Giorno: 10 aprile 2017

10 aprile 2017 0

Incidente sull’A1 al casello di Cassino, disagi per la viabilità

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Disagi alla circolazione stradale, oggi pomeriggio, sull’Autostrada Roma Napoli  all’uscita del casello di Cassino, a causa del ribaltamento di un mezzo pesante.

Il sinistro è avvenuto poco dopo le 17 sulla corsia sud. Il camion ha perso il container che trasportava e per liberare la strada è stata necessaria una complicata operazione di rimozione con l’apporto di gru.

La viabilità è tornata scorrevole solamente in tarda serata ma nel frattempo i disagi e lunghe code hanno caratterizzato buona parte del pomeriggio anche sulla viabilità esterna.

10 aprile 2017 0

Omicidio Morganti ad Alatri, Fortuna fermato per pericolo di fuga e inquinamento prove

Di admin

Alatri – “Il decreto di fermo si è reso necessario alla luce della rilevantissima pericolosità desumibile dal comportamento gravissimo posto in essere, in ragione del concreto pericolo che il fermato potesse darsi alla fuga nonché per prevenire il concreto rischio di inquinamento di prove dichiarative, riferibile sia al materiale probatorio già raccolto che all’evoluzione delle investigazioni, che proseguono ancora con il massimo impegno”.

Lo si legge in una nota stampa firmata dal capo della procura di Frosinone Giuseppe De Falco, in merito al fermo di Michel Fortuna, indagato insieme ad altri sette, per la morte di Emanuele Morganti.

“A carico del Fortuna – si legge nella stessa nota – al pari di quanto già evidenziato nei confronti degli altri due soggetti sottoposti a fermo nei giorni scorsi, sono emersi, nel corso di articolata e complessa attività investigativa espletata dai militari del Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone e diretta dai Pubblici Ministeri assegnatari dell’inchiesta, gravi indizi di colpevolezza circa il suo attivo coinvolgimento nel violento delitto”.

Fortuna è stato a Frosinone a casa di una parente. I militari sapevano dove fosse.

 

10 aprile 2017 0

Omicidio Morganti ad Alatri, arrestato l’ottavo indagato che era irreperibile

Di admin

Alatri – Michel Fortuna, il 24enne di Frosinone, uno degli otto indagati per l’omicidio di Emanuele Morganti ad Alatri, resosi irreperibile già dalle prime ore dopo il pestaggio, è stato fermato ed arrestato oggi pomeriggio dai carabinieri.

Fortuna era stato visto da testimoni in Piazza Regina Margherita la sera del pestaggio assassino fuori al locale Mirò. Sarebbe l’amico di Mario Castagnacci e Paolo Palmisani, i principali indagati per la morte di Emanuele, gli unici due che fino ad oggi erano in carcere a Regina Coeli.

Ermanno Amedei

nella foto Emanuele Morganti

10 aprile 2017 0

Movida “irregolare” a Cassino, scattano sanzioni da 2mila euro

Di admin

Cassino – I titolari di due locali di Cassino sono stati sanzionati dai carabinieri con contravvenzioni da 2mila euro ciascuno. E’ quanto accaduto la scorsa notte durante i controlli alla movida cittadina rispondendo, così, alle segnalazioni di molti cittadini.

Le verifiche si sono concentrate sugli schiamazzi e la somministrazione di alcolici ai minori.

Le contravvenzioni sono motivate, si legge in una nota dell’Arma, dall’omessa procedura di autocontrollo in materia di catena alimentare nonchè per il rispetto dei requisiti generali in materia di igiene –  Art.6, co. 8 D.L. 193/2007, poiché veniva rilevata la mancanza dell’H.A.C.C.P. dei dipendenti; gli stessi maneggiavano gli alimenti senza rispettare le misure di igiene.

10 aprile 2017 0

Fiamme nella camera da letto ad Anagni, due carabinieri evacuano 24 appartamenti

Di admin

Anagni – Sarebbe stato il cortocircuito di un elettrodomestico a causare l’incendio che questa notte ha generato panico in una palazzina in via Ciavattino ad Anagni. Le fiamme si sono sprigionate nella camera da letto di una coppia che abita al 2° piano di una palazzina composta da 6 piani e 24 appartamenti. I primi ad arrivare sul posto sono stati i militari della compagnia comandata dal Maggiore Camillo Meo.

