Giorno: 24 aprile 2017

24 aprile 2017 0

Incontro di basket a Ferentino- Due persone tentano di lanciare in campo balaustre in ferro

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Nella giornata di ieri, in Ferentino, i militari della locale Stazione Carabinieri, al termine dei necessari accertamenti conseguenti alle problematiche verificatesi in occasione dell’incontro di basket Ferentino – Casalmonferrato, svoltosi nella serata del 22 aprile, deferivano in stato di libertà un 28enne ed un 41enne del luogo, resisi responsabili rispettivamente di aver scardinato due balaustre in ferro allo scopo di lanciarle in campo e di aver scavalcato dei tabelloni luminosi che delimitano il terreno di gioco per protestare contro l’operato dell’arbitro, al quale il 41enne si avvicinava pericolosamente. Entrambi venivano prontamente bloccati dal personale addetto alla sicurezza e dai militari in servizio, senza ripercussioni per il regolare svolgimento della gara.

Nella circostanza nei confronti dei predetti veniva avanzata, altresì, la proposta di emissione del Decreto di divieto di accesso alle manifestazioni sportive (DASPO). Immagine d’archivio

 

 

 

 

24 aprile 2017 0

Trevi nel Lazio- Motosega pagata ma mai consegnata. Truffato in rete un 34enne

Di redazione

Nella mattinata odierna, in Trevi nel Lazio, i militari della locale Stazione Carabinieri a conclusione di attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà due uomini residenti nella provincia di Catania, rispettivamente di 27 e 56 anni, entrambi già censiti per reati contro la persona, in quanto resisi responsabili del reato di concorso in truffa aggravata ai danni di un 34enne del luogo.

I militari accertavano che i predetti nel mese di novembre dello scorso anno, mediante artifizi e raggiri si facevano accreditare su di una carta di credito ricaricabile “postepay”, intestata al 56enne, la somma di oltre 300,00 €uro quale importo per l’acquisto di una motosega, messa in vendita on-line, di fatto mai consegnata.

24 aprile 2017 0

Esperia- Incendio boschivo, guai per un 46enne che viene denunciato

Di redazione

Nel pomeriggio di ieri, in Esperia, personale della locale Stazione Carabinieri, a conclusione di attività info-investigativa, deferiva alla competente A.G. un 46enne poiché resosi responsabile del reato di “incendio boschivo doloso”.

Nella mattinata infatti in Esperia, si sviluppava un incendio che interessava un’area dell’estensione complessiva di circa un ettaro di macchia boschiva, costituita da alberi a basso fusto e sterpaglia. Sul posto intervenivano i militari unitamente al personale del Parco Regionale dei Monti Aurunci e dei Vigili del Fuoco di Cassino, coadiuvati da mezzi aerei che provvedevano allo spegnimento dell’incendio. Le immediate e meticolose indagini sviluppate dagli operanti consentivano di rilevare gravi indizi di colpevolezza nei confronti del prevenuto quale autore dell’incendio, verosimilmente appiccato allo scopo di procedere ad una pericolosa e maldestra pulizia del sottobosco. Immagine d’archivio

 

24 aprile 2017 0

Ceprano- Denunciato per atti osceni. Nella sua auto davanti ad altre persone

Di redazione

Nella mattinata odierna, in Ceprano, i militari della locale Stazione Carabinieri deferivano alla competente A.G. un individuo del luogo, già censito per reati contro la persona, il patrimonio e gli stupefacenti, poiché resosi responsabile del reato di “atti osceni”.

L’attività investigativa condotta dagli operanti consentiva di accertare che il prevenuto un mese fa’ circa, in quel centro, all’interno della propria autovettura, commetteva atti osceni in presenza di svariate persone in loco. Immagine d’archivio

 

24 aprile 2017 0

“Premio al Lettore 2017”: a Ferentino vincono i lettori

Di redazionecassino1

Ferentino –  Un’edizione appassionata questo Premio al Lettore 2017, grazie alla presenza di tanti bambini lettori e a una comunità che, sempre più numerosa, partecipa ai progetti culturali e ai tanti servizi multimediali che il Sistema Bibliotecario e Documentario della Valle del Sacco offre. Una rete che coinvolge più di 300.000 abitanti, che – con più di venti biblioteche – copre oltre il 50% della provincia di Frosinone, collaborando nella promozione della lettura con scuole, enti culturali, istituzioni.

