Giorno: 5 maggio 2017

5 maggio 2017 0

Le Quattro Stagioni di Vivaldi per la festa della Madonna della Rinascita e di San Giovanni Paolo II a Piedimonte San Germano

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Due giorni da non perdere a Piedimonte San Germano in occasione dei festeggiamenti in onore di San Giovanni Paolo II e della Madonna della Rinascita. È stato allestito dal parroco don Tonino Martini un programma di pregio che prevede una parte religiosa ed una civile. Si inizia domenica 7 maggio alle ore 17.00 con la celebrazione della Santa Messa in piazza Sturzo davanti alla suggestiva edicola dedicata alla Madonna della Rinascita. Poi ci si sposterà nella Chiesa Santa Maria Assunta di piazza Municipio per l’attesissimo concerto dell’Orchestra da camera Daniele Paris composta da 13 musicisti e diretta dal maestro Vincenzo Mariozzi con i solisti Francesco Mariozzi al Violoncello e Corrado Stocchi al Violino. Eseguiranno le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi, un concerto in Do Magg. RV 400 per violoncello, archi e cembalo. Nel corso dell’esecuzione, che prenderà il via alle ore 18.00, i presenti potranno seguire i vari movimenti con una brochure curata da Don Tonino Martini su un attento studio ad hoc. Il concerto è gratuito e rappresenta un evento di elevatissima caratura che va ad impreziosire ulteriormente la festa della Madonna della Rinascita e di San Giovanni Paolo II, giunta alla VI edizione. Lunedì 8 maggio invece sarà possibile assistere alla celebrazione della messa solenne alle ore 19.00 nella parrocchia Santa Maria Assunta. Seguirà un interessantissimo concerto della Banda Don Bosco di Cassino, diretta dal maestro Marcello Bruni.

5 maggio 2017 0

Incendio a Pomezia, 30 vigili al lavoro. Allarme inquinamento

Di admin

Pomezia – L’incendiomalla Eco X di Pomezia ha generato paura e timori, in un raggio di decine di chilometri. L’inquietante colonna di fumo nero che si è levata dallo stabilimento che tratta materiale plastico e cartaceo era visibile anche da Roma e da Latina.

Inevitabile, fin dai primimmomenti, temere per le ripercussoni sull’ambiente tanto che la Asl Roma 6, ha diffuso una comunicazione indirizzata a tutti comuni del comprensorio, consigliando, in via precauzionale, di mantenere chiuse le finestre ad abitazioni, scuole, uffici, locali pubblici e ospedali; di non mettersi in viaggio se non necessario; di lavare accuratamente frutta ed ortaggi raccolti nei prossimi giorni.

guarda il video

Intanto sul posto hanno lavorato circa 30 vigili del fuoco con mezzi antincendio usati nell’aeroporto di Ciampino. Si sta procedento allo smassamento dell’enirme quantità di materiale bruciato per evitare che le fiamme ritrovino vigore. Intanto un chilometro di Appia antica è stata chiusa al traffico e alcune famiglie sono state evacuate.

Ermanno Amedei

5 maggio 2017 0

Pontecorvo- 4 persone nei guai per una rissa avvenuta dopo incontro di pallavolo

Di redazione

Pontecorvo- Nella mattinata odierna, i Carabinieri della Stazione di Pontecorvo deferivano in stato di libertà quattro persone del luogo, incensurate, poiché resesi responsabili del reato di “rissa con lesioni personali”: Gli accertamenti effettuati dai militari operanti consentivano di accertare che i predetti, il 15 aprile scorso al termine dell’incontro di pallavolo della 2^ divisione maschile, tra l’A.S.D. Pol. studentesca Pontecorvo e la A.S.D. Supino Volley, dopo insulti e spintoni tra loro, originavano una rissa a seguito della quale riportavano delle lesioni. Considerando le circostanze dell’evento i prevenuti, tre spettatori ed un giocatore di una delle squadre, venivano contestualmente proposti per l’applicazione del provvedimento di DASPO (divieto di accedere alle manifestazioni sportive). Immagine d’archivio

5 maggio 2017 0

Nessuna antenna radiofonica a San Nicola

Di redazionecassino1

Cassino – “Scongiurato il pericolo di una immediata installazione di una antenna radiofonica Vodafone in località San Nicola”. Lo ha dichiarato l’Assessore all’Urbanistica del Comune di Cassino, Beniamino Papa.

