pubblicato il1 febbraio 2017 alle 15:35

Pallamano/A2: Il Cus Cassino Gaeta ’84 lotta e gioca bene ma spreca troppo, 28-27 per la Lazio

Il 2017 non inizia nel migliore dei modi per la compagine gaetana del Cus Cassino Gaeta Handball ’84 di coach Antonio Viola che,dal 40×20 di Settecamini,esce sconfitta di misura contro i padroni di casa della Lazio quali allungano in classifica proprio sugli inseguitori cussini.
Avvio di match di marca biancoceleste visto il rapido 4-0 che riescono ad infliggere ai gaetani ma la reazione dei ragazzi di Viola non tarda ad arrivare,D’Ovidio para,arrivano le reti di Mitrano e La Monica e i gaetani si riportano prima sotto sul -1 e poi agganciano i biancocelesti sul 5-5.
Da qui la gara diventa equilibrata e si gioca sempre punto a punto,la difesa ospite si compatta e si perfeziona e gli spazi per i laziali di coach Giuseppe Langiano sono ben pochi e la prima frazione si chiude con la Lazio in vantaggio sul +1 (12-11).
Nella ripresa parte bene il Cus Cassino Gaeta ’84 che approfittando della maggior freschezza di Capomaccio (inizialmente fuoriuscito per un infortunio alla mano da accertare nei prossimi giorni) e di Mitrano,riesce a rimanere in partita; D’Ovidio continua a parare i tiri dalla distanza dei biancocelesti ed in attacco i cussini ruotano bene ma la lucidità sotto porta non è delle migliori e sono davvero troppi gli errori dai 6 metri ed anche dai 7 metri che permetterebbo ai gaetani quel sorpasso che non arriva mai.
I cussini sono sempre sul -1, poi gli errori al tiro fanno il resto e la Lazio riallunga sul +3.
Mancano 4 minuti circa e la lazio si porta sul +4 (28-24) ma qui la bella reazione dei gaetani,il time out chiamato da coach Viola sortisce effetti sperati e grazie alle parate di D’Ovidio,il rigore siglato da Mitrano e la rapida doppietta di capitan Capomaccio,il Cus Cassino Gaeta ’84 si riporta sul -1 ma ormai è tardi e ad esultare sono i padroni di casa della Lazio visto che il tabellone segnala il 28-27 finale al suono della sirena.
La Lazio allunga in classifica proprio sui gaetani che ora inseguono a -4,mentre gli uomini di Viola rimangono stabili al quinto posto e si lasciano alle spalle Capua e Pescara viste le sconfitte di quest’ultime.
Nel prossimo turno previsto per sabato 4 Febbraio,capitan Roberto Capomaccio e compagni faranno ritorno a Gaeta per affrontare l’N.H.C. Teramo di coach Chionchio.

A fine partita parla Luigi Di Schino,autore di una bella prova e 4 reti messe a referto nei momenti decisivi:”L’approccio non è stato dei migliori visto il 4-0 subìto praticamente a freddo ma ci siamo subito compattati e riaperto la gara portandola punto a punto e chiudendo la prima frazione solo sul -1. Nella ripresa hanno pesato i troppi errori al tiro dai 6 metri ed in controfuga e i 5 rigori in totale nell’arco del match,sinonimo di poca lucidità e poca fame di vittoria. È mancato questo facendo un rapido sunto ma dobbiamo ripartire consapevoli dei nostri mezzi e dalla rimonta che stavamo attuando quasi come capitato con il Capua,se fosse durata altri 2 minuti ce l’avremmo fatta. Peccato. Ripartiamo proprio da qui e continuiamo nella nostra direzione, che è quella giusta”.

Lazio – Cus Cassino Gaeta Handball ’84 (28-27, primo tempo 14-10)

Lazio (28): Mariani C.,Varrera,Corrado 6,Barbu 5,Manfrè 1,La Rosa D. 3,Mariani F. 4,Paolone 4,Mucci 1,La Rosa M. 4,Carmeni,Langiani 1,Pelone,Verdura. All: Giuseppe Langiano.

Cus Cassino Gaeta ’84 (27): D’Ovidio, Monti. R., Bertolami,Capomaccio 4,Carbone,Cappello,Di Schino 4,La Monica 6,Macone 1,Valente,Monti A. 2,Pantanella 1,Uranga 3,Mitrano 6. All: Antonio Viola.
Arbitri: Nicolella – Rispoli.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07