Iscrizioni medicina e odontoiatria
pubblicato il26 aprile 2017 alle 13:13

La biodiversità di Monte Sammucro-Mainarde meridionali. Verso riconoscimento Monumento naturale Terra di Confine. Convegno a San Vittore del Lazio

L’amministrazione di San Vittore del Lazio punta all’eccellenza argomentativa e sceglie il tema biodiversità, nicchia assoluta da sempre tipica del territorio, e lo fa con un convegno ad hoc coi massimi vertici regionali ed amministrativi deputati sul tema, invitati per un summit che ha i crismi assoluti del grande evento. “La biodiversità di Monte Sammucro-Mainarde meridionali. Verso il riconoscimento del Monumento naturale Terra di Confine”. Il titolo la dice tutta. San Vittore e chi oggi lo governa puntano al concreto e scommettono sulle bellezze “incognite” o sottovalutate finora di un territorio che merita, oltre ogni impasse, il titolo di zona confinaria di quello scrigno di bellezza assoluta che è il parco Nazionale Abruzzi-Molise. Merito dell’assessore D’Orsi, membro della giunta presieduta dalla Sindaca Nadia Bucci, che ha invitato per il prossimo sabato 6 maggio alle 17.00 presso la sala Consiliare, il Gotha delle autorità che sul tema diranno la loro e daranno l’avallo ad una strategia che non è utile, quanto piuttosto necessaria per scommesse concrete, oggettive, fattuali.
Gli interventi previsti sono quelli, dopo i saluti canonici della prima cittadina: di moderazione da parte dell’assessore al ramo, dottor Amilcare D’Orsi, del professor Michele Saroli, membro del Dicem dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, sanvittorese doc e vanto della comunità geologica regionale. Sul tema poi “Geologia del Monte Sammucro” si registrerà la presenza degli studenti dell’Istituto Agrario IIS San Benedetto di Cassino, con cui il Comune di San Vittore ha stipulato, con apposita Delibera, un protocollo di intesa ad hoc, sul tema “Coltivare oltre i 600 metri”. In merito, gli interventi saranno a cura: del professor Fernando Lucchese, dell’Università di Roma Tre, su “Emergenze floristiche e vegetazione dell’area di Monte Sammucro”; del dottor Fabio Stoch, Consulente del Mattm, e del professor Marco Seminara, Docente dell’Università di Roma la sapienza. In tema poi di “Biodiversità delle acque astatiche di Monte Sammucro l’assessore D’Orsi, che è anche un luminare sul tema in virtù di studi specialistici, parlerà dei “Vertebrati di Monte Sammucro” e degli “Aspetti di zoogeografia delle Mainarde meridionali”.
Chiosa di assoluto spessore a cura dell’archeologo Dante Sacco, sul progetto “Summa Ocre” e sul “Massiccio del Sammucro: viabilità di confine e territorio stratificato fra aspetti culturali e cultuali”. Gli invitati sono di gerarchia assoluta, in tema con la delicatezza dell’argomento: Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio; Mauro Buschini, Assessore all’Anbiente della Pisana; il suo collega, con delega più che mai specifica sul tema, Carlo Hausmann, assessore ad Agricoltura, caccia e Pesca; Mario Abbruzzese, consigliere della Regione Lazio; Gianluca Quadrini, Presidente della XV Comunità Montana “Valle del Liri”; Antonio Pompeo, Presidente della provincia di Frosinone; Loreto Policella, presidente del Gal Ver.La; il professor Marco dell’Isola, ingegnere dell’ateneo cassinate e direttore del Dicem.
In più, per rispettare il tono ecumenico della kermesse, sono stati estesi inviti ai Sindaci dei Comuni di: Rocca D’Evandro, Mignano Montelungo, Conca Casale, Cervaro, San Pietro Infine e Cassino, oltre che a tutti i primi cittadini ricadenti sotto l’egida gestionale della XV Comunità montana “Valle del Liri”.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07