I due carabinieri, giunti  dopo pochi minuti sul luogo hanno provveduto ad evacuare l’intero stabile già invaso dal fumo. I militari, dapprima hanno aiutato ad uscire i proprietari dell’abitazione in fiamme, poi hanno avvisato i restanti condomini, agevolando l’uscita delle persone anziane presenti nella palazzina ed in particolare provvedevano a portare in braccio per strada e metterli in sicurezza due bambini di 6 e 3 anni che si trovavano con i genitori all’interno della abitazione sita sopra a quella interessata dall’incendio.

Le fiamme, che si erano propagate nei vari ambienti dell’appartamento, sono state domate dai Vigili del Fuoco di Fiuggi. Per gli  inquilini della palazzina invece, subito portati al sicuro dall’intervento dei Carabinieri,  solo moltissimo spavento.

10 aprile 2017 0

La NB Sora 2000 trova i playoff nell’uovo di Pasqua

Di redazionecassino1

I biancocelesti superano agevolmente la Lazio Pallacanestro e si qualificano ai play off. Il sogno è praticamente realtà. 89-67 il finale.

La Pasqua porta in regalo i play off alla Expert Lucarelli NB Sora 2000. I biancocelesti giocano una buona partita. Reduci da da cinque  vittorie consecutive, Rossetti e compagni superano i biancocelesti di Riano della Lazio pallacanestro, giocando il match perfetto. 89 a 67 il risultato finale per i biancocelesti, che si aggiudicano ufficialmente l’accesso ai play off con una giornata di anticipo. Il 30 aprile ci sarà la favola dei play off a coronamento di una stagione da sogno.

Partenza veloce dei locali che aprono le marcature con una bomba da tre di capitan Rossetti, consolidano il tabellone con tre canestri di De Laurentis e Roljic e in due minuti il tabellone segna 10 a 0 per i ragazzi di Polidori. Gli ospiti hanno una sterile reazione con un tiro da tre punti di Vona che scuote gli ospiti che replicano successivamente con Galli.  I padroni di casa hanno un blackout improvviso complice anche diversi svarioni in difesa. Coach Polidori fa rientrare in panchina il play Galuppi, che fino a quel momento aveva dato un segnale di smarrimento, sostituito da Mannarelli. La squadra ospite a 4’ 45’’riesce a impattare il risultato con ancora con un Vona molto ispirato (10-10). Polidori richiama i suoi per un minuto di riflessione in panchina con un timeout che porta i suoi buoni frutti con Roljic e Mannarelli i quali distaccano gli ospiti di 4 lunghezze 14-10 al 7’. Gli ultimi 3’ di quarto, Sora allunga con Rossetti e Dulovic, gli ospiti rispondono con Falà e Nardi chiudento la prima frazione sul punteggio di 23 a 14.

