Giorno: 16 marzo 2017

16 marzo 2017 0

Etna, esplosione freatica. La polizia effettua soccorsi in motoslitta

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

I poliziotti della Questura di Catania sono intervenuti sull’Etna in motoslitta in soccorso ai turisti dopo le ultime eruzioni. Durante il periodo invernale vengono normalmente assegnati ai distaccamenti della Polizia di Stato presenti sul versante nord e sud del vulcano. Poche ore fa è scattato l’alllarme a seguito dell’esplosione freatica. Sul posto c’erano molti turisti, anche stranieri che hanno riportato delle ferite lievi. Alle operazione di soccorso hanno partecipato anche guide e soccorso alpino. N.Costa

16 marzo 2017 0

Esplosione in pizzeria ad Atina, le fiamme dopo la detonazione

Di admin

Atina – Una esplosione si è verificata questa sera in una pizzeria ad Atina. La detonazione è avvenuta alle 19.30 circa nel locale in via Vittorio Emanuele dove sono arrivate due squadre di vigili del fuoco, la prima arrivata dal distaccamento di Sora, la seconda da quella di Cassino.

L’incendio che si è sviluppato successivamente all’esplosione è stato domato dai pompieri che subito dopo hanno cercato le cause di quanto accaduto riconducendole ad una fuga di gas, probabilmente da una bombola. Per firtuna nessuno sembra essere rimasto ferito.

 

16 marzo 2017 0

Qualità dell’aria, se ne parla in un importante convegno all’università di Cassino

Di redazione

Aria di qualità o qualità dell’aria. Questo il titolo del convegno organizzato per domani venerdì 17 marzo a partire dalle ore 15 presso l’aula magna del dipartimento di Ingegneria Civile e Meccanica dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale in via Di Biasio a Cassino. “Un incontro che mette in primo piano una vera e propria emergenza del momento considerando anche i numerosi e ripetuti sforamenti dei valori del Pm10 da parte di città come Cassino e Frosinone- ha affermato il Presidente del Palmer prof. Paolo Vigo- La struttura del convegno è particolarmente innovativa. Non abbiamo voluto un incontro che fosse solo tecnico o solo politico. Abbiamo creato un appuntamento che mettesse attorno a un tavolo esperti scientifici e rappresentanti istituzionali perché siamo convinti che solo attraverso il dialogo e la sinergia si possa poi arrivare a progettualità condivise che favoriscano concretamente il territorio e le aziende. L’appuntamento di venerdì è un primo e fondamentale passo in questa direzione. Il convegno rappresenta, inoltre, un’occasione pubblica di presentazione dei risultati di una lunga attività di ricerca applicata per la realizzazione di un Inventario delle emissioni nel territorio del Comune di Cassino svolta dal DICeM in collaborazione con il PaLMer. L’inventario vuole essere spunto per tutta la comunità scientifica attenta ai temi dell’inquinamento atmosferico per un’analisi delle prospettive e delle progettualità in itinere e future alla luce della rinnovata forte attenzione che la Regione Lazio ha recentemente mostrato proprio verso i temi della qualità dell’aria. Un argomento complesso e che deve essere discusso con una visione di insieme che tenga conto che l’attenzione in campo atmosferico-ambientale non può limitarsi solo a quanto avviene all’esterno, ma anche alla qualità dell’aria all’interno dei luoghi di lavoro e domestici”. Ad aprire i lavori del convegno saranno il Prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli, il Rettore dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Giovanni Betta e il sindaco di Cassino Carlo Maria D’Alessandro. Prima della tavola rotonda ci saranno tre interventi dei prof. Giorgio Buonanno dell’Università di Napoli Parthenope su Esposizione alle polveri aerodisperse, Luca Stabile dell’Uniclam su Emissioni di inquinanti nel comune di Cassino e dal prof. Livio De Santoli dell’Università La Sapienza e presidente dell’Associazione Italiana Condizionamento, Riscaldamento e Refrigerazione su Tecnologie impiantistiche innovative per gli ambienti indoor. A seguire la tavola rotonda su Qualità dell’aria: le ipotesi per migliorare moderata dal Presidente Vigo e che vedrà gli interventi di rappresentanti della Regione Lazio, dell’Arpa Lazio, di Unindustria, dell’Università Tor Vergata, dell’Istituto Superiore di Sanità, dell’associazione Filiera Automotive e dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino. A chiudere il convegno l’Assessore ai rapporti con il Consiglio, Ambiente e Rifiuti della Regione Lazio on.le Mauro Buschini.

