pubblicato il8 aprile 2017 alle 16:03

Niente strisce blu al S. Scolastica, convenzione con la polizia locale contro il “parcheggio selvaggio”

“Il Comune di Cassino non metterà nessuna striscia blu a pagamento presso il parcheggio dell’ospedale Santa Scolastica”. Lo ha ribadito il sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, in una nota sulla sua pagina facebook. Entra, quindi, direttamente nella notizia il Primo Cittadino, apparsa nei giorni scorsi su organi di stampa.
“La zona di cui si sta parlando è di proprietà della Asl – precisa D’Alessandro – e l’unica convenzione che si potrebbe stipulare con l’azienda sanitaria locale è quella per offrire il supporto degli agenti della polizia municipale per il controllo della sosta selvaggia. Nessuna striscia blu o parcheggio a pagamento sarà predisposto dall’amministrazione comunale che non ha le competenza nè la volontà. Il Comune non è nella posizione nè ha l’obiettivo di predisporre le strisce blu e quindi la sosta a pagamento nel parcheggio dell’ospedale Santa Scolastica. “Questa ipotesi non è stata ventilata da nessuno dei membri di questa amministrazione, piuttosto il nostro impegno – ha ribadito il sindaco – sarà quello di controllare che le macchine non vengano lasciate in sosta fuori dalle aree predisposte questo sarà per garantire la sicurezza degli utenti e facilitare la circolazione nelle zone antistanti l’entrata dell’ospedale quindi l’unica convenzione stipulata è stata quella che prevede una fase di controllo dell’area con uomini della municipale affinché verificano la regolarità delle vetture negli stalli, sulle rampe e davanti all’ingresso. “Le strisce blu non potranno mai essere del Comune,  – ha concluso D’Alessandro – qualora qualcuno deciderà di predisporre il parcheggio a pagamento all’ ospedale saranno altri enti ma sicuramente non quello di piazza De Gasperi. Con la convenzione  stipulare con l’Ente di piazza De Gasperi e la Asl, forse si eliminerà il malcostume di parcheggiare le auto a ridosso dell’ingresso principale del nosocomio cassinate, nelle stradine adiacenti ed in prossimità della rampa di accesso al Pronto soccorso e, soprattutto, in modo incivile dai “furbetti del contrassegno invalidi” negli spazi riservati. Finalmente in caso di mancanza di rispetto delle regole si saprà di chi è la competenza a sanzionare e rimuovere le auto che intralcino il passaggio dei mezzi d’emergenza e di soccorso. La polizia locale e le altre forze dell’ordine saranno, quindi, autorizzati a rimuovere quelle vetture. Finirà il pretestuoso rimbalzo di responsabilità sulla competenza come è avvenuto fino ad oggi.

F. P.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07