Nello spogliatoio coach Polidori riordina le idee ai suoi che alla ripresa del gioco tornano ad essere aggressivi in difesa e precisi sotto canestro, le azioni veloci contro i biancocelesti della Lazio un po’ statici danno buoni frutti, la distanza tra le due squadre torna rassicurante per i colori biancocelesti volsci. A metà tempo il risultato e di 31-23, ospiti con Fasolino cercano di mantenersi nella scia dei padroni di casa che con il rigenerato Galuppi chiudono il secondo quarto sul punteggio di 64 a 47. Ultimi dieci minuti abbastanza divertenti dal punto di vista agonistico, alle manovre dei locali, gli avversari sfoderano il capitano Fasolino precisissimo dalla linea dei tre punti, in casa Sora però si gioca in tranquillità e De Laurenti, Roljic e Galuppi tengono il controllo del match con Dulovic sempre sopra le righe. Gli ospiti cercano solamente di contenere i padroni di casa e non allungare più del dovuto i divario tra le due squadre, infatti alla fine sarà 25 a 20 per i volsci, ma troppo poco per recuperare la partita che si chiude sul 89 a 67 per Expert Lucarelli NB Sora 2000. Quindi qualificazione ai playoff raggiunta per Sora e per i ragazzi di coach Polidori che si meritano tutti gli applausi dei tifosi per questo sorprendente traguardo. Il Sora approda a questi playoff in condizioni psicologiche ideali; le nette vittorie ottenute contro Anzio, Civitavecchia e Lazio, negli ultimi tre turni della regular season, dimostrano come la squadra di Polidori si sia sciolta, riuscendo ad esprimersi al meglio delle proprie potenzialità, che sicuramente non sono poche. Il coach biancoceleste a fine gara: “ Il nostro 9 su 12 nel girone di ritorno ci ha dato, ad una giornata dal termine della stagione regolare, il visto per entrare dalla porta principale nei play off. Credo che sia un risultato apprezzabile che va a premiare il tanto lavoro svolto dai nostri giovani giocatori e alla società che ha creduto fortemente nel progetto di reclutare giovani  fuori città e renderli protagonisti nella C Gold insieme ad un esempio come Matteo Rossetti. Sono contentissimo del risultato sportivo ma sono ancora più felice  dei singoli e tangibili miglioramenti dei ragazzi chi lavora con criterio passione e voglia alla fine raccoglie sempre qualcosa. Quello che non riuscirò mai a capire sono i Sorani e i loro figli. Ieri al Pala Panico erano molti di più i romani presenti che i nostri tifosi per non parlare dei nostri giovani giocatori che militano nelle squadre giovanili. Forse sarebbe meglio dedicare tempo, soldi ed attenzione a chi lo merita veramente vale a dire al solo minibasket. Secondo il mio modestissimo parere Sora non merita quanto sta facendo questa società ”.

La NB Sora 2000 del presidente Stefano Bifera, affronterà, subito dopo le vacanze pasquali, l’ultima gara di campionato in trasferta a Formia, domenica 23 aprile alle 19.00, contro la sesta formazione del campionato il Meta Formia, cercando di agguantare la settima posizione.

Expert Lucarelli N.B. Sora 2000 89 – Lazio Pall. Riano 67

Parziali: 23-14 / 18-12 / 23-21 / 25-20

N.B. Sora 2000: Alonzi 0, Roljic 18, Taskov 4, Mannarelli 9, Galuppi 16, Castellucci 0, De Laurentiis 10, Tanzilli                      0, Dulovic 25, Rossetti 7; Coach: Polidori

Lazio Pall. Riano: Nardi 20, Falà 3, Galli 9, Fasolino 18, Giacomin 2, Marimpietri 0, Torresani 4, Cuzzucoli 0,                  Vona 8, D’Uva 0, Testi 3; Coach: Bocci

 

10 aprile 2017 0

Premio “CassinoOff 2017” allo spettacolo “Mio Eroe” di Giuliana Musso

Di redazionecassino1

È una donna la vincitrice della IV edizione del premio “CassinoOff 2017”, si tratta di Giuliana Musso che se l’è aggiudicato con lo spettacolo “Mio eroe”. La giuria del Festival CassinoOFF, presieduta da Francesca De Sanctis (l’Unità) e composta da Simone Nebbia (Teatro e Critica), Graziano Graziani (Rai Radio 3), Tommaso Chimenti (Il Fatto Quotidiano), Paola Polidoro (Il Messaggero) ed Elisabetta Magnani (Associazione CittàCultura), lo ha assegnato a Giuliana Musso che rappresenta una delle più amate esponenti del teatro italiano di narrazione e d’indagine. La motivazione della giuria con cui è stato assegnato il prestigioso riconoscimento considera “Mio eroe”, una dolorosa eppure poetica confessione che diventa denuncia etica e politica di tre donne, madri di militari morti durante la guerra in Afghanistan. “Il suo modo di fare teatro, che nasce dall’indagine della realtà, conferma la coerenza, la costanza e la grande professionalità di un’artista – prosegue la motivazione – che non ha mai smesso di osservare il mondo, suggerendoci, grazie alle testimonianze che trasferisce in scena e senza dare giudizi, di guardare le persone negli occhi e di ascoltare le loro storie, perché il teatro è anche condivisione sincera e autentica del pensiero”.