16 marzo 2017 0

Pronti ad assaltare la gioielleria ad Alatri, ma trovano i carabinieri

Di admin

Alatri – Tre uomini sono stati arrestati, oggi pomeriggio ad Alatri, appena 10 minuti prima che compissero la rapina ad una gioielleria in località Tecchiena dagli uomini del Reparto operativo dei carabinieri di Frosinone.

I tre, tutti locali, erano sotto controllo da diverso tempo e avevano progettato il colpo alla gioielleria ma, poco prima di entrare in azione, i militari del colonnello Tuccio sono entrati in azione anche con l’ausilio di unnelicottero e dei colleghi  della locale compagnia.

I componenti del gruppo criminale sono stati immobilizzato e arrestati. I dettagli dell’operazione saranno resi noti in una conferenza stampa che si terrà domani a Frosinone.

Ermanno Amedei 

16 marzo 2017 0

Piedimonte al voto. Differenziata a via Cimabue, Ferdinandi e Capuano incontrano i residenti

Di redazionecassino1

Piedimonte San Germano – Il progetto civico del candidato a Sindaco di Piedimonte San Germano, Gioacchino Ferdinandi, si sta arricchendo di giorno in giorno grazie ai tanti contributi raccolti nel corso della campagna di ascolto fra la gente. Sempre più cittadini si stanno avvicinando al gruppo, composto da giovani preparati, con idee chiare e pronti a governare la città nel bene e nell’interesse di tutti. Il “Tour dell’Ascolto, giunto ormai alla sua ventesima tappa, sta producendo ottimi risultati. Il contatto diretto con i cittadini sta portando a far emergere problematiche ma soprattutto idee nuove per Piedimonte. Mercoledì pomeriggio l’aspirante primo cittadino, accompagnato dai candidati Leonardo Capuano, Carlo Cerrito, Donatella Massaro e Marilisa Tomassi, ha incontrato i residenti del quartiere in zona Cimabue. I cittadini che vivono nel popoloso rione residenziale sono sul piede di guerra: raccolta differenziata e sicurezza sono stati gli argomenti all’ordine del giorno del dibattito. “Siamo stanchi – hanno detto a gran voce alcuni abitanti – di essere presi in giro. Sulla differenziata in questi ultimi anni si è fatto solo tanta propaganda. Una luce in fondo al tunnel l’avevamo vista solo grazie al lavoro portato avanti dall’allora assessore Capuano, che è stato sempre presente e ha dimostrato vicinanza e impegno verso il problema della cattiva gestione della raccolta dei rifiuti. Invece di prometterci strade di collegamento che a noi non servono – hanno sottolineato – potevano migliorare la raccolta differenziata, pensare a pulirle le strade e magari installare impianti di videosorveglianza”. Alla protesta degli abitanti di zona Cimabue ha voluto rispondere e chiarire definitivamente la questione differenziata lo stesso Capuano. “Raccolgo la protesta dei cittadini in maniera serena – ha detto -, i residenti di questa zona hanno perfettamente ragione. Oggi la situazione non è proprio delle migliori ma c’è da dire che nei diciotto mesi in cui sono stato amministratore abbiamo fatto tutto quello che era in nostro potere per migliorare il servizio di raccolta differenziata. Abbiamo risposto ad un progetto pilota della Provincia di Frosinone con l’Unione Cinque Città – ha spiegato -, ottenuto il finanziamento senza sottrarre risorse alle casse municipali, ordinato e acquistato i cassonetti cosiddetti “intelligenti”, che a dicembre erano già nei magazzini del Comune, predisposto con una società di Bergamo la raccolta dei dati per preparare le card da consegnare ai proprietari degli immobili e abbiamo fatto un paio di sopralluoghi con i responsabili dell’Unione Cinque Città per verificare dove questi cassonetti dovevano essere posizionati. E, a dimostrazione del fatto che tutto è stato fatto nell’interesse dei cittadini, avevamo persino coinvolto gli amministratori dei condomini nella raccolta di tutti i codici fiscali dei proprietari per effettuare l’assegnazione delle card. Era tutto pronto. Certo, non sono mancati ritardi burocratici legati all’ottenimento del finanziamento, come non è stato semplice effettuare la raccolta dei dati. Noi – ha concluso Capuano – non ci siamo mai sottratti ai nostri impegni e responsabilità e lo abbiamo fatto con quella serietà con cui oggi ci stiamo proponendo ai cittadini di Piedimonte”. A Leonardo Capuano ha fatto eco il candidato Sindaco Ferdinandi. “Sapremo prenderci le nostre responsabilità – ha rassicurato – e lo faremo con lo spirito giusto, soprattutto stando attenti alle esigenze e alle problematiche dei nostri concittadini. Per noi zona Cimabue rappresenta il futuro di Piedimonte. Crediamo nel progetto di “Città Giovane” perché tante sono le perone della nostra generazione che hanno investito in questo quartiere, mettendo su famiglia. E’ da qui che deve partire la nostra azione di governo fatta di argomentazioni concrete e di progetti realizzabili. Credete in questo nostro progetto civico e fatelo sin da ora”.