“Dopo aver ottenuto la sospensiva nel mese di gennaio da parte del Tar sul presupposto che il comune non si era mai espresso sull’istanza presentata in 29 gennaio 201, la Vodafone nell’udienza che si è svolta giovedì scorso dinanzi al Tribunale Amministrativo di Latina ha chiesto un termine per valutare le nuove motivazione addotte dall’assessorato all’urbanistica circa la illegittimità dell’opera che stava per essere eseguita. In sostanza il comune di Cassino ha depositato una relazione tecnica evidenziando che nella domanda presentata inizialmente dalla Vodafone vi era contenuta una erronea rappresentazione del fatto. Era stata omessa, infatti, la presenza di altre tre stazioni emittenti, la più vicina posta ad una distanza di circa 450 metri, in prossimità dell’uscita A1 – casello di Cassino. Di queste tre stazioni emittenti i tecnici dell’ufficio urbanistica hanno constatato sia la presenza di quella innanzi indicata e sia delle altre due poste ad una distanza di circa 650 metri dal sito dove dovrebbe sorgere la nuova antenna. Ciò in palese contrasto con quanto dichiarato dal gestore telefonico che nel paragrafo denominato “presenza di altre emittenti” ha riferito che “nelle vicinanze non è visibile la presenza di altre emittenti nel raggio di alcune centinaia di metri”.

A mio avviso la suddetta omissione ha influenzato l’istruttoria della pratica e soprattutto il parere dell’Arpa. Per tale motivo ho avanzato istanza all’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente di pronunciarsi nuovamente tenendo conto di questa situazione di fatto che non era stata indicata nella richiesta del permesso a costruire.

E’ evidente che sulla questione bisognerà fare piena luce nell’interesse della salute dei cittadini, facendo una corsa contro il tempo perchè indubbiamente tali rilievi dovevano essere evidenziati al momento della presentazione della domanda da parte di Vodafone che ha beneficiato di una oggettiva inerzia da parte della precedente amministrazione. E’ probabile che la il gestore telefonico sarà costretto a presentare dei motivi aggiunti al ricorso sui quali noi potremmo interloquire alla luce dei rilievi effettuati, in cui sono state utilizzate strumentazioni precise ed omologate alle attuali normative vigenti. Parallelamente cercheremo di ultimare il censimento delle stazioni emittenti al fine di redigere uno strumento indispensabile per il comune quale, appunto, il piano antenne”. Ha concluso l’assessore all’Urbanistica, Beniamino Papa.

foto di repertorio

5 maggio 2017 0

“Adotta un giardino: La SKF ha iniziato lavori sulla rotatoria Casilina sud

Di redazionecassino1

Cassino – Dopo l’inizio dei lavori nelle aree verdi i piazza de Gasperi e Di Piazza Toti, relativi al progetto “Adotta un giardino”, sono partiti oggi anche sulla rotatoria di via Casilina Sud nei pressi dell’aziende SKF che è la società che ha voluto procedere alla sistemazione dell’area aderendo all’iniziativa promossa dal Comune di Cassino.

“Voglio ringraziare le società che fino a questo momento hanno “adottato” alcuni giardini della nostra città sto parlando della Rei Spa per la piazza antistante il comune. La Scad sas per la ristrutturazione della fontana e della riqualificazione del giardino di Piazza Toti e la SKF che ha iniziato gli interventi sulla rotatoria Agip.

Lo scopo del progetto “Adotta un giardino” è ridare dignità alle aree verdi di Cassino dopo cinque anni di abbandono ed incuria.

Vorrei, inoltre, chiarire che le aree oggetto dei contratti di sponsorizzazione manterranno la funzione ad uso pubblico in base alle destinazioni previste dagli strumenti urbanistici del Comune.

Non voglio essere ripetitivo, ma, sempre per i più scettici, voglio spiegare quali sono i vantaggi delle “adozioni”: innanzitutto l’ente risparmia nella gestione del verde, laddove le risorse finanziarie in questo settore sono sempre più scarse. In secondo luogo intere aree urbane vengono sottratte così al rischio dell’abbandono, e della violenza, e anche alla possibilità di fare qualche speculazione edilizia. Il concetto mi sembra abbastanza chiaro”. Ha concluso il consigliere Angelo Panaccione.

