pubblicato il4 febbraio 2017 alle 12:35

Cassino – Chiusura del distaccamento della Polizia Stradale, Costanzo scrive al ministro Minniti

Simone Costanzo, Segretario Provinciale del PD, scrive al Ministro Minniti, ai Sottosegretari e a tutti i parlamentari eletti in ciociaria per scongiurare la chiusura di fatto del distaccamento della Polizia stradale di Cassino: un efficace presidio di legalità per tutto il cassinate.

faccedivita.it

di seguito il corpo della lettera.

Spettabile Ministro degli Interni On. Marco MINNITI

Per conoscenza Viceministro on. Filippo BUBBICO

Per conoscenza Sottosegretario On. Gianpiero BOCCI

Per conoscenza Sottosegretario On. Domenico MANZIONE

Per conoscenza tutti i parlamentari della provincia di Frosinone

Oggetto: Piano nazionale di razionalizzazione dei presidi della Polizia Stradale: accorpamento Distaccamento Polizia Stradale Cassino (FR).

Egregio Ministro,

mi permetto di sottoporre, alla sua attenzione, la situazione del distaccamento della Polizia Stradale di Cassino (Fr), che è oggetto nel piano nazionale sulla razionalizzazione dei presidi, di accorpamento con la Sottosezione Autostradale sempre di Cassino che, in pratica, considerato la mole di lavoro della Polizia Autostradale, la cronica carenza di personale e gli impegni assunti con la società autostrade per la vigilanza dell’arteria, significa la chiusura, con l’eliminazione di tutti i servizi d’istituto sul territorio. Parliamo di un reparto di 15 unità che rappresenta un presidio di legalità nella città e in tutto il cassinate ( un territorio di 25 comuni con oltre 100.000 abitanti ) che, purtroppo, per la sua posizione geografica, denota sovente una forte infiltrazione criminale, come si evince anche da recenti indagini: nel 2016 le oltre 1000 pattuglie impiegate hanno percorso più di 125.000 km sulle strade del basso Lazio, producendo un’attività significativa e importante in termini di efficienza e di sicurezza per i cittadini, in un territorio vasto e articolato, crocevia di numerose direttive di marcia dal Tirreno all’Adriatico e dal Nord al Sud della penisola. Ulteriormente il territorio di competenza è interessato ad un intenso traffico veicolare per la presenza dello stabilimento Fiat, attualmente in fase di rilancio, tanto che il Distaccamento è stato considerato organo di rilevanza sia nella progettazione della nuova viabilità a servizio dello stabilimento che nel piano dei rischi per la messa in sicurezza. Nella valutazione generale del piano di razionalizzazione credo sia utile valutare anche il particolare che Cassino è sede di un importante Tribunale, recentemente ampliato nelle competenze con la chiusura del tribunale di Gaeta e sede di un altrettanto importante polo universitario, molto frequentato, oltre a numerosissimi istituti scolastici di vari ordini e gradi presenti sempre in città. E’ importante tenere presente, pur nella giusta e condivisibile ottica di un risparmio, che l’affitto della sede del distaccamento ha un contratto con scadenza 2022 e può essere rescisso solo con una forte penale e che la sede della sezione autostradale, logisticamente non ha spazi a sufficienza per accogliere ulteriori mezzi e personale.

Pertanto, considerato tutti i motivi sopraesposti, vi chiedo di valutare positivamente la possibilità di stralciare il distaccamento della Polizia Stradale di Cassino dal piano di razionalizzazione e di consentire a un importante presidio di legalità di continuare a svolgere la propria funzione a favore del territorio.

Simone Costanzo

Segretario Provinciale PD Frosinone

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07