16 marzo 2017 0

Filmava le gambe nude di ignare donne, denunciato 52enne

Di admin

Roma – Un cittadino romano, di 52 anni, incensurato, appassionato della up skirt photography, ovvero la ripresa, con una macchina fotografica o una telecamera, della parte inferiore di una figura femminile ripresa dal basso verso l’alto, che girava per il centro della Capitale, riprendendo con il suo smartphone  nascosto all’interno del casco, è stato denunciato dai Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina.

Ieri pomeriggio, il 52enne è entrato in un bar di piazza di Spagna e dopo aver ordinato da bere, con disinvoltura ha adagiato a terra il casco con il telefonino all’interno e la videocamera accesa, riprendendo le parti intime di una 32enne italiana che indossava una minigonna ed era al bancone intenta a bere un caffè, ignara di quello che stava accadendo.

Sfortunatamente per lui, una pattuglia dei Carabinieri, in abiti civili, lo ha notato e  bloccato proprio mentre si stava allontanando dopo aver filmato la vittima.

I Carabinieri hanno poi sequestrato il suo smartphone dove hanno rinvenuto altri sei video girati nella stessa giornata. Il 52enne dovrà rispondere di violenza privata.

Proseguono le indagini dei Carabinieri dopo avergli sequestrato diversi supporti informatici che saranno analizzati da periti per controllarne il contenuto e verificare se i video realizzati dal 52enne siano stati utilizzati per altri fini, tipo la diffusione in internet, e quindi la possibilità di imputargli altre ipotesi di reato più gravi.

16 marzo 2017 0

Incendio abitazione a Cassino, fiamme divampate dalla canna fumaria

Di admin

Cassino – Dalla canna fumaria di un camino, questa mattina, un incendio si è propagato a mezza abitazione.

Le fiamme sono divampate poco prima delle 8 in una struttura sulla via provinciale per Sant’Angelo in Theodice dove i vigili del fuoco del distaccamento di Cassino sono accorsi per domare il rogo.

Seppure l’intervento è stato celere, l’incendio nella struttura in parte realizzata in legno, si è propagato velocemente arrecando grossi danni. Se sembra certa la causa dell’innesco, resta da stabilire se la struttura ha riportato danni strutturali.

Ermanno Amedei 

Foto Repertorio

16 marzo 2017 0

Nuovo disco per Alex Baris

Di redazionecassino1

Cassino – Un altro passo importante nel percorso artistico di un giovane cantante del cassinate.

Alex Baris, che la conduttrice di Gold Tv Paola Delli Colli ha ribattezzato “il nipote di Iglesias”, ha presentato ufficialmente ieri il suo nuovo singolo, Tu y yo cantata completamente in spagnolo.

