Giorno: 18 aprile 2017

18 aprile 2017 0

Randagismo a Cassino, il sindaco promette rifugio e piano sterelizzazioni

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Rifugio e programma di sterilizzazione sono stati i due argomenti affrontati oggi pomeriggio nel corso di un incontro che ha visto da un lato il sindaco di Cassino Carlo D’Alessandro, l’assessore all’ambiente Dana Tawuinkelova, il consigliere Rosario Franchitto e dall’altro, le principali animaliste della città di Cassino oltre a Bruno della Corte presidente dell’associazione Il Sole Splende per Tutti.

“Il primo cittadino ci ha assicurato un intervento diretto dell’amministrazione per far fronte al sempre crescente problema del randagismo a Cassino”. Ha detto Della Corte che ha anche aggiunto: “Ci ha assicurato che nei piani dell’amministrazione vi è l’individuazione di un’area su cui realizzare un rifugio per gli animali randagi gestito dall’Anpana con la collaborazione degli animalisti. Si è anche impegnato a trovare i fondi per un piano di sterilizzazione per mantenere controllate le nascite. Siamo soddisfatti per la presa di posizione dell’amministrazione” ha concluso Della Corte.

Il problema della gestione dei randagi assorbe importanti risorse economiche al comune che paga per accalappiare e mantenere i randagi in canili autorizzati.

Da tempo gli animalisti, in forma privata oppure organizzata, si sono detti disposti a contribuire per trovare una soluzione al problema individuando un’area su cui realizzare una struttura per accogliere i randagi. Ma a monte del problema c’è la miopia di molte amministrazioni comunali nel capire che la sterilizzazione dei cani limita sul nascere il problema.

Ecco perché è importante l’impegno preso oggi dal sindaco di Cassino.

Ermanno Amedei

18 aprile 2017 0

Tragedia di Aquino, domani i funerali di Simone Frattini

Di admin

Aquino – Si svolgeranno domani alle 16.30 nella Basilica Cattedrale di Aquino i funerali di Simone Frattini, il 26enne morto ieri sera in un drammatico schianto.

La salma partirà dall’obitorio dell’ospedale di Cassino dove è stato a disposizione dell’autorità giudiziaria.  Una comunità sotto shock quella di Aquino che ancora oggi sembrava tramortita dalla tragedia che si è consumata ieri sera sul finire della Pasquetta, quando la Peugeot 106, in via Valli di Aquino, si è schiantata contro alcune querce.

Per Simone, non c’è stato nulla da fare feriti anche gli altri due mentre il 24enne che era alla guida della vettura è stato arrestato perché trovato positivo ad alcool e droga.

Ermanno Amedei

18 aprile 2017 0

Fiamme in azienda agricola a Nepi, i pompieri salvano decine di vitelli

Di admin

Nepi – Oltre 300 balloni di fieno stanno alimentando dalle 18 di oggi un grosso incendio a Nepi. Le fiamme si sono levate dalla rimessa di una azienda agricola in località “Impiccato”.

A rischio c’erano decine di vitelli nella vicina stalla e l’intervento dei vigili del fuoco di Civitacastellana, unitamente ad altri mezzi di supporto, è servito ad evitare che anche gli animali bruciassero vivi. Le balle di fieno, però, stanno alimentando un enorme falò. Il rogo è ancora in atto.

18 aprile 2017 0

Evade dai domiciliari due volte in tre giorni, arrestato 24enne di Frosinone

Di admin
Frosinone – E’ evaso dai domiciliari per due volte in meno di tre giorni. Per questo, gli agenti della squadra volanti della questura di Frosinone hanno arrestato un 24 enne del posto. Il giovane, nella giornata di sabato scorso si era reso responsabile del reato di evasione. Nel successivo controllo, il 24enne, rincasato, aveva giustificato la sua assenza sostenendo di essere salito al primo piano dello stesso stabile, presso l’abitazione del padre. Non avendo autorizzazioni per allontanarsi dal suo domicilio, era stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria. Nonostante ciò il giovane ha continuato a perseverare nella sua condotta del non rispetto delle “regole”, tanto che gli agenti questa mattina sono tornati a far visita alla sua abitazione ed anche stavolta non lo hanno trovato. I poliziotti hanno perlustrato la zona e lo hanno sorpreso mentre stava rincasando facendo, quindi, scattare l’arresto.
18 aprile 2017 0

Piedimonte S. Germano, cavallo investito sulla Casilina: veterinari valutano abbattimento

Di admin

Piedimonte S. Germano – Cavallo investito sulla via Casilina a Piedimonte San Germano. E’ accaduto poco dopo le 16 di oggi quando una utilitaria ha impattato violentemente contro un cavallo adulto che girovagava nella zona da questa mattina. L’impatto è stato violentissimo e ad avere la peggio è stato l’animale che ha perso una zampa.

Lievemente ferito anche il conducente della vettura. Sul posto sono intervenuti i veterinari della Asl che hanno sedato l’animale e trasportato in un luogo idoneo dove, con tutta probabilità, sarà abbattuto.

Sul posto, sono arrivati i carabinieri di Piedimonte San Germano comandati dal maresciallo Gennaro Raucci che stanno tentando di risalire al proprietario dell’animale.

