pubblicato il23 gennaio 2017 alle 09:24

La Virtus Cassino sbanca il campo della corazzata Valmontone, 70 a 67

E’ una Virtus Cassino formato extra lusso quella che compie l’impresa di giornata. Sbanca il palasport di Valmontone dove nessuno era mai passato e infligge la prima sconfitta interna alla corazzata guidata da coach Origlio.
Cassino dunque passa col piglio della grande squadra sul campo della capolista Valmontone dimostrandosi mai doma di fronte ai colpi di Carrizo e soci, risorgendo sempre allorquando sembrava sul punto di cadere e cedere il passo ai padroni di casa.
Una partita giocata sostanzialmente sul filo dell’equilibrio con il punteggio sempre in bilico tra le due contendenti anche se Cassino ha avuto sempre o quasi sempre una corta incollatura di vantaggio sulla rivale. L’elastico si è allungato al quarto minuto di gioco della terza frazione con il jumper di Maurizio del Testa che da posizione defilata rispetto al canestro avversario metteva a segno il + 10 per i cassinati, 41 a 31.
Ma Valmontone è avversario tosto e pian piano risale la china anche grazie alla sapiente opera di Manuel Carrizo che si procura falli, assieme al compagno Bisconti, e con ripetuti viaggi in lunetta a due minuti e venticinque secondi dal termine della terza frazione ricuce completamente lo svantaggio con un parziale di dieci a zero.
Sembrava tutto volgere a favore dei padroni di casa ma prima Birindelli e lo stesso Del Testa rintuzzavano il tentativo di allungo dei padroni di casa propiziando il sorpasso proprio sulla sirena con una tripla mozzafiato e coronarie del capitano rossoblù. 49 a 46 per i ragazzi di coach Vettese che continuavano a mantenere la testa della partita.
All’inizio della quarta frazione, coach Origlio, si affida ancora ai servigi di Bisconti . Il lungo dei padroni di casa con un canestro dei suoi da dentro l’area e poi con una stoppata su Maurizio Del Testa e poi con due tiri liberi realizzati consente ai padroni di casa di mettere il muso avanti , 50 a 49.
“E qui siamo stati bravi a non disunirci” queste le prime parole di coach Luca Vettese al termine del match “a, come si dice, tenere botta e soprattutto assorbire anche psicologicamente, il parziale a favore dei padroni di casa. Sapevamo che loro hanno caratteristiche tali da essere mai domi e dunque avrebbero potuto risalire tranquillamente la china”
E così è stato. Si entra nel vivo del match ed è un bravissimo Valerio Marsili a realizzare il primo controsorpasso con un tiro dalla media distanza, 51 a 50. Trascorre un altro lungo minuto e stavolta è l’ex di giornata, Manuel Carrizo , a realizzare un tiro dei suoi da oltre l’arco dei 6.75, 53 a 51 per i padroni di casa e fa esplodere il pala tenda di Valmontone , gremito in ogni ordine di posto.
La rappresentanza, nutrita in verità, di tifosi cassinati, è pronta ad esaltarsi per la tripla dall’angolo di un mostruoso Valesin, 54 a 53 per i cassinati, sono trascorsi solo 3 minuti e 27 secondi dall’inizio della quarta frazione.
Appena passata la boa di metà quarto periodo è ancora Luca Bisconti a convertire la quarta infrazione personale di Bagnoli in un altro punto a favore. 60 a 59 per Valmontone.
Bagnoli punto nel vivo ha un sussulto d’orgoglio e realizza una splendida occasione che si costruisce sotto il canestro avversario, siglando il 61 a 60.
Le due squadre cominciano ad approcciare i minuti decisivi della sfida. De Fabritiis realizza in sospensione il sessantatreesimo punto per i locali da oltre l’arco dei 6.75. Gli risponde però un superbo Andrea Giampaoli che impatta con un long two, 63 pari, quando mancano appena tre minuti alla fine. La tensione sale a i minuto e 20 secondi dal termine un fischio discutibile toglie dal campo Simone Bagnoli e consente a Bisconti di convertire per i suoi colori due punti d’oro. Il tabellone racconta che si devono giocare solo 39 secondi. Time out per coach Luca Vettese.
La Virtus Cassino esce con il piglio della grandissima squadra. Sul pick’n’roll , Giampaoli si prende con una grande dose di responsabilità e con uno dei suoi tiri fa esplodere di gioia il settore ospiti . Cassino rimette il muso avanti di una corta lunghezza . 68 a 67.
Sul fronte opposto in un clima carico di pathos, sbaglia stavolta, a differenza dell’andata, De Fabritiis.
Un viaggio in lunetta del solito inarrivabile Andrea Giampaoli porta la BPC sul 70 a 67 , insomma un possesso pieno di vantaggio quando il cronometro indica 14 secondi da giocare. In quattordici lughi secondi di gioco, Valmontone, riesce a trovare il tempo per scagliare tre bombe da oltre l’arco dei 6.75. Tutte fuori bersaglio, l’ultima della quali di Carrizo.
La gioia e la festa della squadra e dei tifosi rossoblù può esplodere .
“Il ritorno a Cassino sarà dolcissimo tanto per noi quanto per i tifosi” commenta ancora coach Luca Vettese “abbiamo realizzato quello che ci eravamo prefissi e ci portiamo a casa una grande vittoria. Il nostro obiettivo era questo che avete visto, vincere con queste modalità combattendo pallone su pallone fino alla fine. Non mi sbagliavo alla vigilia , i miei ragazzi sono fantastici e lo hanno dimostrato”conclide il tecnico cassinate
Due punti che fanno bene al morale perché rappresentano la quinta vittoria consecutiva per le “V”rossoblù. Due punti che fanno bene alla classifica ma soprattutto aggiungono tanta consapevolezza nei propri mezzi a una squadra che finora non era mai riuscita a battere le prime tre della classe.
Stavolta l’impresa è riuscita agli uomini di coach Luca Vettese che escono dal Palatenda di Valmontone in questa seconda di ritorno della regular season del campionato nazionale di serie B , con una vittoria meritatissima, se non altro per i tanti minuti passati al comando delle operazioni.
Alla fine il ruolo di match-winner (la scorsa settimana toccato a Birindelli), l’MVP di serata è di gran lunga Andrea Giampaoli: uno che ad inizio anno era stato investito da critiche poco lusinghiere ma che è stato “aspettato” dalla dirigenza e dai tecnici rossoblù. Andrea , semai ve ne fosse bisogno, ha vinto la sua scommessa ritrovandosi ora con un vero e proprio spacca-partite in uscita dalla panchina.
Sabato prossimo tra le mura amiche contro Stella Azzurra Roma per la BPC Virtus Cassino , palla a due alle ore 18.00