Da qualche tempo Alex ha abbracciato il genere “pop latino” e dopo “E’ un brivido l’amore” scritto insieme al suo produttore Marco Colavecchio, e una seconda versione in cui ha duettato con la voce storica dei Cugini di Campagna Nick Luciani, ora arriva un nuovo pezzo tutto da ballare.

Negli ultimi mesi, intanto, ha partecipato con la Nazionale Artisti Italiani alla partita di solidarietà per Amatrice presso lo stadio Salechi di Salerno, scendendo in campo insieme a personaggi come Gattuso, Tacconi, i protagonisti di varie fiction (da Gomorra al Commissario Montalbano) e la vincitrice del grande fratello Alessia Macari.

Da Gennaio, ha iniziato anche a partecipare ad una serie di puntate del programma “Stasera tocca a me” su Teleuniverso, insieme a personaggi molto amati dal pubblico come Gigione. E anche Alex è riuscito a ritagliarsi una bella fetta nel cuore dei telespettatori, portando le sue canzoni inedite ed anche la rivisitazione in chiave Latina di pezzi molto famosi che Marco Colavecchio ha arrangiato per lui.

Lo stesso produttore lo ha portato anche nella grande famiglia del tour di Paolo Vallesi, e spesso è proprio Alex ad aprire i suoi concerti. E’ lo stesso staff, quello composto da musicisti e compositori come Marco Ciappelli e Pio Stefanini. Il primo ha firmato il brano Tu y yo, ed il secondo si occuperà della suaa distribuzione attraverso le edizione Warner Chappell.

Ieri sera il brano è stato presentato durante il programma tv e da oggi è possibile scaricarlo da tutti gli store, e presto arriverà anche il videoclip che porta la firma di Alberto Marrocco.

“Voglio ringraziare veramente tutti dell’affetto che mi hanno dimostrato – precisa Alex Baris – e che il pubblico continua a dimostrarmi ogni giorno. Il brano “Tu y yo” è il mio regalo per tutti, una canzone che trasmette allegria e spensieratezza facendo ballare tutti. Continuate a seguirmi nella mia pagina Facebook e scoprirete man mano tutte le novità che mi riguardano”.

 

16 marzo 2017 0

“Cassino Classic Car” apre la stagione con il raduno 500 domenica 26 marzo

Di redazionecassino1

Con l’avvento della primavera gli appassionati collezionisti rimuovono i teli protettivi dalle loro autovetture pronti a partecipare a eventi motoristici come quello che domenica 26 marzo 2017 si rinnoverà con l’appuntamento del RADUNO 500, kermesse di apertura degli incontri sempre molto partecipati, organizzati dall’’Associazione Culturale Auto Storiche “Cassino Classic Car” del presidente Agostino De Martino. Il raduno riservato alla mitica vettura Fiat sarà accessibile anche alle bicilindriche derivate Abarth e Giannini.

Come per le precedenti rassegne saranno veramente tanti i partecipanti che domenica 26 marzo si riuniranno nell’area parcheggio del palazzo comunale di Cassino in Piazza De Gasperi per l’esposizione statica delle vetture. Dopo le iscrizioni e la colazione offerta presso il Lord Cafè, si procederà alla consegna dei gadget ricordo dell’edizione 2017. Dopo la cerimonia dello start la carovana effettuerà una passeggiata per le vie della città fino a raggiungere l’Abbazia di Montecassino per una visita guidata al monumento nazionale. La passeggiata proseguirà alla volta di Villa Santa Lucia per raggiungere un noto ristorante ove sarà consumato il pranzo sociale e al cui termine sarà fatta una ricca premiazione.

 

16 marzo 2017 0

Pallamano A2: Il Cus Cassino Gaeta ’84 cede al Capua dopo un ottimo primo tempo

Di redazionecassino1

Non riesce ai ragazzi di coach Viola Antonio il successo in trasferta sul 40×20 della Pallamano Capua ed i gaetani devono arrendersi ai padroni di casa campani,complici anche le importanti assenze di capitan Capomaccio e Giannattasio per infortunio e quelle di Uranga e Bertolami per impegni personali.