 

5 maggio 2017 0

Albano Laziale – Coltivava marijuana in casa, 64enne arrestata

Di admin

ALBANO LAZIALE – E’ stato il forte odore acre di marijuana a tradire la donna di 64 anni che, nella tarda serata di ieri, è stata arrestata dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castel Gandolfo. Per lei l’accusa è di produzione, coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, giunti sotto casa della donna a Cecchina di Albano Laziale a seguito di alcune segnalazioni, hanno da subito sentito un forte odore di marijuana provenire dall’abitazione.

Così è scattato il blitz e, dopo aver fatto irruzione nell’appartamento, i Carabinieri si sono trovati di fronte ad una vera e propria coltivazione di canapa indiana. Infatti, oltre a ventuno piante di marijuana per un peso complessivo di circa 700 grammi, i militari hanno rinvenuto due serre artigianali complete di lampade fluorescenti per favorire la crescita delle piante. Un vero e proprio “laboratorio della droga” dove ovviamente non mancavano bilancini di precisione e vario materiale per confezionare lo stupefacente.

Dopo l’arresto, l’insospettabile donna è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari in attesa del processo.

5 maggio 2017 0

A1- Incidente tra Pontecorvo e Ceprano, coinvolta una coppia di 55enni

Di redazione

Nell’incidente che si è verificato questa mattina sul tratto di A1 compreso tra Pontecorvo e Ceprano, in direzione Nord, a rimanere ferite in modo grave sono state due persone di 55 anni. Si tratta di una coppia di origini campane. I due viaggiavano a bordo di una Peugeot quando, per cause ancora al vaglio degli agenti della polizia stradale della sottosezione di Cassino diretti dal sostituto commissario Giovanni Cerilli, l’auto si è ribaltata. L’uomo e la donna sono rimasti incastrati tra le lamiere. Immediatamente sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Cassino. I feriti sono stati elitrasportati a Roma a causa delle gravi condizioni di salute.

5 maggio 2017 0

Incidente in A1- Due feriti gravi, traffico bloccato

Di redazione

Sul tratto di A1 compreso tra Pontecorvo e Ceprano si è verificato nella tarda mattinata di oggi un incidente che sta generando alcuni disagi al traffico veicolare. Coinvolta una sola auto. Due persone sono ferite in maniera grave e per entrambe è stato disposto l’immediato trasferimento in ospedale con eliambulanza. Sul posto stanno ancora lavorando i soccorsi. Registrato l’intervento dei vigili del fuoco, di due mezzi del 118, di eliambulanza e didipolizia polizia stradale. Sul tratto si stanno verificando dei disagi al traffico veicolare e code sono segnalate da autostrade per l’Italia. Immagine d’archivio

5 maggio 2017 0

Piedimonte al voto. Ferdinandi: “Abbiamo energie e coraggio per fare una città moderna”