Ha aperto la manifestazione 2017 Danilo Collepardi, presidente del Sistema delle Biblioteche che, dopo aver salutato i presenti e fatto i complimenti ai vincitori – sempre più vincitrici – del Premio al Lettore, si è soffermato sulla funzione sociale dei libri, ancora più importanti oggi, nell’era di internet e dei social network. Il libro come strumento che serve ad “aprire le menti”, capace di dare ai ragazzi quella formazione culturale decisiva per difendersi nella civiltà digitale dell’immagine.

Anche il presidente della provincia di Frosinone, nonché sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo – che ha fatto gli onori di casa – ha sottolineato il servizio che svolgono le biblioteche e i bibliotecari, promotori di cultura e divulgatori di conoscenza, elementi decisivi per combattere brutti fenomeni come quello che recentemente è accaduto ad Alatri. Pompeo ha concluso il suo intervento con un appello rivolto ai giovani della provincia affinché rispettino il ricco patrimonio naturale storico e culturale di questa terra, così ingiustamente descritta dai media in questi giorni.

La premiazione ha visto un simpatico siparietto tra il presentatore David Fischanger, dei Gatti Ostinati, e l’ospite Marco Presta, che conduce la divertente trasmissione de “Il Ruggito del Coniglio”, ogni mattina da più di vent’anni, su Radio Due. “La radio è una forma di letteratura perché stimola la fantasia e l’immaginazione proprio perché non si vede. Come la lettura di un libro – ha affermato Presta – e noi da anni coinvolgiamo in radio il pubblico per raccontare storie semplici, mai banali nelle quali ci riconosciamo un po’ tutti. Decisiva è la leggerezza e l’ironia che caratterizzano il popolo italiano.” Stimolato da Fischanger, Presta ha poi parlato del suo maestro Enrico Vaime con il quale iniziò, citando poi grandi nomi come Ennio Flaiano e Dino Buzzati prima di cimentarsi in una coinvolgente lettura animata con il bravo Fischanger a fargli da spalla, con una platea molto divertita“.  La lettura non è una cosa da intellettuali, serve per vivere come mangiare” è il messaggio finale del simpatico Marco Presta. Infine la premiazione per tutti i vincitori Senior e Junior che, oltre ad un attestato di partecipazione, hanno ottenuto un buono acquisto in libri e un bel portapenne in ceramica personalizato. L’appuntamento per tutti gli appassionati è per il prossimo anno.

   

 

 

 

 

 

 

 

 

24 aprile 2017 0

“Discesa Internazionale del Tevere” un ponte tra la Festa della Liberazione e la Festa del Lavoro

Di redazionecassino1

Rivivere la Festa della Liberazione, del 25 aprile, e la Festa del Lavoro in un modo diverso attraverso le bellezze naturalistiche di Lazio, la particolare iniziativa delle Guide Escursionistiche AIGAE, che si svilupperà in tutta Italia con oltre cento eventi. Rivivere l’Appennino centrale in giorni particolarmente significativi del nostro Paese. Dal 23 aprile e fino al 1° maggio, duecento tra canoisti e amanti della bicicletta, provenienti da tutto il mondo, daranno vita a “L’Attraversata del Tevere” partendo da Città di Castello per arrivare il 1° Maggio a Roma attraversando in canoa, in bici e a piedi il grande Fiume fino alla Città Eterna. Ma non basta, poiché lungo il percorso si proporrà un’iniziativa particolarmente suggestiva: “La cena di Wolfgang Goethe” con visite ad ecomusei, borghi, pasti con prodotti biologici della nostra terra. Ci saranno famiglie e anziani con l’età dei partecipanti che andrà dai 5 agli 80 anni. In canoa, a piedi, in bici percorreranno 240 km fino alla Capitale.

