pubblicato il18 febbraio 2017 alle 19:57

Università di Cassino, 31 milioni non pagati all’Inps. Sanzioni per 9 milioni

Cassino – E’ bufera all’Università di Cassino per una esposizione nei confronti dell’Inps per 31 milioni di euro. Si tratterebbe di contributi ai dipendenti non pagati, o pagati solo parzialmente, a partire dal 2011.

Un debito che ha scosso le fondamenta dell’Ateneo Cassinate che, però, era riconosciuto nei vari bilanci presentati, sotto le voci delle passività. Quello che non era contemplato nei bilanci, invece, sarebbero i 9 milioni di euro che, tra interessi e sanzioni, si aggiungono al debito portandolo a 40 milioni.

La vicenda sarebbe emersa quando è stato richiesto un Durc, il documento che accerta la regolarità di una qualsiasi società, nel pagamento delle tasse e dei contributi. Il no dall’Inps ha aperto il vaso di Pandora

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07