pubblicato il23 gennaio 2017 alle 08:37

Week end di controlli per la Polizia di Stato: 6 persone denunciate

Contrasto ai reati predatori e sicurezza sulle strade gli obiettivi dei controlli

Frosinone – Sono proseguiti anche per quest’ultimo fine settimana i servizi di controllo del territorio delle Volanti della Questura, dei Commissariati di Cassino, Sora e Fiuggi, per contrastare, in particolare, il compimento dei reati predatori.

Occhio vigile anche su quegli obiettivi, ritenuti sensibili in ambito provinciale, sotto il profilo di possibili minacce di matrice terroristica.

L’attività di polizia si è svolta in concorso con le pattuglie della Specialità della Polizia Stradale, della Polizia Ferroviaria e Polizia Postale, ciascuno per gli aspetti di competenza.

Gli uomini della Questura hanno presidiato il capoluogo, anche con pattuglie in borghese.
Gli operatori della Polizia Stradale hanno rafforzato i controlli in ambito autostradale per offrire maggiore sicurezza agli automobilisti e “scovare” i malintenzionati in transito sulle nostre strade.

Personale Polfer in servizio presso le stazioni del capoluogo e di Cassino hanno identificato viaggiatori ed effettuato specifici controlli lungo la linea ferroviaria di propria pertinenza.

Nel bilancio della Polizia di Stato 518 persone identificate, 338 veicoli controllati, 34 contravvenzioni al Codice della Strada elevate, 1 documento di circolazione ritirato, 6 proposte di Foglio di Via Obbligatorio e 6 persone deferite all’Autorità Giudiziaria.

Le Volanti del Capoluogo hanno denunciato per ricettazione 5 persone, di cui una minorenne.
Nella serata di ieri, infatti, un equipaggio in servizio di controllo del territorio sta pattugliando la via Monti Lepini quando nota un’auto sospetta in sosta nel parcheggio dell’area di servizio “Canarino”.

All’interno del veicolo un uomo e 4 donne, tre di origine campana e due dell’hinterland cassinate, che non sanno dare contezza della loro presenza in quel luogo ed appaiono particolarmente nervose.

Il controllo presso la banca dati fa emergere a carico di quattro di loro numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

Gli agenti decidono di effettuare un’ispezione rinvenendo numerose confezioni di prodotti alimentari, con ancora apposti i marchi di diversi negozi di provenienza, sparsi alla rinfusa sui sedili e sui tappetini dei sedili posteriori, ed altri contenuti in due grossi scatoloni, uno trovato nel bagagliaio e l’altro nell’abitacolo dell’auto.

Alla richiesta di spiegazioni sulla provenienza della merce tutti e 5 hanno fornito versioni discordanti.

Alla luce dei fatti per i 5 è scattata la denuncia penale ed è stata attivata la procedura per l’applicazione del Foglio di via obbligatorio dal comune di Frosinone.

La merce del valore di oltre 600 euro è stata sottoposta a sequestro, in attesa di risalire alle attività commerciali che hanno subito il furto e restituire a ciascuna quanto loro sottratto.

Il Commissariato di Cassino ha, invece, denunciato un cittadino marocchino di 57 anni perché inottemperante ad un provvedimento dato dall’Autorità ed emesso una proposta di Foglio di Via Obbligatorio dal comune di Cassino nei confronti di un campano di 44

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07