“La Discesa Internazionale del Tevere” durerà nove giorni e non sarà una gara sportiva, non ci sarà competizione. E’ partita da Città di Castello e si concluderà a Roma nel giorno della Festa del lavoro, il 1 Maggio. Un ponte che unirà due ricorrenze importanti non solo per l’Italia, nel giorno del 25 aprile, ma per tutto il mondo nella giornata dedicata alla Festa del Lavoro. “Bisogna andare indietro nel tempo per risalire alla prima, documentata, discesa del Tevere in canoa – ha affermato Paola Pinelli, Guida Ambientale Escursionistica AIGAE che guiderà le operazioni a terra – ed esattamente al 1969. Ed ecco che dal 23 aprile, famiglie, anziani e giovani attraverseranno e visiteranno i borghi lungo il Tevere e la sera ceneranno a base di prodotti biologici, dormiranno in tende, ma anche in strutture ricettive attrezzate. Al seguito anche una cucina da campo”. Per la Discesa Internazionale del Tevere scenderanno in campo le guide AIGAE che accompagneranno i partecipanti nel percorso fluviale in canoa ma allo stesso tempo anche su terra in bici e a piedi. Perché è proprio questo il suo obiettivo finale, in particolare con la presenza di guide ambientali AIGAE: conoscere e valorizzare il territorio anche con la riscoperta dei suoi prodotti, attraverso un passaggio rispettoso e per nulla invasivo, rivelando la vita che era sul fiume e quella che è, le sue potenzialità e le sue criticità, la natura fuori e dentro l’acqua; un misto di educazione e interpretazione ambientale, eco-sport e socializzazione che rende davvero unico questo evento. L’arrivo a Roma, previsto per il 1 maggio, vedrà i “tibernauti” attraversare tutta la Capitale lungo il fiume Tevere, con oltre mille persone all’arrivo. Ogni anno la Discesa tratta e promuove, lungo il suo itinerario, un tema legato alla sostenibilità ambientale e alla partecipazione consapevole del territorio. Quest’anno il tema riguarderà l’autoproduzione idroelettrica per le piccole comunità ripariali con un convegno a Città di Castello.

E’ un evento da vivere almeno una volta per capire il suo significato, è come vivere un lungo viaggio in treno tutti insieme dove ogni tanto, camminando su e giù fra gli scompartimenti, si incontrano le stesse persone, ci si saluta, si fa un pezzo di strada insieme. Questo è quello che accadrà lungo i sentieri, le sponde, ma anche proprio nel percorso fluviale in canoa. Ogni gruppo farà il proprio percorso ma ci si ritroverà a riposarsi lungo il fiume, a bere qualcosa insieme, a vedere i canoisti e i supper alle prese con le rapide del fiume: un carrozzone meraviglioso e variopinto che riscoprirà il fiume e il suo ambiente. Attraverseremo il tipico paesaggio collinare della Valle del Tevere, il fiume scorre tra storiche cittadelle arroccate sui poggi e in prossimità di insediamenti archeologici di epoche diverse. In questo modo proponiamo un uso del tempo libero a contatto con la natura e con i centri definiti minori, lontano dagli schemi dominanti del consumismo. Andiamo a valorizzare le località che spesso vengono considerate di importanza turistica minore”. Un momento per il ricordo e per la scoperta di luoghi magici e ricchi di fascino naturalistico di questa nostra Bella Italia.

F. Pensabene

24 aprile 2017 0

Piedimonte al voto. Al via il “Tour della Proposta” del candidato Sindaco Ferdinandi

Di redazionecassino1

Piedimonte San Germano – “Piedimonte è ora del Tour della Proposta, è ora che i cittadini conoscano i nostri progetti per il governo del paese”. Ad annunciarlo è stato Gioacchino Ferdinandi, aspirante candidato a Sindaco alle prossime elezioni dell’11 giugno per il movimento civico Piedimonte #ORA.

“Dopo le trenta tappe del Tour dell’Ascolto, iniziativa che è servita a raccogliere idee e segnalazioni direttamente dalla cittadinanza, è giunto il momento per questo gruppo di giovani professionisti, motivati, preparati e uniti di far conoscere quelli che saranno gli obiettivi di governo per i prossimi cinque anni – ha aggiunto Ferdinandi -. Piedimonte #ORA ha le idee chiare e questo secondo step sarà l’occasione per continuare quel processo di condivisione già iniziato con il Tour dell’Ascolto e Il Banco delle Idee, condivisione che continuerà a caratterizzarci anche nel prossimo futuro”.

