pubblicato il18 gennaio 2017 alle 19:31

Droga e violenza a Cassino, commercianti sotto la lente

Cassino – Sono stati in tutto 30 le persone arrestate nel corso delle indagini svolte dal nucleo operati o dei carabinieri di Cassino in merito alla guerra tra gli spacciatori che a Cassino si contendevano le piazze dello spaccio a suon di pestaggi e pistolettate.

Ai 19 arresti di lunedì mattina eseguiti su ordine di misure cautelari, vanno aggiunti altri tre trovati in possesso di droga nel corso delle perquisizioni domiciliari dello stesso lunedi e gli altri otto arrestati in precedenza nel corso delle indagini.

Ma non tutto è stato ancora definito. Ci sarebbero ancora aspetti da chiarire come quello relativo ai commercianti, alcuni dei quali sarebbero vittime di estorsioni non denunciate per paura, altri invece, sarebbero veri e propri fiancheggiatori degli spacciatori.

Entrambe le categorie, quindi non solo coloro che erano in affari con i pusher, ma anche chi non denunciava le minacce e le richieste di pizzo, rischiano, se fatti accertati, denunce per favoreggiamento. Un motivo in più, oltre al contributo da dare per evitare che il “sistema” si diffonda, per prendere coraggio e svelare agli investigatori  dettagli a loro noti della vicenda.

Ermanno Amedei
© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07