Giuliana Musso, classe 1970, vicentina d’origine e udinese d’adozione è attrice, ricercatrice, autrice, Premio della Critica 2005. Il suo teatro si colloca al confine con il giornalismo d’inchiesta, tra l’indagine e la poesia, la denuncia e la comicità. Una poetica che caratterizza tutti i suoi lavori: una prima trilogia sui “fondamentali” della vita, Nati in casa, Sexmachine e Tanti Saluti (nascita, sesso e morte), e poi un impegnativo viaggio nella distruttività del sistema patriarcale con La città ha fondamenta sopra un misfatto (ispirato a Medea.Voci di Christa Wolf), La Fabbrica dei preti (sulla vita e la formazione nei seminari italiani prima del Concilio Vat. II) e Mio Eroe (la guerra contemporanea nelle voci di madri di militari caduti in Afghanistan). Dal 2008 la sua “casa” artistica è La Corte Ospitale, Rubiera (RE).

Mio eroe, nuova produzione firmata da La Corte Ospitale, andrà in scena a Cassino il 10 giugno presso l’Aula Pacis. Lo spettacolo è inserito nella programmazione del FestivalCassinoOff 2017, che quest’anno si svolgerà nelle seguenti giornate: 5-6, 26, 27 maggio e 9-10 giugno.

F. Pensabene

10 aprile 2017 0

Morte sospetta al pronto soccorso, autopsia per scoprire la verità sulla tracheotomia

Di admin

Cassino – Il mistero sulla morte di Dino Valente potrebbe avere le ore contate. E’ in corso, infatti, nell’obitorio dell’ospedale di Cassino, l’autopsia sul corpo del 37enne morto mercoledì sera dopo essere arrivato al pronto soccorso con mal di gola e difficoltà respiratorie.

L’uomo è deceduto in circostante da chiarire poco dopo le 21. I familiari hanno denunciato l’accaduto e la procura ha sospeso l’iniziativa della Asl di effettuare un riscontro diagnostico, affidando l’incarico ad un medico legale di effettuare l’autopsia che è, al momento in corso. Poco o nulla trapelerà oggi. Si stabilirà con certezza se l’uomo è morto soffocato e la tempistica di intervento per la tracheotomia; il foro alla gola che gli avrebbe permesso di respirare.

Ermanno Amedei

10 aprile 2017 0

Cus-Cassino il calcio a 5 vola ai Campionati Nazionali Universitari di Catania

Di redazionecassino1

La squadra di calcio a 5 del Cus Cassino vola ai Campionati Nazionali Universitari di Catania. La compagine del professor Carmine Calce – guidata da Flaminia Calce e capitanata da Daniele Fusco – ha espugnato il campo del Siena per 1 a 4 e così, dopo che l’andata nella città martire era terminata in pareggio (1-1), è pronta a volare alle fase finali dei Cnu che si terranno nel prossimo dal 9 al 18 giugno a Catania. Per la formazione di calcio a cinque sono scesi in campo: Francesco Di Fonzo, Matteo Pannozzo, Daniele Fusco, Diego Polselli, Alessandro Mercone, Alessio Patriarca, Mattia Izzo, Simone Cretella e Mariano Carcatella. Un grosso applauso ai ragazzi, che portano così in alto il nome della compagine cussina, è giunto dal presidente del Centro Universitario Sportivo Carmine Calce e anche dai vertici dell’Unicas. Nelle prossime settimane si svolgeranno anche le gare di altre discipline e non è escluso che a Catania, insieme alla compagine di calcio a 5, possano qualificarsi anche altre squadre. Tutto questo mentre volgono al termine più o meno quasi tutti i campionati. Sabato a Gaeta la compagine di pallamano ha disputato la penultima gara e ora nel sud pontino si inizia seriamente a lavorare ai campionati di beach handball, che si terranno alla fine del mese di maggio. Ottimista sulle performnces dei cussini del Cus Cassino-Geta si dice mister Antonio Viola, che argomenta: “Piano piano siamo arrivati a fare oltre 20 reti,cosa che ci sembrava impossibile agli inizi,ma ne subiamo ancora troppi; in queste ultime partite questa tendenza si invertirà lentamente e questa differenza diminuirà. Prima di piangerci addosso vediamo chi siamo e crediamo al nostro nostro obiettivo,ora siamo sul fondo ma la salvezza è stata raggiunta e bisogna pensare che dobbiamo e possiamo solo crescere”.