18 aprile 2017 0

Schianto mortale Aquino- Positivo a droga e alcool, arrestato 21enne alla guida

Di redazione

Era sotto l’effetto di droga e alcool il 21enne di Aquino che ieri sera guidava la Peugeot 106 che si è schiantata contro gli alberi in via Valle di Aquino. Nell’impatto ha perso la vita il 27enne Simone Frattini. Il giovane, ricoverato nel reparto di chirurgia dell’ospedale di Cassino con una prognosi di 30 giorni, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Pontecorvo. L’altro 23enne, invece è in prognosi riservata, giudicato in pericolo di vita, all’Umberto Primo di Roma.

18 aprile 2017 0

Colleferro- La Regione rilascia Aia a discarica Colle Fagiolara

Di redazione

“La Regione Lazio rilascia l’AIA per la discarica di Colle Fagiolara a Colleferro in un contesto privo di certezze e carico di rischi”. Lo scrivono in una nota stampa congiunta il Comitato Residenti Colleferro (CRC) e la Rete per la tutela della Valle del Sacco (Retuvasa). “Con Determinazione regionale n. G04202 del 4 aprile 2017, pubblicata sul BURL del 13 aprile – si legge nella nota – Lazio Ambiente S.p.A. ottiene il rinnovo dell’Aia. Prima di questa Autorizzazione, secondo le nostre conoscenze di diritto amministrativo, la discarica era gestita in modo illegittimo e abbiamo fatto valere l’assenza di un titolo autorizzativo valido nei nostri ricorsi contro l’impianto di Trattamento Meccanico Biologico (TMB), la sopraelevazione di 7 metri della discarica, l’impianto di percolato, tutti ricorsi pendenti nei diversi gradi di giudizio al TAR del Lazio e al Consiglio di Stato con richiesta di pregiudiziale alla Corte di Giustizia Europea. Ed ecco che improvvisamente la Regione, riteniamo costretta dai nostri ricorsi, corre ai ripari sana lo stato di presunta illegittimità e concede il rinnovo fino al 2022. Partiamo dalla constatazione che rimangono sempre inascoltate le nostre obiezioni sul presumibile conflitto di interessi tra ente autorizzatore (Regione Lazio) e società autorizzata (Lazio Ambiente SPA), di proprietà dell’Ente Regione e che come sappiamo sono lo stesso soggetto sotto diversa forma giuridico-amministrativa. L’illogicità e l’illegittimità, però, di questi procedimenti autorizzativi si evidenziano nell’Autorizzazione menzionata, in quanto l’iter per il rinnovo dell’AIA inizia addirittura nel 24 ottobre 2011 (in quel periodo la legge vigente determinava in cinque anni il rinnovo), con procedura di riesame e Conferenze di servizi conclusesi nel 2012, ma mai chiusa con l’adozione dell’atto di autorizzazione finale. Se la Conferenza fosse stata chiusa e contestualmente emanata l’AIA, quest’ultima si sarebbe dovuta rinnovare nel 2017, anno in cui invece viene chiuso l’iter di quella precedente. Nel frattempo con le modifiche inserite al Testo Unico Ambientale nel Decreto Legislativo 46/2014 il rinnovo viene raddoppiato e portato a dieci anni, di conseguenza la discarica viene autorizzata obbligatoriamente all’esercizio fino al 2022. Dal 2012 ad oggi non sono state convocate ulteriori Conferenze di servizi e ce ne domandiamo il motivo, quindi come è possibile autorizzare un sito in contenzioso come quello di Colleferro senza aver preventivamente valutato l’insorgere di ulteriori possibili danni alla salute e all’ambiente o avere ascoltato, oggi, i pareri dell’amministrazione proprietaria del sito e di quelle confinanti?”. Immagine d’archivio

18 aprile 2017 0

Ancora sangue sulle strade. Muore una 31enne di Avezzano

Di redazione

Tragico impatto sulla superstrada Sora Avezzano. A perdere la vita una donna di 31 anni di Avezzano. Lo schianto è avvenuto intorno alle ore 7.00 di questa mattina. Tre mezzi coinvolti, un autocarro, un furgone e la Lancia Ypsilon su cui viaggiava la ragazza. Purtroppo per la donna non c’è stato nulla da fare e i vigili del fuoco di Sora hanno estratto il suo corpo. Sono invece rimasti feriti anche il conducente del mezzo, sul quale viaggiavano anche alcuni operai diretti ad Avezzano. Ai rilievi hanno lavorato i carabinieri della compagnia di Sora.

18 aprile 2017 0

Incidente stradale mortale ad Aquino, la Pasquetta si macchia di sangue. Muore 27enne

Di admin

Aquino – Un incidente stradale macchia di sangue la Pasquetta nel Cassinate. Il bilancio pesantissimo conta la morte di un 27enne e il grave ferimento di altri due giovani.

Nello schianto contro due querce di una Peugeot 106 nella zona Valle D’Aquino, sono rimasti coinvolti tre giovanissimi del posto e per uno di loro, Simone Frattini che viaggiava sul lato passeggero, non c’è stato nulla da fare. Il giovane è morto sul posto.

Gli altri due, invece, sono stati estratti dalle lamiere dai vigili del fuoco di Cassino, prontamente intervenuti, e affidati alle cure degli operatori del 118. Per uno è stato necessario trasportarlo a Roma. Il secondo a Cassino.