andrea Giampaoli 2 (1/2, 0/2), Filippo Serra 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 16 – Rimbalzi: 50 9 + 41 (Simone Bagnoli 16) – Assist: 29 (Renato Quartuccio 7)
All. Luca Vettese
Stella Azzurra Roma: Palumbo 24 (2/10, 5/13), Trapani 19 (6/13, 0/4), Provenzani 10 (2/8, 2/5), Pucci 8 (2/2, 0/1), Cassar 5 (1/3, 1/2), Gazzillo 2 (0/4, 0/0), Babacar Seye 2 (1/4, 0/2), Antonaci 0 (0/2, 0/0), Alibegovic 0 (0/0, 0/0), Mobio 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 21 – Rimbalzi: 30 8 + 22 (Antonaci 6) – Assist: 7 (Palumbo, Trapani 2)
All. Santini
MVP: Simone Bagnoli , 39 punti realizzati , 16 rimbalzi , ennesima doppia doppia e ben 44 di valutazione

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07