pubblicato il31 marzo 2017 alle 08:55

La Virtus Cassino non concede scampo a Palestrina. Al Pala Virtus non si passa. 92 – 78

Non si passa al Pala Virtus di Cassino. Alla legge dei rossoblù cassinati non fa eccezione nemmeno il team prenestino, quest’ultimo deve arrendersi alla furia delle “V” rossoblù che accendono di passione i tifosi cassinati con un terzo e quarto quarto da incorniciare.

Sì perché la BPC Virtus Cassino è una ruspa, un caterpillar che pian piano con perseveranza travolge gli avversari e cancella nelle menti dei propri sostenitori l’inopinata sconfitta in terra sicula per mano di Patti.

Una partita perfetta. Gestita alla perfezione da coach Luca Vettese che ruota i suoi effettivi per ottenere il massimo delle performance da ognuno. Il coach cassinate è l’assoluto protagonista della gara. Bravo a sapere, in breve tempo, far ritrovare consistenza e motivazioni al gruppo squadra e a fare in modo che Bagnoli e compagni potessero ritrovare il bandolo della matassa del gioco perso in casa del Patti ripetiamo appena tre giorni orsono.

La BPC è stata perfetta nella progressione del controllo della gara. Ha perso il primo quarto per una corta incollatura 23 – 26. Ma di lì in poi incrementando l’intensità difensiva, costringe Palestrina alla miseria di 14 punti nella seconda frazione di gioco andando al riposo sul 40 – 40. Dagli spogliatoi viene fuori il capolavoro cassinate. Una squadra tosta, “cattiva” dal punto di vista agonistica con un killer instinct spiccato raramente mostrato in stagione. La Vettese band si impone 24 a 20 nel terzo minitempo per poi suggellare il capolavoro finale della quarta frazione che si conclude con il parziale di 28 a 18, per il 92 a 78 finale.

La Virtus Cassino non aveva dalla sua i favori del pronostico, sebbene potesse tornare a calcare il parquet del PalaVirtus amico. Ovviamente la partita era figlia, anche nei pronostici, anche dell’esito della gara di andata dominata dai prenestini e dal recente stato di forma delle due formazioni.

Ma la Virtus è saputa andare oltre l’ostacolo, e che ostacolo!

E la BPC con la gara di ieri ha mandato anche un chiaro messaggio al campionato e ai naviganti, non sarà facile passare al PalaVirtus. Un vero e proprio fortino di emozioni, stasera reso ancora più incandescente da un tifo incessante, martellante a favore di Del Testa e compagni.

Come detto un match vibrante sin dalla prima palla a due. Partono forte gli ospiti con Vangelov sugli scudi e si portano sullo 0-4 . Ma Cassino risponde immediatamente e trova il primo vantaggio, 7-4, con un tiro da appena entro l’area di Panzini. Due bombe di Pederzini e Drigo consecutive fissano il punteggio sul 13 a 7 per gli ospiti. Drigo, il migliore degli ospiti sale presto in doppia cifra ma viene richiamato in panchina a metà quarto dopo aver commesso il secondo fallo. I rossoblù aumentano l’intensità e la pressione difensiva sul perimetro. I cassinati prendono energia e con due triple in rapida successione di Birindelli si riportano in vantaggio. Entra Bagnoli sul parquet e mette il fuoco nel motore Virtus con due giocate delle sue. Ma dall’altra parte si mette in partita Rischia che inventa soluzioni vincenti in penetrazione e dall’arco, riportando avanti i suoi e chiudendo uno splendido primo quarto sul 23-26.

