pubblicato il20 marzo 2017 alle 08:47

Frosinone, approvato il raddoppio dell’ascensore inclinato

Frosinone – La giunta Ottaviani, nell’ultima seduta settimanale, ha approvato il raddoppio della linea dell’ascensore inclinato, l’impianto di collegamento che collega la parte alta con la parte bassa, allo scopo di realizzare una seconda cabina completamente autonoma da quella attuale per permettere la fruibilità ininterrotta della struttura, anche durante i giorni del mese, in cui è prevista la manutenzione ordinaria del singolo binario. In questo modo, si procederà ad appaltare, a breve, la realizzazione del raddoppio del supporto metallico e della relativa blindovia, dell’attuale cabina e delle apparecchiature elettromeccaniche, unitamente alle opere di adeguamento della stazione di monte e di valle. L’intervento, il cui costo stimato complessivamente dovrebbe avvicinarsi al milione e cinquecentomila euro, sarà reso possibile, almeno parzialmente, dall’utilizzo dei fondi previsti dalla Comunità europea per le infrazioni italiane in materia ambientale, mentre le restanti risorse saranno recuperate dagli oneri concessori provenienti dal settore urbanistico. “La realizzazione dell’opera – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – riveste particolare importanza per la città, sotto il punto di vista della mobilità alternativa e del quadro di una effettiva valorizzazione dell’ambiente urbano. Sarà infatti raggiungibile con maggiore facilità, anche dai cittadini residenti nella zona alta, il nuovo Parco del Matusa, che costituirà un grande sfogo di verde anche per il centro storico ove, a quel punto, sarà possibile individuare anche alcune zone a traffico limitato, per ridurre ulteriormente le emissioni degli autoveicoli in atmosfera”.

faccedivita.it
© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07