Giorno: 26 aprile 2017

26 aprile 2017 0

Piedimonte al voto- Monia Costa ed Ettore Urbano a colloquio con i residenti di Parco Valentina e zona Ater

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Proseguono gli incontri in vista dell’apertura della campagna elettorale a Piedimonte San Germano per l’elezione del sindaco e dell’amministrazione comunale. Il dottor Ettore Urbano, candidato a sindaco, ha incontrato nei giorni scorsi una delegazione di cittadini di Parco Valentina e della zona delle residenze Ater. Lo ha fatto accompagnato dalla candidata a consigliere comunale Monia Costa e dal candidato Maurizio Riccardi. Tante le tematiche trattate nel corso della tappa e ciò è stato più semplice anche grazie alla stessa Monia Costa che in quel quartiere è cresciuta e oggi ci vive con la sua famiglia. ” Tra i problemi principali di questa zona- tuona Costa- vi è la necessità della messa in sicurezza della strada in quanto da anni ripetutamente è stato chiesto di mettere dei dossi artificiali per evitare l’alta velocità dei veicoli in transito. Non meno importante- aggiunge determinata Monia Costa- il problema della spazzatura soprattutto nel quartiere popolare. Occorre mettere a punto misure precise ed efficaci per il decoro urbano. C’è molto da fare e per prima cosa ascoltare le persone e coloro che vivono da vicino problemi e questioni. Sono i cittadini a guidare gli interventi offrendo spunti di riflessione e mettendo in evidenza elementi ben precisi. La politica deve essere in grado di rispondere fattivamente e senza troppi indugi. Nessuno più di me può conoscere queste problematiche dato che qui sono nata. Questa volta ho deciso di impegnarmi in prima persona e di rispondere alle tante richieste ed urgenze con assoluta efficienza”. Costa ha infatti aderito al progetto Azione Comune proposto da Ettore Urbano e si dice pronta ad affrontare con determinazione ogni ostacolo e offrire il proprio contributo alla città. N.Costa

26 aprile 2017 0

Rapinavano coppiette appartate, arrestati quattro 20enni

Di admin

Aversa – Un’altra notte di spavento per le coppiette che sono solite appartarsi in cerca di intimità. Fra il 24 e il 25 aprile i carabinieri della sezione radiomobile del Reparto Territoriale di Aversa hanno arrestato, durante un servizio perlustrativo, 4 ventenni incensurati della provincia di Napoli che da tempo prendevano di mira le coppie appartate allo scopo di estorcere denaro, oggetti di valore e persino le stesse automobili.

I quattro sono stati colti in flagranza di reato, uno dei quali armato di pistola e tutti col volto coperto da passamontagna, dopo aver bloccato ancora una volta ben due coppie di giovaniche sostavano a bordo delle proprie autovetture in via Cappuccini ad Aversa. Dietro minaccia dell’arma si sono fatti consegnare borse contenenti effetti personali, cellulari e somme di denaro in contanti. Ottenuto il bottino si sono allontanati a bordo di un’automobile Fiat Punto Evo, con targa che avevano abilmente coperto in parte con del nastro adesivo. L’equipaggio della radiomobile,transitando in loco, nel notare l’autovettura con la targa alterata ha intimato l’alt. Ne è scaturito un breve inseguimento al termine del quale il veicolo in fuga è stato bloccato e tutti i quattro a bordo fermati. L’immediata perquisizione personale e veicolare ha consentito ai carabinieri di rinvenire e sequestrare l’arma utilizzata per le rapine, rivelatasi una replica, e di recuperare la refurtiva poi restituita ai legittimi proprietari. L’automobile con cui i rapinatori hanno tentato la fuga è risultata essere di proprietà di un 25enne di Sant’Antimo mentre gli arrestati sono stati condotti presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale.

Giulia Guerra

foto repertorio

26 aprile 2017 0

Terzo congresso della Fns Cisl Lazio. Vespia confermato segretario generale

Di admin

Lazio – Si è svolto oggi il 3 congresso della Fns Cisl lazio – “Sicurezza e soccorso: uniformare due valori di un unico diritto a tutela dei cittadini”

Appena eletta la nuova segreteria regionale del Lazio della Fns CISL Lazio  confermati come segretario generale Massimo Vespia, segretario generale aggiunto Massimo Costantino, mentre entra per la prima volta Riccardo Ciofi.