Il “Tour della Proposta” sarà suddiviso in tredici tappe e vedrà la partecipazione di tutti e dodici i promotori del movimento civico. Questo l’elenco degli incontri: si partirà mercoledì 26 aprile, alle ore 18, da Via Carlo D’Aguanno, dove Gioacchino Ferdinandi sarà accompagnato da Leonardo Capuano; il 27 aprile, alla stessa ora, Donatella Massaro aprirà l’incontro in Via Brunelleschi; venerdì 28 sarà la volta dell’appuntamento promosso da Nunzio Di Palma, alle ore 18.30 in località Ruscito, mentre sabato 29, alle ore 18.30, il candidato Sindaco Ferdinandi e Marialisa Tomassi saranno in via Casilina. Domenica 30 aprile sarà una giornata importante per i sostenitori del movimento civico che, nei locali di via Cavour 13, alle ore 11.00, apriranno ufficialmente la sede del Comitato elettorale di Piedimonte #ORA Ferdinandi Sindaco.

Il Tour della Proposta continuerà anche nella prima settimana di maggio: il 2 maggio, alle ore 18.30, Valerio D’Alessandro organizzerà la tappa di Via Decorato; mentre il 3 maggio sarà la volta di Francesca Pannone che alle ore 19.00 sarà nel centro storico di Piedimonte alta. Giovedì 4 maggio, alle ore 19.00, il candidato Sindaco Ferdinandi, accompagnato da Carlo Cerrito, parlerà in via Pastrengo; il giorno successivo, alle 18.30, sarà con Gioacchino Marchetti in via Vallicella; sabato 6 maggio, accompagnato da Veronica Avella, incontrerà i cittadini di via Napoli, appuntamento che inizierà alle ore 18.30; mentre domenica 7 sarà la volta di Elena Spiridigliozzi in via Milazzo, a partire dalle ore 18.30. Il secondo tour di Gioacchino Ferdinandi terminerà con le due tappe, organizzate rispettivamente da Vincenza De Bernardis, alle ore 18.00 in viale Tiziano e Claudio Calao, martedì 9 maggio, alle ore 18.30, a Piedimonte Alta.

“Non vogliamo lasciare nessuno indietro – ha detto Gioacchino Ferdinandi – il nostro obiettivo principale sarà quello di poter incontrare il maggior numero di cittadini per poter presentare loro la nostra idea di amministrazione. Colgo l’occasione – ha concluso l’aspirante primo cittadino – per invitare tutti a partecipare perché ho sempre immaginato una città moderna, vivibile e dove i cittadini si sentano liberi, protetti e soprattutto considerati. #ORA è il momento di metterci la faccia e guardare avanti, #ORA tutti insieme possiamo farlo”.

24 aprile 2017 0

Autocisterna in fiamme nel territorio di Vallericcia. Nessun ferito, danni ingenti

Di redazione

Autocisterna da 30mila litri di un’azienda di Ariccia è andata a fuoco oggi pomeriggio dopo le 14.30 nel territorio di Vallericcia. Le fiamme sono divampate mentre il mezzo faceva rientro nell’azienda dopo aver caricato la cisterna di carburante agricolo. Un guasto del mezzo o probabilmente un malfunzionamento dello stesso avrebbero fatto partire il rogo. Sono in corso le indagini da parte dei carabinieri della compagnia di Velletri. A domare le fiamme i vigili del fuoco di Velletri. Fortunatamente nessun ferito.

24 aprile 2017 0

Abusivismo edilizio- Controlli a tappeto su tutta la provincia di Isernia

Di redazione

Isernia: Vasta operazione dei Carabinieri per contrastare l’abusivismo edilizio e tutelare il patrimonio paesaggistico. Scoperte diciotto costruzioni abusive e irregolarità presso ventidue cantieri edili. Sessanta le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria. Indagini in corso presso venti comuni della provincia.