Virtus Valmontone – BPC Virtus Cassino 67-70 (14-15, 12-16, 20-18, 21-21)
Virtus Valmontone: Bisconti 20 (5/8, 0/3), Carrizo 17 (1/3, 3/6), De Fabritiis 12 (3/6, 2/5), Caceres 7 (2/3, 1/2), Martino 7 (2/4, 1/1), Reali 3 (0/2, 1/2), Salari 1 (0/0, 0/0), Saletti 0 (0/1, 0/0), Di Francesco 0 (0/0, 0/0), Di Ianni 0 (0/0, 0/0). All.Origlio
Tiri liberi: 17 / 22 – Rimbalzi: 26 1 + 25 (Luca Bisconti 10) – Assist: 10 (Marco Reali 4)
BPC Virtus Cassino : Simone Bagnoli 17 (8/17, 0/0), Andrea Giampaoli 14 (3/3, 2/4), Gianluca Valesin 13 (5/9, 1/2), Maurizio Del testa 13 (2/5, 3/10), Duilio ernesto Birindelli 6 (1/3, 0/1), Valerio Marsili 4 (2/4, 0/0), Biagio Sergio 3 (0/0, 1/2), Renato Quartuccio 0 (0/1, 0/0), Stefano Poti 0 (0/0, 0/1), Filippo Serra 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 7 / 11 – Rimbalzi: 24 4 + 20 (Simone Bagnoli 9) – Assist: 10 (Simone Bagnoli, Gianluca Valesin, Renato Quartuccio 2)
All. Luca Vettese

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07