pubblicato il28 febbraio 2017 alle 12:31

Parcheggi a pagamento a Cassino, si sogna la municipalizzata ma si prepara il bando pubblico

Cassino – “Il servizio di controllo aree di sosta a pagamento (strisce Blu) è stato istituito nella città di Cassino nel 2001. Da allora il sistema di gestione del servizio deciso dall’Amministrazione è stato sempre quello dell’affidamento a terzi mediante gara d’appalto che ha portato al succedersi, nel corso dei 15 anni di gestione, diverse aziende private: Ice Express – Urbania – Multiservizi – Urbania e infine TMP S.R.L.

Alla luce di diverse problematiche inerenti la gestione del servizio e del personale impiegato l’Amministrazione D’Alessandro ha sempre manifestato l’opportunità di rimodulare il sistema della gestione delle aree di sosta a pagamento attraverso una radicale rivisitazione di tutto l’impianto del servizio stesso e in primo luogo ripensare il sistema di gestione da privato a pubblico attraverso l’affidamento del servizio ad una azienda speciale ovvero municipalizzata con capitale prevalentemente pubblico (comunale)”. Lo ha dichiarato il Vice Sindaco e assessore alla Polizia Locale, Dott. Carmelo Geremia Palombo in risposta ad una interrogazione dei consiglieri Petrarcone, Salera, D’Ambrosio e Grossi.

“Purtroppo dopo una attenta, capillare e profonda valutazione complessiva del quadro economico generale del comune l’amministrazione è stata costretta a fare scelte diverse.

Considerata l’attuale situazione finanziaria dell’Ente caratterizzata dalla esigenza di approvare entro tempi rapidi un bilancio solo tecnico a causa della mole di sentenze definitive ed esecutive  a causa di contenziosi pendenti dalla passati amministrazioni ,non è allo stato possibile iscrivere in bilancio né le spese  per la costituzione di una  società municipalizzata  per l’espletamento dei servizi in House, né quelle per costituire il capitale sociale, né le spese per gli inevitabili costi di avviamento come per esempio i parcometri, software di gestione ecc..

Pertanto al momento la scelta politica non poteva che essere quella di ricorrere al bando pubblico.

Il nuovo bando di gara per l’affidamento della gestione del servizio delle aree a parcheggio a pagamento su strada regolamentata da parcometri, prevedrà ai fini dell’aggiudicazione punteggi e criteri premiali per quelle società che procederanno alla assunzione di tutte le unità attualmente in organico. Visto e considerato che nel contratto collettivo nazionale di settore non è prevista la garanzia dell’assunzione da parte della società subentrante per i dipendenti della ditta uscente come previsto invece ad esempio per il contratto della Federambiente (FISE).

Con Delibera di G.C. n. 11 del 19.01.2017 è stato dato mandato al dirigente della Polizia Locale di avviare le procedure di gara per un nuovo affidamento del servizio di gestione di aree di parcheggio a pagamento su strada mediante parcometri.

Il Dirigente della Polizia Locale al fine di non interrompere un servizio pubblico che avrebbe creato pregiudizi alla viabilità del centro urbano e che avrebbe causato il licenziamento dei trentacinque lavoratori ausiliari del traffico, in data 02.02.2017 a mezzo pec prot. N. 6063 ha inoltrato la richiesta alla Società T.M.P. per prorogare il contratto in essere per il tempo necessario all’espletamento delle procedure di gara.

La società T.M.P  con pec del 02.02.2017 ,prot. 7666 del 10.02.2017 ha manifestato la piena volontà e disponibilità ad eseguire in proroga il servizio di gestione della aree di parcheggio a pagamento su strada mediante parcometri alle medesime condizioni di cui al contratto rep. 657 del 28.12.2011”. Ha concluso il Vicesindaco.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07