Una vasta operazione finalizzata al contrasto del fenomeno dell’abusivismo edilizio e alla salvaguardia del patrimonio paesaggistico è stata portata a termine dai Carabinieri in tutto il territorio della provincia di Isernia. Negli ultimi giorni un capillare monitoraggio predisposto dal Comando Interregionale Carabinieri “Ogaden” di Napoli, è stato eseguito in tutte le zone della provincia “pentra”, ritenuta tra le più sensibili sotto il profilo del patrimonio naturalistico. Una task force composta dai militari delle Stazioni e dei Nuclei Operativo e Radiomobile, territorialmente competenti, del Nucleo Investigativo Provinciale e di reparti speciali dell’Arma, ha eseguito controlli a tappeto, nel corso dei quali sono state scoperte diciotto strutture abusive, tra le quali una piscina, depositi, garage, pertinenze di abitazioni private e di locali commerciali, realizzati in assenza o in difformità alle prescritte concessioni edilizie, in luoghi sottoposti a vincolo paesaggistico e a rischio sismico. Mentre presso ventidue cantieri edili venivano riscontrate numerose irregolarità inerenti la mancata sicurezza sui luoghi di lavoro. Le attività hanno riguardato in particolare venti comuni, Isernia, Forli del Sannio, Frosolone, Rionero Sannitico, Macchia D’Isernia, Venafro, San Pietro Avellana, Santa Maria del Molise, Pettoranello del Molise, Agnone, Monteroduni, Sant’Agapito, Civitanova del Sannio, Cantalupo nel Sannio, Conca Casale, Sesto Campano, Montaquila, Colli al Volturno, Filignano e Pozzilli, dove presso i rispettivi uffici tecnici comunali sono tutt’ora in corso ulteriori indagini. Per il momento le persone denunciate dai Carabinieri alla Procura della Repubblica di Isernia, sono in tutto sessanta, si tratta di un 35enne, 33enne, 63enne, un 54enne, un 57enne, un 32enne, un 52enne, un 45enne, un 60enne, un 50enne, un 50enne ed un 35enne, tutti di Isernia; un 45enne ed un 40enne di Prata Sannita, in provincia di Caserta; un 50enne di San Pietro Avellana, un 55enne ed un 65enne di Pozzuoli, in provincia di Napoli; un 56enne di Santa Maria del Molise; un 30enne di Pettoranello del Molise; un 40enne, un 50enne, un 36enne, un 28enne ed un 55enne, tutti di Agnone; un 60enne, un 45enne, un 38enne, un 40enne ed un 35enne, tutti di Casoria in provincia di Napoli; un 58enne, un 50enne, un 49enne e un 30enne di Frosolone; un 60enne, un 54enne, un 49enne, un 53enne, un 40enne, un 45enne e un 55enne, tutti di Venafro; un 50enne ed un 53enne di Fontegreca, in provincia di Caserta; un 48enne ed un 40enne di Colli al Volturno; un 60enne di Montaquila; un 50enne ed un 52enne di Faicchio, in provincia di Benevento; un 51enne, un 38enne, un 41enne ed un 52enne, tutti di Ailano, in provincia di Caserta; un 58enne, un 40enne ed un 48enne di Sesto Campano; un 38enne di Sant’Agapito ed un 57enne di Pozzilli; un 55enne di Forli’ del Sannio; un 45enne di Rionero Sannitico; un 50enne di Macchiagodena; un 51enne di Campobasso.

24 aprile 2017 0

Roccasecca- Pier Francesco Day, insieme per ricordare un giovane amato da tutti

Di redazione

Tutti insieme domani, 25 aprile, a Roccasecca per una giornata interamente dedicata a Pier Francesco Munno, un giovane venuto improvvisamente a mancare a soli 19 anni. Sarà quindi Pier Francesco Day. Un’occasione che ogni anno raggruppa tantissime persone, non solo amici e parenti del ragazzo scomparso prematuramente. Si celebra il suo ricordo con l’allestimento di una giornata sportiva con divertentissimi ed appassionanti tornei di calcio, una delle più grandi passioni di Pier Francesco. Ad organizzare la manifestazione l’associazione a lui dedicata che sistematicamente organizza eventi e partecipa ad iniziative sociali della città. Appuntamento da non perdere al campo sportivo Lino Battista. N.Costa