I cussini partono subito bene ed hanno l’occasione di passare in vantaggio ma La Monica dai 7 metri non è freddo e su ribaltamento di fronte sono i padroni di casa a siglare la prima rete del match con Kristian Affinito.

La Monica però si fa subito perdonare del rigore sbagliato e ritrova l’immediato pareggio e da qui il match è punto a punto fino al 3-3, ma i gaetani accelerano,D’Ovidio compie interventi prodigiosi, La Monica e Valente si intendono a meraviglia e i ragazzi di Viola si portano sul +3 fino al 6-3 per poi rimanere in avanti fino all’8-5.

I capuani non ci stanno e complice una difesa troppo molle ed errori in attacco, i gaetani subiscono fino a far raggiungere il pareggio ai padroni di casa.

Il match è emozionante ed i gaetani rispondono rete su rete con un ispirato Pantanella che sul -1 sigla a 2″ dal suono della sirena il 13-13 prima di tornare negli spogliatoi per l’intervallo.

Al ritorno in campo le due compagini continuano a giocare a viso aperto e la perfetta parità rimane immutata fino al 18-18 siglato da La Monica (saranno ben 8 i suoi sigilli a referto).

Poi capitan Inella ed Affinito K. riportano i padroni di casa sul +2,Monti A. commette un fallo ingenue con conseguente sospensione di 2 minuti e da qui i ragazzi di coach Di Lella piazzano un passivo di 6-1 (26-18) che di fatto rompe gli equilibri e chiude in pratica il match a 9 minuti dal termine con un Cus Cassino Gaeta ’84 stremato dopo un ottimo primo tempo e decimato dalle assenze.

Il Capua gestisce l’ampio vantaggio e raggiunge anche il massimo passivo del match sul +7 ma una reazione d’orgoglio dei gaetani permette ai ragazzi di coach Viola di piazzare un buon 3-0 finale e diminuire il divario fino al -5 con la rete di Curcio allo scadere e con il tabellone luminoso che segnala il 32-27 per i giallorossi di Capua.

Nel prossimo turno capitan Capomaccio e compagni osserveranno il turno di riposo per fare ritorno in campo il prossimo 25 Marzo davanti al pubblico di Gaeta alle ore 17:00 sul 40×20 della struttura di Via Venezia.

Nel post partita coach Antonio Viola:”Sono soddisfatto ma soltanto a metà. Il primo tempo è stato molto positivo ed abbiamo giocato da vera squadra dove ognuno ha fatto il suo compito, in attacco riuscivamo ad andare a segno da tutte le posizioni e sfruttato le varie soluzioni e siamo stati compatti in difesa aiutando il nostro portiere. Nel secondo tempo invece troppo molli come atteggiamenti e anche a causa dei pochi cambi a disposizione,o meglio scelte tattiche, siamo calati e dopo la sospensione a Monti il 6-1 subito ci ha demoralizzato e non siamo riusciti più a recuperare. Ma sono molto fiducioso, stiamo lavorando molto bene e per il prossimo anno ce la giocheremo con tutti. Ora testa alla prossima sfida contro la Lazio. Colgo l’occasione per fare un grosso in bocca al lupo a capitan Capomaccio che dando sempre anima e cuore come sempre, dovrà rimanere fuori dai campi a lungo. Forza Roberto”.

Pallamano Capua – Cus Cassino Gaeta 32-27 (p.t. 13-13)

Capua: De Blasio Jacopo,Di Lella 2,Inella 2,Lagnese 1,Mauro,Minosa 2,Anffinito K. 6,De Blasio Manuel,Errico Alessandro 3,Izzo 7,Affinito Manuel,Vastano,Di Lillo,Errico Francesco 9. All: Di Lella. Vice: Faenza Gianfranco. Dirigente: Izzo Carmine.

Cus Cassino Gaeta ’84: D’Ovidio,Monti Roberto,Cappello,Carbone,Di Schino,La Monica 8,Macone 3,Valente 6,Monti Antonio 3,Curcio 1,Mitrano Davide,Pantanella 5,Uglietta 1,Pasqualitto. All: Viola Antonio. Dirigente: Di Liegro Luigi.

Arbitri: Sig. Daniele Testa e Gianluca Testa.