Di redazionecassino1

Piedimonte San Germano – Settima tappa per il “Tour della Proposta” del candidato a primo cittadino di Piedimonte San Germano, Gioacchino Ferdinandi. Il gruppo capeggiato dal trentacinquenne avvocato incontrerà i cittadini fino al 9 di maggio prossimo per presentare progetti, idee e proposte del movimento civico Piedimonte#ORA. Giovedì 4 maggio, alle ore 19, il tour ha fatto tappa in via Pastrengo a Piedimonte San Germano. Ad accompagnare l’aspirante Sindaco Ferdinandi vi era uno dei dodici sostenitori della sua candidatura, Carlo Cerrito. E’ stato proprio quest’ultimo, davanti ad un folto gruppo di residenti, simpatizzanti e cittadini ad introdurre l’argomento e a presentare il progetto Piedimonte #ORAmoderna. “Una città sul cui territorio insiste uno stabilimento automobilistico fra i più automatizzati d’Europa, un’industria che vanta di essere 4.0, non può non essere moderna e al passo con i tempi – ha detto Cerrito -. E’ sulla base di questo che Piedimonte #ORA ha messo nero su bianco alcuni progetti che sicuramente serviranno a migliorare e a far crescere il paese e a dare quel valore aggiunto di modernità di cui ha bisogno. Fra le cose che maggiormente ci stanno a cuore vi sono: il Documento Programmatico di Indirizzo (D.P.I.) e la formalizzazione del Piano Regolatore (P.U.G.C.), oltre al bisogno di investire e potenziare le energie alternative per creare risparmio e risorse. Ma nei nostri programmi ci saranno anche la redazione di un Piano Urbano della Mobilità, al fine di migliorare l’assetto del traffico veicolare, della mobilità ciclistica e il piano dei parcheggi. Un occhio di riguardo lo avremo anche per il monitoraggio delle problematiche relative alla fornitura idrica (ACEA ATO 5) e del gas (ATEM FR 2 – Est), oltre alla riqualificazione delle aree cimiteriali, tramite studio di ipotesi di ampliamento, soprattutto per il Cimitero nella parte Alta. Inoltre – ha concluso Cerrito – c’è un progetto che potrà essere realizzato a breve termine: la “Casa dell’Acqua”, una struttura che eroga acqua potabile ad un costo molto contenuto, che permetterà di ridurre notevolmente l’utilizzo della plastica, salvaguardando l’ambiente ed azzerando i costi pubblici dello smaltimento”. A Cerrito ha fatto eco il candidato Sindaco Gioacchino Ferdinandi. “Sembrerà banale – ha sottolineato – ma i problemi più urgenti riguardano la manutenzione dello spazio pubblico, della rete idrica, fognaria e del metanodotto esistente che sono interventi sui quali si può intervenire solo attraverso Acea e Atem. Troppi marciapiedi rotti, troppa sporcizia, troppi parchi abbandonati, questo ci ha fatto notare la gente nel Tour dell’Ascolto. Lo spazio pubblico è un simbolo di modernità se curato: non ci si sente pienamente cittadini di fronte all’abbandono delle cose che sono di tutti. Ho capito in quaranta giorni di ascolto che il Comune per i cittadini è il marciapiede sotto casa rotto da venti anni o la perdita idrica che non viene riparata o semplicemente una fontana in piazza disattiva. Noi – ha affermato Ferdinandi – lavoreremo molto su questo per ridare a Piedimonte e ai sui cittadini quel senso di appartenenza ad una comunità. Ma per fare questo, una volta Sindaco, la mia prima urgenza sarà quella di convocare tutte le persone che lavorano per il Comune e condividere con loro l’idea che operare nel pubblico impiego non è un lavoro come gli altri, ma una missione ed un onore. L’obiettivo sarà motivare queste persone perbene che ho già conosciuto da consigliere di minoranza, con loro mi voglio impegnare per far fare a Piedimonte quel salto di qualità di cui ha bisogno per essere città moderna e al passo con i tempi. Un salto di qualità che da troppo tempo viene prospettato, promesso, ma che ancora non è arrivato. Oggi siamo ad un bivio, c’è bisogno di chi ha il coraggio e le energie giuste per trasformare la nostra città in un luogo europeo. Mi sono candidato – ha concluso Ferdinandi – per guidare questo cambiamento, altrimenti restiamo una piccola città bloccata da troppe incrostazioni che impediscono di cambiare ciò che va cambiato e di far funzionare ciò che adesso fa comodo che non funzioni”.

5 maggio 2017 0

Rogo sulla via Pontina Vecchia- Fiamme in un deposito di rifiuti plastici. Nessun ferito

Di redazione

–Aggiornamento incendio via Pontina Vecchia— Questa mattina un vasto incendio ha messo in allarme la zona tra Pomezia e Roma. Un rogo sul quale i vigili del fuoco sono a lavoro dalle 8.30 circa. Le fiamme hanno interessato, per cause da chiarire, alcune balle compresse di materiale plastico presenti in un deposito di rifiuti plastici appunto. Una colonna di fumo nero era visibile da tutta la zona fino a Roma. Sul posto oltre ai vigili del fuoco sono intervenuti anche la polstrada di Aprilia, gruppo di protezione civile e un automezzo speciale. Non risultano feriti o persone intossicate. N.C.