pubblicato il4 aprile 2017 alle 12:05

Bambino nel pozzo a Velletri, i funerali di Adrian si svolgeranno in Romania dopo autopsia

Il cordoglio e la vicinanza del Sindaco. Ci si organizza per raccogliere fondi

Velletri – La salma di Adrian, il bambino caduto nel pozzo a Velletri, e  morto ieri sera dopo circa 48 ore di agonia, è ancora sotto sequestro nell’ospedale Bambin Gesù di Roma dove è stato portato sabato sera in condizioni disperate. La magistratura di Velletri che coordina le indagini svolte dai carabinieri della locale compagnia, ha disposto l’autopsia il cui incarico sarà affidato in giornata. Indagini ancora in corso ma al momento non risultano persone indagate.

Il funerale del piccolo Adrian si svolgerà in Romania. Sono queste le intenzioni dei genitori del bambino e successivamente un rito funebre anche in Italia.

“Ho portato la mia solidarietà e quella del popolo veliterno alla famiglia addolorata per la disgrazia”. Lo ha dichiarato il sindaco di Velletri Fausto Servadio dopo essere stato nella casa di via del Cigliolo dietro la quale, c’è il pozzo che sabato sera ha inghiottito il piccola Adrian. “Una visita per esprimere il cordoglio e vicinanza. Ho detto loro che se avessero bisogno di sostegno lo chiedessero”.

Un nucleo costituito dal padre del piccolo, dalla madre, dalla sorellina e dal nonno paterno, tutti rumeni ma perfettamente integrati a Velletri. Il padre è autotrasportatore, la madre svolge pulizie domestiche.

Di religione ortodossa, porteranno il piccolo Adrian in Romania non appena la procura lo permetterà. Intanto per sostenere economicamente le spese, si è attivata una catena di solidarietà per raccogliere fondi.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07