10 aprile 2017 0

Da Velletri a Copenaghen per “imparare a parcheggiare”

Di admin
Velletri – Una delegazione veliterna si è recata in visita a Copenaghen in Danimarca per uno scambio di buone pratiche sulla mobilità sostenibile e sulla gestione digitale dei parcheggi. L’incontro è stato organizzato da Easy Park, la società internazionale che gestisce la sosta on-line a Velletri e che riveste un ruolo leader nel settore della sosta innovativa. Due giorni per conoscere quali sono le opportunità e visitare un sito dove l’innovazione è già realtà. Infatti la Danimarca è il primo paese in Europa dove il 100% della sosta è coperto da sistemi digitali ovvero dove i parcometri classici sono andati in pensione. La delegazione veliterna era composta dall’assessore ai Parcheggi e all’Innovazione Luca Masi, dal consigliere comunale Francesco Cavola nella sua doppia veste anche di referente della Velletri Servizi per la gestione dei parcheggi e da Giovanni Navacci della Velletri Servizi. Nella prima giornata è stato possibile verificare l’intero sistema di gestione dei parcheggi e della sosta perfettamente integrato in unica piattaforma che consente un rapido controllo e una gestione efficiente. Sistemi di riconoscimento delle targhe, gestione dinamica e on-line dei permessi, integrazione di parcometri intelligenti: il tutto collegato a un sistema centrale che provvede a fornire le informazioni in tempo reale. Controlli più semplici e rapidi, riduzione dei costi di gestione e maggiore vicinanza al cittadino utente che ha diverse possibilità di pagare la sosta senza più incorrere nei rischi della sanzione. Nonostante l’evoluzione del sistema danese, inteso come organizzazione urbana è stato possibile individuare alcune analogie con Velletri che consentiranno a breve di introdurre alcune innovazioni per la creazione di un sistema integrato e digitale che porterà benefici anche ai cittadini di Velletri. Innanzitutto va detto che Velletri è uno dei comuni dove l’utilizzo dell’App Easy Park in Italia sta riscuotendo il maggior successo, nel mese di marzo si è superata la quota del 5% della sosta pagate con App e il trend e in crescita costante. A breve è prevista una nuova campagna informativa che farà certamente aumentare gli utenti. «Una visita costruttiva – dichiarano l’assessore Luca Masi e il consigliere Francesco Cavola – che ci ha permesso di conoscere una realtà di avanguardia dalla quale possiamo imparare delle buone pratiche. Con orgoglio abbiamo appreso che Velletri gode di profonda stima da parte dei manager danesi che vedono con favore i progressi che stiamo facendo come smart city. Anzi confidano entro breve tempo di utilizzare proprio la nostra città come modello italiano da mostrare come un caso di successo. Per farlo sono disposti anche a fare investimenti e noi li agevoleremo con un progetto concreto e innovativo che metteremo a punto nei prossimi giorni e che farà cambiare, in meglio, le abitudini dei cittadini anche di quelli che non usano ancora l’App». Sul fronte dei sistemi di controllo dei trasgressori ci sono ampi margini di miglioramento, per effettuare il controllo di una macchina è sufficiente puntare lo smartphone sulla targa, un lettore digitale verifica immediatamente se la sosta è pagata, viceversa provvede a elevare la sanzione. Presso la municipalità di Frederiksberg, area amministrativa interna alla città di Copenaghen, è in funzione anche una macchina in dotazione alla polizia locale che controlla oltre 100 macchine ogni ora con un sistema di telecamere ad altissima efficienza. «L’App è il primo passo – concludono i due esponenti dell’amministrazione comunale – adesso dobbiamo procedere con la digitalizzazione ovvero uniformare i sistemi in modo che ogni macchina parcheggiata sia conosciuta dal sistema attraverso la targa, questo vale sia per le soste temporanee che per i residenti e per coloro che detengono permessi. Una sfida necessaria alla quale non ci sottrarremo, anzi grazie gli stimoli acquisiti in questi due giorni lavoreremo nella giusta direzione».