Il segretario generale Vespia, eletto all’unanimità, ha affermato “Non vi può essere un apparato di sicurezza efficiente, senza un dispositivo di soccorso tecnico urgente analogamente e considerato e strutturalmente dotato. Di riflesso non si possono arginare gli effetti estremamente deleteri di questa innaturale dicotomia, sicurezza e soccorso, solo stanziando medesimi fondi economici per l’uno o altro settore, vigili del fuoco o polizia penitenziaria, ma occorre ripensare seriamente a un concetto univoco di un diritto che se è tale, deve immancabilmente contemplare e considerare allo stesso modo le due facce della stessa medaglia”.

26 aprile 2017 0

Allarme soldi falsi, falsari arrestati grazie a carabiniere fuori servizio

Di admin

Cassino – La repentina segnalazione alla centrale dei carabinieri di Cassino di due giovani che, alla guida di un’auto, spacciavano banconote false, ha permesso di identificare ed arrestare i due soggetti.

Un Carabiniere del Comando Compagnia Carabinieri di Cassino, libero dal servizio, nel transitare nei pressi di un’attività commerciale, ha notato in sosta l’autovettura segnalata, con alla guida un giovane, in evidente attesa, poco dopo raggiunto da un altro individuo fuoriuscito da un esercizio commerciale.

I predetti, poco dopo, si fermavano davanti ad un bar individuato come nuovo obiettivo, ove acquistavano una bottiglia d’acqua ma, nel frattempo, sul posto giungevano altri militari che decidevano di bloccare e sottoporre a perquisizione i due sospettati. L’operazione ha permesso di identificare i due giovani e rinvenire, celati all’interno del veicolo e sulla loro persona,  40 banconote false da 20 euro per un importo complessivo di 800 euro, nonché alcuni prodotti consistenti in una cover di cellulare, un gratta e vinci, un pacchetto di sigarette ed una presa elettrica, ritenuti probabili acquisti effettuati tramite banconote false.

In considerazione della flagranza del reato i due individui venivano tratti in arresto mentre le banconote e l’autovettura sottoposte a sequestro. Gli arrestati sono stati ristretti in regime degli arresti domiciliari.

26 aprile 2017 1

Cassino- Al via la XVII edizione del Premio Letterario Nazionale Pellecchia

Di redazione

Tutto è pronto per la diciassettesima edizione del Premio Letterario Nazionale Pellecchia del Liceo Scientifico di Cassino. Due giorni di intense attività presso la sede che si trova in via Folcara. Si parte domani 27 aprile per una due giorni di notevole rilevanza. La manifestazione, che gode del patrocinio di numerosissimi enti e aziende del territorio, prenderà il via con lo svolgimento della prova a partire dalle ore 9.30 fino alle 14.00. A seguire nel pomeriggio inaugurazione della Mostra personale di fotografia di Benedetto Ciacciarelli. Infine ci sarà un momento dedicato al saluto conviviale e alla Banda Don Bosco. Per il 28 aprile invece rappresentazione teatrale di Non ti pago di De Filippo, a cura degli studenti. A seguire saluto del dirigente scolastico, il professor Salzillo, e la relazione del professor D’Arienzo. Si concluderà con la cerimonia di premiazione. Natalia Costa

26 aprile 2017 0

Vende la stessa auto a più acquirenti, truffatore smascherato a Cassino

Di admin

Cassino – La tempestività nel denunciare è lo strumento fondamentale per arginare le truffe. Bene ha fatto un 53enne dell’hinterland cassinate ad informare la polizia del commissariato di Cassino trovando la stessa auto che aveva comprato ma riconducibile ad un venditore con un’altra utenza telefonica. L’uomo,  dopo aver visionato un’inserzione online, per l’acquisto di un’auto, aveva contattato il venditore, versando per quell’auto un acconto di 1.360 euro.

Effettuato il bonifico, dopo un primo scambio di documenti, la compravendita però si blocca, con immotivate giustificazioni da parte dell’inserzionista.

Nel frattempo l’acquirente cassinate, navigando su internet, scopre che lo stesso veicolo è ancora in vendita e contatta l’autore dell’annuncio, ad un numero di cellulare diverso da quello fornito precedentemente.

Il 53enne scopre che è stato truffato e formalizzare la denuncia agli uomini del dirigente Alessandro Tocco.

Gli inquirenti accertano che l’IBAN, fornito per il bonifico, è riconducibile ad una carta prepagata intestata ad un 20enne del foggiano, che è anche intestatario dell’utenza di telefonia mobile contattata dal cassinate.