Lo spettacolo offensivo come detto scema in avvio di secondo quarto. Cassino aumenta l’intensità difensiva e la posta in palio è moto alta per cui c’è ampio spazio per il nervosismo. Dopo qualche minuto di bagarre però gli animi si raffreddano e il match torna a farsi godibile. E’ ancora Drigo a colpire da oltre l’arco dei 6.75. Gli ospiti però non riescono ad operare il tentativo di fuga perché Cassino, pur non facendo canestro dalla lunga distanza, continua a difendere con intensità e trova ottime risposte da Bagnoli e Del Testa. Sono proprio quattro punti consecutivi del capitano a riportare in parità la Virtus (34-34) prima che Panzini firmi il nuovo sorpasso dalla lunetta, nel finale però gli ospiti tornano ad affidarsi a un chirurgico Pederzini: le squadre vanno negli spogliatoi in situazione di perfetta parità (40-40).

Al ritorno dagli spogliatoi Cassino Vettese mette in campo Birindelli da ala grande e Valesin come guardia-ala, ma i canestri arrivano dalla media con Bagnoli e dalla lunga distanza con capitan Del Testa. Favolosa la sua prestazione , MVP di serata, che realizza un 5 su 9 da oltre l’arco . Sono la precisione di Pederzini e due tecnici a favore degli ospiti a stoppare la fuga delle “V” rossoblù. La BPC comunque continua a tenere in mano la partita usando passaggi consegnati e giochi a due per procurarsi preziosi tiri liberi e aprire poi il campo, cosa che consente a Del Testa di insaccare ancora due bombe che danno il +8 ai padroni di casa. In questo caso però Palestrina si affida a Montanari che mette una tripla e dei liberi molto pesanti per tenere lì i suoi (64-60 all’ultimo riposo).

E’ un fantastico Bagnoli ad aprire la quarta frazione facendo il vuoto nell’area avversaria per due volte, la seconda delle quali con una schiacciata delle sue. Quartuccio s’iscrive a referto con la bomba che vale il massimo vantaggio rossoblù (71-60) a 8’30” dalla fine. La Virtus è in completo controllo del match. Del Testa e Petrucci fanno esplodere il Pala Virtus con altre due conclusioni pesanti che portano a 13-0 il break (77-60 a 7′ dal termine). Gli arancioverdi incassano e provano a rispondere con un paio di giocate in contropiede, compresa una tripla del solito Drigo che riporta i suoi a -10. Cassino non si perde d’animo con il duo meraviglie, Del Testa – Petrucci che prendono benissimo la linea di fondo una volta a testa e Bagnoli aggiunge la solita sostanza in area, mandando i padroni di casa a +18 con 3′ da giocare e chiudendo di fatto il match.

 

 

BPC Virtus Cassino – Citysightseeing Palestrina 92-78

Parziali : 23-26, 17-14, 24-20, 28-18

BPC Virtus Cassino : Del Testa 23 (4/4, 5/9), Bagnoli 23 (9/13, 0/0), Sergio 11 (2/3, 2/5), Birindelli 10 (2/4, 2/3), Petrucci 9 (2/4, 1/6), Marsili 5 (1/4, 0/0), Panzini 4 (1/3, 0/2), Valesin 4 (2/3, 0/2), Quartuccio 3 (0/1, 1/1), Serra 0 (0/0, 0/1)

Tiri liberi: 13 / 17 – Rimbalzi: 36 12 + 24 (Bagnoli 9) – Assist: 29 (Panzini 11)

All. Vettese

Palestrina: Drigo 22 (2/3, 5/9), Pederzini 19 (8/11, 0/1),Rischia 13 (1/3, 1/3), Serino 7 (1/2, 0/1), Montanari 5 (0/2, 1/5), Rossi 4 (1/1, 0/5), Vangelov 4 (2/2, 0/0), Gagliardo 4 (2/4, 0/0), Molinari 0 (0/0, 0/1), Brenda 0 (0/0, 0/2)

Tiri liberi: 23 / 25 – Rimbalzi: 27 7 + 20 (Drigo, Vangelov 5) – Assist: 15 (Rischia, Rossi 4)

All. Lulli

MVP : Del Testa

 

 

 

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07