Il ragazzo astutamente aveva acquisito la documentazione del mezzo dal legittimo proprietario,  fingendosi interessato all’acquisto.

Il giovane truffatore viene pertanto deferito alla competente Autorità Giudiziaria.

26 aprile 2017 0

Controlli anti violenza a Cassino, la polizia denuncia giovane armato di bastone

Di admin

Cassino – Questa notte, nel corso di servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto dei reati di natura predatoria e criminalità in genere, gli agenti della Squadra Volante del Commissariato di Cassino, nella centralissima piazza Labriola – teatro in passato di risse in orario notturno – ha fermato e identifica un giovane alla guida di un’auto sportiva.

Nel corso del controllo documentale il conducente, un 23enne del luogo,  si è mostrato insofferente tanto che gli agenti hanno deciso di procedere ad una perquisizione veicolare, durante la quale è stato rinvenuto un bastone in legno.

Il ragazzo, non sapendo fornire  giustificazioni plausibili circa il possesso, è stato denunciato per porto abusivo di oggetti atti ad offendere, con relativo sequestro.

La Polizia di Stato ricorda infatti che senza giustificato motivo, non possono portarsi, fuori della propria abitazione o delle appartenenze di essa, bastoni muniti di puntale acuminato, strumenti da punta o da taglio atti ad offendere, mazze, tubi, catene, fionde, bulloni, sfere metalliche, nonché qualsiasi altro strumento non considerato espressamente come arma da punta o da taglio, chiaramente utilizzabile, per le circostanze di tempo e di luogo, per l’offesa alla persona.

26 aprile 2017 0

Sfidano le auto in transito, pericoloso gioco tra ragazzi in via Zamosch

Di admin

Cassino – Un gioco stupido che può costare molto caro ad alcuni giovanissimi di Cassino. Nel primo pomeriggio di oggi, il gruppetto è stato notato in via Zamosch, cimentarsi in quella che sembrava una pericolosa sfida alle auto in transito.

Quando la vettura sopraggiungeva in un punto stabilito, loro attraversavano improvvisamente la strada appena in tempo per non essere investiti.

Un cambio di direzione improvviso o un’andatura maggiormente sostenuta sarebbe bastato per causare la tragedia. Il “gioco” è stato  ripetuta più volte e alcuni passanti hanno segnalato l’accaduto alle forze dell’ordine.

Ermanno Amedei 

26 aprile 2017 0

Incendio di sterpaglie minaccia case a Velletri

Di admin

Velletri – Un incendio di sterpaglie su un terreno in stato di abbandono tra via di Ponente e Via Anatolia a Velletri, ha minacciato, oggi pomeriggio, diverse case. La zona non è molto lontana dal centro storico, eppure è lasciata in uno stato di degrado e di abbandono.

Le fiamme sono state segnalate poco prima delle 16 ed erano altissime. Si alimentavano della tanta vegetazione cresciuta senza controllo su un terreno privato spesso oggetto di segnalazioni alle forze dell’ordine proprio per motivi igienici e di pubblica sicurezza.

Le fiamme sono state domate dai vigili del fuoco di Velletri e avevano raggiunto già le recinzioni di alcune abitazioni. Sarebbe auspicabile un intervento della pubblica amministrazione per obbligare la proprietà a bonificare l’area.

Ermanno Amedei 

Le foto dell’incendio dopo essere stato domato

26 aprile 2017 0

Incendio auto a Gaeta, ipotesi intimidazione ad avvocato di giornalisti

Di admin

Gaeta – Potrebbe essere una azione intimidatoria quella compiuta nel corso della notte tra domenica e lunedì a Gaeta in via Pio IX dove sono state bruciate tre automobili e danneggiata una quarta.

Una delle tre vetture distrutte appartiene ad un avvocato di Roma, arrivata a Gaeta per trascorrere il lungo fine settimana del 25 aprile. Il legale difende gli interessi dei giornalisti di inchiesta di Repubblica e L’Espresso.

È anche su questa pista che stanno lavorando gli investigatori della polizia del commissariato di Gaeta diretti dal vice questore Maurizio Mancini.

Non vi sono dubbi sulla natura dolosa dell’incendio che, solamente grazie all’intervento della Volante, è stato scongiurato il ferimento di chi tentava di spostare le auto che erano parcheggiate vicino a quelle ormai avvolte dalle fiamme.

Gli investigatori, attraverso le immagini registrate dalle telecamere di impianti privati, stanno risalendo al mezzo con cui sono fuggiti i piromani.

Ermanno Amedei